Rapporto di mercato: il DAX è ancora a un livello elevato

Date:

Share post:

Saveria Marino
Saveria Marino
"Analista incredibilmente umile. Esperto di pancetta. Orgoglioso specialista in cibo. Lettore certificato. Scrittore appassionato. Difensore di zombi. Risolutore di problemi incurabile."


Rapporto di mercato

Stato: 05/12/2023 18:26

È stato un fine settimana ragionevolmente indulgente nel mercato azionario tedesco. L’indice DAX è leggermente aumentato ed è tornato all’estremità superiore del suo attuale intervallo di negoziazione, poco prima della soglia dei 16.000 punti.

Le negoziazioni alla Borsa di Francoforte sono state determinate dalle speranze che i venti contrari delle banche centrali si attenuassero, ma anche da altre preoccupazioni sull’economia. Questo non è uno scenario nuovo, perché i “tori” (acquirenti) e gli “orsi” (venditori) si stanno attualmente neutralizzando a vicenda, senza anticipare la direzione in cui oscillerà il pendolo del mercato azionario. Una grande quantità di nuovi bilanci aziendali e dati economici non ha cambiato nulla di questa posizione di partenza la scorsa settimana di negoziazione.

Tra l’altro, la notizia che i colloqui tra Cina e Stati Uniti sono ripresi dopo lunghe e intensificate tensioni hanno fornito oggi uno slancio positivo.

Il DAX ha infine chiuso in rialzo di mezzo punto percentuale a 15.913 punti, a un massimo giornaliero di 15.938 punti. La linea di fondo è che la mancanza di movimento nel DAX continua, e c’è stato un leggero calo di circa lo 0,3% nel confronto settimanale.

L’indicatore di Borse tedesco si muove da un mese in un range ristretto di circa 400 punti tra 15.600/15.700 punti in basso e 16.000 punti in alto.

In termini di economia, la situazione sembra attualmente più cupa che migliore, afferma lo stratega di mercato Uwe Streich della Landesbank Baden-Württemberg (LBBW). Vede persino il recente numero molto debole di ordini dalla Germania e la produzione industriale interna come un segno di stagnazione. Vede anche che gli Stati Uniti stanno perdendo sempre più terreno.

Secondo Robert Halfer, analista del mercato dei capitali presso Baader Bank, le azioni attualmente mancano di una nuova “spinta” di slancio. “Poiché i rischi economici sono recentemente tornati al centro dell’attenzione degli investitori, i mercati azionari stanno perdendo la loro forza fondamentale. Tuttavia, allo stesso tempo, la recessione economica è vantaggiosa per mitigare l’inflazione, il che rende più facile per le banche centrali iniziare a uscire dal tasso di interesse turno”, ha spiegato Halver.

Altri rischi immediati includono la progressione inaspettata della crisi bancaria regionale degli Stati Uniti e la minaccia di bancarotta degli Stati Uniti a causa delle spaccature del Congresso tra repubblicani e democratici. Tuttavia, gli esperti presumono che i principali partiti, come spesso accade, raggiungeranno un accordo poco prima della scadenza del Congresso degli Stati Uniti per evitare il default dello Stato.

A New York, dopo un avvio letargico delle contrattazioni, i principali indici azionari sono diventati negativi all’unisono. Il principale indice Dow Jones ha perso leggermente, dello 0,15%, e la borsa tecnologica, Nasdaq, di circa lo 0,3%.

Come prima in Europa, gli investitori stanno attualmente valutando le opportunità nel mercato azionario dall’arresto dei tassi di interesse che potrebbe verificarsi a breve dalla Federal Reserve statunitense e dagli effetti negativi dell’imminente recessione. Nel frattempo, il sentimento tra i consumatori statunitensi si sta deteriorando. Il clima dei consumatori di maggio esaminato dall’Università del Michigan è diminuito più drasticamente di quanto previsto dagli economisti.

Ora è stato aggiunto il tetto del debito della Spada di Damocle. Potrebbe essersi lasciato prendere la mano, però. Secondo i resoconti dei media, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il presidente repubblicano della Camera dei rappresentanti Kevin McCarthy hanno rinviato un altro incontro previsto per venerdì. Invece, ci sono più colloqui tra negoziatori. L’emittente televisiva NPR ha riferito che l’incontro è stato rinviato per non invertire i progressi compiuti finora.

L’analista Christian Henke della società di intermediazione IG scrive che nel peggiore dei casi immaginabili, i mercati finanziari sono minacciati di collasso. Ma l’esperto ritiene che sia i democratici che i repubblicani probabilmente eviteranno il default e le turbolenze nei mercati dei capitali negli ultimi cinque-dodici anni.

La valuta condivisa continua la tendenza debole del giorno precedente ed è attualmente scambiata a $ 1,0854, in calo da $ 1,09. Pertanto, il dollaro sta estendendo i suoi guadagni nei confronti dell’euro. La Banca Centrale Europea ha fissato il tasso di riferimento a 1,0892 (giovedì: 1,0930) dollari.

Negli Stati Uniti, l’inflazione sta iniziando a moderarsi un po’, alimentando la speculazione che la Federal Reserve americana si prenderà una pausa dall’aumento dei tassi di interesse. Tuttavia, i funzionari della Fed rimangono cauti. Solo giovedì il presidente della Federal Reserve regionale di Richmond, Thomas Barkin, ha avvertito che l’inflazione rimarrà ostinatamente alta.

Oggi segui Neel Kashkari, presidente della Riserva federale regionale di Minneapolis. Anche a suo avviso, la pressione sui prezzi è ancora troppo alta. Il dollaro sta attualmente beneficiando della prospettiva di un percorso piuttosto contenuto da parte della Federal Reserve statunitense.

Sul prezzo del petrolio pesano anche le incertezze sullo sviluppo economico globale. Le quotazioni attualmente tendono a riprendersi un po’ nel trading volatile. Dopo le notevoli riduzioni del giorno prima, oggi i prezzi si sono stabilizzati.

C’è incertezza sullo sviluppo economico nei mercati finanziari e nei mercati delle materie prime. Si teme una recessione per la più grande economia mondiale, gli Stati Uniti d’America, nel corso dell’anno. La seconda economia più grande, la Cina, si sta riprendendo, ma in modo incoerente. Mentre i fornitori di servizi sono in crescita, ci sono problemi nel settore ad alta intensità energetica. Questo pessimismo economico pesa sui prezzi del petrolio.

Secondo gli esperti di materie prime di Commerzbank, ci sono segnali che il mercato sarà sottofornito nella seconda metà dell’anno. “È probabile che questo sia maggiore a causa dei tagli volontari alla produzione in alcuni paesi dell’OPEC che si applicheranno da maggio, anche se non si ipotizzano ulteriori tagli per l’Iraq”, si legge in un commento. L’emergere di un “significativo” deficit di offerta indica un aumento dei prezzi del petrolio durante l’anno.

La debolezza è continuata nella più grande criptovaluta per capitalizzazione di mercato, Bitcoin. Alla fine della settimana, il prezzo è sceso al livello più basso in quasi due mesi. Un bitcoin deve essere pagato sulla piattaforma di trading Bitstamp al prezzo basso di $ 26.100. Ma dall’inizio dell’anno, il saldo è stato chiaramente positivo e il prezzo è aumentato di circa il 60%.

Rheinmetall è stato uno dei maggiori vincitori del DAX. Secondo le informazioni dei circoli della difesa, la Bundeswehr vuole acquistare 18 carri armati principali Leopard 2 per colmare le lacune dopo la consegna all’Ucraina. Inoltre, il gruppo di armi ha concluso un progetto congiunto per la costruzione e la riparazione di carri armati in Ucraina.

Tra i singoli titoli del DAX, anche Allianz era al centro dell’attenzione. L’aumento dei prezzi e l’aumento degli affari nel ramo danni hanno portato l’utile operativo di Allianz a salire del 24% a 3,73 miliardi di euro nel primo trimestre.

L’utile netto, che ha perso un anno fa a causa degli accantonamenti per il caso di hedge fund “alfa strutturato”, è più che quadruplicato a 2,03 (0,47) miliardi di euro, ma è stato inferiore alle aspettative degli esperti. Il titolo si è mosso a malapena dopo aver pagato un dividendo di 11,40 euro la scorsa settimana.

Dopo la detrazione dei guadagni, BMW si trovava visivamente nella parte inferiore dell’indice DAX. La società ha notevolmente aumentato il dividendo per l’anno fiscale 2022 da € 5,80 a € 8,50. Pertanto, il rendimento da dividendi è di circa il 7,8%.

Il traffico passeggeri all’aeroporto di Francoforte si è ripreso leggermente dalla crisi del coronavirus a causa dell’ondata di viaggi di Pasqua. L’operatore aeroportuale Fraport ha contato circa 4,8 milioni di passeggeri ad aprile, in aumento del 21,5% rispetto all’anno precedente. Il volume era inferiore del 20% rispetto a prima della pandemia nell’aprile 2019. A marzo, l’arretrato era di circa il 23%.

Il produttore di tecnologia medica Philips ha cancellato le accuse di violazione della legge negli Stati Uniti pagando 62 milioni di dollari. Il confronto riguarda “potenziali irregolarità nel settore dei dispositivi medici” in Cina tra il 2014 e il 2019, per le quali la società ha stanziato 60 milioni di dollari nel quarto trimestre dello scorso anno.

Tesla alza nuovamente i prezzi delle auto elettriche negli Stati Uniti. Secondo le informazioni sul sito Web dell’azienda, il premio per i modelli S, X e Y è nella fascia percentuale bassa a una cifra. La Model S ora parte da $ 88.490, la Model X da $ 98.490 e la Model Y da $ 47.490. Ciò significa che i prezzi sono ancora ben al di sotto del livello di inizio anno. Le azioni Tesla sono aumentate di circa l’1% sul Nasdaq.

Grazie a una fiorente attività di gioielleria, il produttore di beni di lusso Richemont si è rafforzato. Nell’ultimo anno finanziario 2022/23, il fatturato del gruppo svizzero è aumentato del 19% raggiungendo un valore record di 19,95 miliardi di euro. Il risultato operativo del produttore di gioielli Cartier e di orologi dei marchi A. Lange & Söhne e IWC è aumentato di oltre un terzo.

“Il settore del lusso sta andando molto bene perché la Cina è più incentrata sulla ripresa interna che sulla produzione”, ha affermato Anthee Tsovali, stratega di State Street Global Markets.

La società di videogiochi Nintendo ha rilasciato un nuovo capitolo della leggendaria serie di Zelda. The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom è andato esaurito a mezzanotte. A causa della differenza di fuso orario, i fan dei videogiochi giapponesi hanno avuto il loro turno per primi. Da Tokyo a Parigi, le code si sono formate ore prima dell’apertura notturna dei negozi a causa dell’uscita di Zelda.

Un errore di configurazione nel cloud ha causato una violazione dei dati presso la più grande casa automobilistica del mondo, la Toyota. Toyota ha dichiarato che i dati dei veicoli di circa 2,15 milioni di clienti in Giappone da novembre 2013 a metà aprile 2023 sono stati resi disponibili al pubblico. Ciò può includere dettagli come la posizione del veicolo e i numeri di identificazione del dispositivo del veicolo.

Google lancerà anche il suo bot di testo AI Bard nell’UE e in Germania. Lo ha annunciato ieri il CEO Sundar Pichai. Di recente, nel settore si è ipotizzato che uno strumento con funzionalità AI non possa essere utilizzato in Europa per un periodo di tempo più lungo.

Elon Musk ha annunciato le sue dimissioni da CEO di Twitter. Musk ha dichiarato ieri in un tweet che è stato trovato un successore che subentrerà tra sei settimane. Secondo il “Wall Street Journal”, Linda Iaccarino, responsabile della pubblicità presso il gruppo mediatico americano NBCUniversal, è candidata alla carica di capo di Twitter.

Musk, il capo di Twitter, ha annunciato il suo imminente ritiro.
Di più

Related articles

L’Italia teme l’eruzione del supervulcano – La Regione pianifica un’evacuazione di massa

Pagina inizialePanoramastava in piedi: 23 giugno 2024, 4:54Da: Moritz FletzingerPremeredivisoLa Terra trema, il supervulcano italiano potrebbe eruttare. ...

Un’azienda bavarese elimina 420 posti di lavoro

Home pageBavierastava in piedi: 23 giugno 2024, 4:59da: Leonie BellinaInsisteDivideIl fornitore di automobili Preh ha annunciato di voler...

Taylor Willey è morto all’età di 56 anni

Dipendenti dalle serieNotiziala gentestava in piedi: 23 giugno 2024, 4:48da: Lauren Borschke CremosoInsisteDivideÈ morto all'età di 56 anni...

Il sole sta per spostarsi verso i poli: cosa significa questo per la Terra

Home pageLo sappiamostava in piedi: 23 giugno 2024, 4:59da: Tanja BannerInsisteDivideCirca ogni undici anni, i poli magnetici del...