Maggio 17, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Presunto incidente di antisemitismo: i pubblici ministeri presentano accuse di diffamazione contro Gil Ofarim – Associazione

Sei mesi dopo le accuse di antisemitismo contro il musicista e attore Gil Ofarim, i pubblici ministeri di Lipsia hanno sporto denuncia contro l’artista stesso. Di conseguenza, il presunto incidente di antisemitismo all’hotel “The Westin” di Lipsia non si è verificato come descritto da Overeem in un videoclip. L’indagine iniziale contro un dipendente dell’hotel è stata interrotta.

Su richiesta, la direzione di Ofarim ha affermato che al momento non è possibile fornire alcuna informazione e ha chiesto la vostra comprensione. Gli operatori alberghieri hanno risposto con soddisfazione all’esito delle indagini. Il Consiglio centrale degli ebrei ha messo in guardia contro i pregiudizi.

[Wenn Sie aktuelle Nachrichten aus Berlin, Deutschland und der Welt live auf Ihr Handy haben wollen, empfehlen wir Ihnen unsere App, die Sie hier für Apple- und Android-Geräte herunterladen können.]

Il primo ministro della Sassonia Michael Kretschmer (CDU) ha criticato aspramente Obarim. Questo non solo “ha indebolito la credibilità del personale, dell’hotel, della città e della Sassonia”, ha detto Kretschmer al dpa giovedì a Dresda, ma ha anche causato danni alla comunità ebraica. “Il minimo che puoi aspettarti ora sono le scuse, anche da coloro che sono saltati a conclusioni e pregiudizi”.

“Sarebbe stato peggio chiamare qualcuno un antisemita”, ha detto Kretschmer. “L’uso improprio di questo per ottenere dichiarazioni false e calunniose è scioccante e profondamente spregevole”. Ha osservato che la fiducia tra tedeschi ed ebrei che è cresciuta negli ultimi decenni non è una cosa ovvia, ma “un bene alto e prezioso, e il valore che non apprezziamo, distruggiamolo”.

Diversi testimoni sono stati interrogati

Il musicista ha registrato il video davanti all’hotel la sera del 4 ottobre 2021 e ha detto che un dipendente dell’hotel gli aveva chiesto di togliere il suo contratto con la Stella di David. La mattina dopo lo ha pubblicato su Instagram. Il video è diventato virale e ha suscitato molte espressioni di solidarietà. Ofrim in seguito ha sporto denuncia, ma anche il dipendente dell’hotel leso si è difeso e, a sua volta, ha denunciato il musicista per diffamazione. Giovedì non è stato più possibile trovare l’account Insta di Ofarim.

READ  Ho intentato un'altra causa contro Alec Baldwin

L’ufficio del procuratore generale ha fatto grandi sforzi negli ultimi mesi per spiegare cosa è successo nella hall dell’hotel. Diversi testimoni sono stati interrogati e uno scienziato forense digitale ha valutato le registrazioni delle telecamere di sorveglianza nell’area dell’hotel. “Secondo il pubblico ministero, dal punto di vista pubblico delle conoscenze acquisite da questo, gli eventi descritti da Gil Ofarim nel video pubblicato non sono effettivamente accaduti”, ha affermato l’accusa.

Sospetti sufficienti contro Gil Ofarim

Invece, c’è abbastanza sospetto che Ofem abbia registrato il video e lo abbia pubblicato “sapendo che quello che ha detto non era vero”. “Questo giustifica l’accusa di diffamazione e falso sospetto”, ha affermato l’organo investigativo. In seguito ha ripetuto le sue accuse alla polizia. A causa della particolare importanza del caso, l’ufficio del pubblico ministero non ha presentato le accuse al tribunale distrettuale, ma al tribunale distrettuale di Lipsia. Questo deve ora decidere se le accuse contro il musicista lo consentono. Ofrim è figlio del musicista israeliano Abi Ofrim (1937-2018) ed è cresciuto in Germania.

Il Consiglio centrale degli ebrei ha dichiarato giovedì di aver preso atto dell’accusa. “Fidandoci del nostro stato di diritto, è importante non prendere alcun pregiudizio”, ha affermato il presidente Joseph Schuster. Il Consiglio centrale seguirà con interesse gli ulteriori procedimenti dinanzi al tribunale regionale di Lipsia.

Secondo il Westin Hotel, il dipendente accusato nel video è stato oggetto di minacce collettive di persona e sui social media. L’intero team dell’hotel è ora “estremamente sollevato dopo lunghe settimane e mesi per la decisione del procuratore generale”. Il direttore Andreas Hutchmeister ha spiegato: “Sono molto felice e ottimista di poter guardare di nuovo al futuro”. (Dpa)