Pre Taschen: L'azienda è in bancarotta! Anche il consigliere la ama… | Notizia

Date:

Share post:

Saveria Marino
Saveria Marino
"Analista incredibilmente umile. Esperto di pancetta. Orgoglioso specialista in cibo. Lettore certificato. Scrittore appassionato. Difensore di zombi. Risolutore di problemi incurabile."

Amburgo – Quasi ogni donna conosce le borse del marchio tedesco Bree. Linee chiare, materiali nobili, pellami preziosi. Anche gli uomini lo apprezzano, ad esempio il cancelliere Olaf Scholz (65, SPD), che da 40 anni porta con sé il portafoglio di Berri.

Barre ha successo dal 1970. Ma ora l'azienda non c'è più Amburgo si trova in acque economiche difficili. Per la seconda volta dal 2019 ha dovuto dichiarare bancarotta. E 40 dipendenti temono per il proprio posto di lavoro. Il curatore fallimentare Dietmar Benzelin è subentrato. Ora sta cercando soluzioni su come salvare Bree. Un nuovo investitore può essere trovato rapidamente.

La borsa “Times 16” di Bree è sempre con lui: Olaf Scholz al suo arrivo a New York

Foto: Alleanza fotografica/DPA

I negozi Bree per il momento rimarranno aperti. Dovrebbe continuare anche il commercio online.

Bree è stata acquisita dal fornitore automobilistico portoghese Coindu nel 2019. Le vendite sembrano essersi arrestate di recente. I dati aziendali attuali non sono disponibili e i dati più recenti provengono dal 2021 e dal 2020. In ogni caso la perdita è stata di circa cinque milioni di euro.

CLASSICAMENTE BELLO: Borsa da donna Bree in rosso

CLASSICAMENTE BELLO: Borsa da donna Bree in rosso

Foto: Getty Images

In che modo Al-Bari è diventata una setta?

normale Negli anni '70, le borse spesso non erano abbastanza eleganti per il designer Wolf Peter Brey e sua moglie Renate. Ma la tua ricetta: tanta pelle naturale, ed eccellenza fin nel più piccolo dettaglio.

È stato ricevuto. A partire dal 1980 furono aperte filiali a Tokyo e Beverly Hills (USA). Nel 2001 due figli subentrarono nella gestione. Philippe Berry ha venduto la sua partecipazione a investitori privati ​​nel 2012. All'inizio del 2018, il comproprietario Axel Berry è stato l'ultimo rappresentante della famiglia fondatrice a lasciare l'azienda.

Per inciso, il cancelliere Schulz una volta pagò 890 DM per la sua borsa Bree nera. Un prezzo orgoglioso per l'allora tirocinante legale. Il suo modello di borsa si chiama “Times 16”, misura 40 x 34 cm e risulta essere davvero indistruttibile. I musei stanno già litigando su chi può esporre la borsa.

Related articles

Southside Festival nel fango e nella pioggia: performance da megastar

Venerdì pomeriggio è iniziato il Southside Festival a Neuhausen op Eck. Si prevede che entro domenica il...

Il sole sta per spostarsi verso i poli: cosa significa questo per la Terra

Home pageLo sappiamostava in piedi: 22 giugno 2024 alle 14:08da: Tanja BannerInsisteDivideCirca ogni undici anni, i poli magnetici...