Giugno 29, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Ridurre le emissioni di anidride carbonica: i frigoriferi contro i cambiamenti climatici

DottIl numero esatto di frigoriferi nel mondo è sconosciuto. Ma c’è molto. Consumano la propria elettricità e anidride carbonica2Emissioni di inquinamento climatico. Se l’efficienza dei dispositivi può essere migliorata, sarà un’enorme leva nella lotta al riscaldamento globale. Così il gruppo tecnologico tedesco Siemens ha realizzato frigoriferi aperti per una catena di supermercati britannica. Nel Regno Unito, questi dispositivi si distinguono ad alta voce Siemens per almeno l’uno per cento del consumo totale di elettricità. “Utilizzando le nostre tecnologie digitali, è stata sviluppata una lama d’aria ad alte prestazioni che controlla la cortina del freddo e mantiene il freddo nel frigorifero”, afferma Cedric Naik, membro del consiglio di Siemens, dei negozi FAZ 5000 in Gran Bretagna, già convertiti. Ciò consentirà di risparmiare circa 1,2 TWh di energia all’anno e 300.000 tonnellate di CO22 Evitalo. Se tutti i frigoriferi dei supermercati nel Regno Unito fossero convertiti, il risparmio potrebbe far risparmiare fino a 800.000 case per un anno, secondo Siemens.

sven asttimer

Redattore responsabile per i report aziendali.

“La tecnologia può dare un enorme contributo alla protezione del clima”, afferma Nike, responsabile degli affari con i clienti industriali. Sempre più aziende cercano soluzioni tecniche per ridurre l’anidride carbonica2– Ridurre l’impronta. Questo accade spesso con il “gemello digitale”, ovvero lo sviluppo del prodotto nel mondo digitale, che può simulare tutte le caratteristiche. Anche Siemens sta facendo lo stesso per questo: il progetto Siemensstadt a Berlino, un mega progetto di costruzione, è stato inizialmente costruito interamente nel “metaverso”, come è stato chiamato di recente. Nike spiega che è così che previene errori di pianificazione inefficaci. Il gemello digitale non è un’idea nuova, l’industria tedesca è stata all’inizio in questo campo. Ma ora, secondo Nike, dovrebbe seguire il passo successivo. “Abbiamo bisogno di trasparenza e comparabilità quando si tratta di CO2– Impronta del prodotto e cooperazione sulla tracciabilità nella catena del valore”, afferma il direttore durante il World Economic Forum di Davos, che vuole lavorare su questo in diversi round di colloqui nelle montagne svizzere.

READ  Stelle cadenti nel novembre 2021: come guardare le fulminee Leonidi









Quest’anno, la guerra in Ucraina è stata l’argomento dominante a Davos e ha messo in secondo piano una serie di altri argomenti agli occhi dell’opinione pubblica. Questo include anche il combattimento Cambiamento climaticoSoprattutto perché l’attivista svedese Greta Thunberg non ha dato una sfaccettatura alla questione quest’anno. Fortunatamente, dice uno dei partecipanti, possiamo finalmente parlare obiettivamente del contenuto. Il faro di speranza in questi tour è Greentech. Il punto è usare la tecnologia per combattere il cambiamento climatico.

Ci vuole un po’ di coraggio

Jean Pascal Tricoire è il suo elemento in questo argomento. In qualità di CEO della rivale francese Schneider Electric di Siemens, ha allineato con successo il suo gruppo alla sostenibilità, che è generalmente riconosciuta. Vede anche una maggiore efficienza come un modo promettente per salvare il clima. Tuttavia, spiega la propria professione: “Di solito l’amministratore delegato conosce molto bene i suoi costi informatici, ma nessuno conosce i suoi costi energetici”, si è lamentato il francese durante una discussione al World Economic Forum. Nella sua collezione, dipende completamente dalle reti e dalla trasparenza dei dati, che riveleranno un enorme potenziale di risparmio. Nella fase successiva, la collaborazione deve ora andare oltre i confini aziendali, motivo per cui Tricoire vuole aprire le sue piattaforme dati anche a terze parti.