Preoccupazione per l'attacco a Kiev: la Russia bombarda al buio e al freddo parti dell'Ucraina

Date:

Share post:

Edoardo Borroni
Edoardo Borroni
"Fanatico di alcol esasperantemente umile. Praticante di birra impenitente. Analista."

Paura di un attacco a Kiev
La Russia sta bombardando parti dell’Ucraina nel buio e nel freddo

Ascolta il materiale

Questa versione audio è stata creata artificialmente. Maggiori informazioni | Invia la tua opinione

Per paralizzare l’approvvigionamento di elettricità e calore della popolazione, la Russia attacca sempre più spesso le infrastrutture energetiche dell’Ucraina. Molte zone soffrono di una grave carenza di elettricità. Nel frattempo ricorre il secondo anniversario della liberazione della regione di Kiev. La capitale però non è affatto sicura, avverte il sindaco Klitschko.

In seguito agli attacchi russi in molte regioni ucraine si sono verificate nuovamente interruzioni di corrente di emergenza. Sabato sera la società elettrica DTEK e le autorità regionali hanno segnalato carenze nelle regioni di Dnipropetrovsk, Sumy e Poltava. Anche la città orientale di Kharkiv, che attualmente sta subendo gravi danni a causa dei bombardamenti russi, continua a soffrire di problemi di approvvigionamento energetico.

Nel suo discorso video serale, il presidente Volodymyr Zelenskyj ha parlato degli “attacchi atroci” dell'esercito russo e ha chiesto ancora una volta con urgenza maggiore assistenza internazionale per proteggere le infrastrutture energetiche del suo Paese. “Abbiamo inviato i segnali necessari e richieste specifiche a tutti i nostri partner che dispongono dei necessari sistemi di difesa aerea e missilistica”, ha affermato. “L'America, l'Europa e gli altri partner sanno esattamente di cosa abbiamo bisogno.”

Dopo più di due anni di guerra aggressiva, l’esercito russo sta ora prendendo di mira sempre più le infrastrutture energetiche dell’Ucraina per paralizzare le forniture di elettricità e calore alla popolazione. Pertanto, Kiev parla anche di “terrorismo energetico”. Domenica sera si è diffusa un'altra allerta meteo in tutto il Paese.

“Kiev resta un obiettivo per Putin”

Due anni dopo il ritiro delle forze russe dall'area intorno a Kiev, il sindaco della città Vitali Klitschko vede il pericolo di un nuovo attacco da parte degli aggressori contro la capitale ucraina. “Kiev era un obiettivo e rimarrà un obiettivo per Putin (il presidente russo Vladimir) perché la capitale è il cuore del paese”, ha detto Klitschko al quotidiano Bild am Sonntag. Allo stesso tempo ha sottolineato: “Lo sappiamo e siamo molto più preparati rispetto a due anni fa per possibili nuovi attacchi”. Klitschko ha detto che tutti gli scenari dovrebbero sempre essere presi in considerazione.

Dopo che i russi si ritirarono dalla periferia di Kiev nella primavera del 2022, divenne noto il massacro di centinaia di civili nella piccola città di Bucha. È considerato uno dei peggiori crimini mai commessi in questa guerra, iniziata dal presidente del Cremlino Vladimir Putin il 24 febbraio 2022.

Related articles

Turista italiana prima salvata dalle lavoratrici stagionali, poi violentata?

Pagina inizialePanoramastava in piedi: 21 luglio 2024, 22:39Da: Moritz BlitzingerPremeredivisoDue uomini avrebbero prelevato un turista dalla strada a...

Audi riporta le auto elettriche rottamate e taglia i prezzi delle auto elettriche

Home pageun lavorostava in piedi: 21 luglio 2024, 15:14da: Patrick FreewahInsisteDivideTuttavia, il nuovo modello Audi Q4 non è...

Questi sono i vincitori di quest’anno del premio di gioco da tavolo più prestigioso al mondo

I vincitori delle tre categorie Gioco dell'anno sono stati annunciati ufficialmente domenica a Berlino. Ogni estate viene assegnato il...

L’atmosfera terrestre ha dimostrato di essere il miglior scudo protettivo contro le supernove vicine

Home pageLo sappiamostava in piedi: 21 luglio 2024, 19:13da: Giuliano MayerInsisteDivideIn teoria, una supernova potrebbe rappresentare una grave...