Maggio 25, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Poca crescita rimasta: la fine del boom di Netflix provoca il crollo delle azioni

Stato: 21/01/2022 09:01

All’inizio della pandemia di Corona, il servizio di streaming Netflix è stato uno dei maggiori vincitori. Ora la crescita sta rallentando e le prospettive sono vivaci grazie alla forte concorrenza. Il valore del titolo è sceso drasticamente dopo il rilascio degli ultimi dati.

Il più grande fornitore di streaming al mondo Netflix sta attraversando un momento difficile con la crescente concorrenza di Disney, Apple e Amazon. Grazie a un afflusso di traffico come “Squid Game”, il gruppo ha guadagnato 8,28 milioni di nuovi clienti nell’ultimo trimestre, ma gli osservatori del mercato si aspettavano circa 110.000 in più. Un totale di 222 milioni di abbonati sono attualmente sul servizio in tutto il mondo.

Sebbene il mancato rispetto delle aspettative non sembri sorprendente a prima vista, gli esperti lo hanno letto come un trend di crescita nettamente al ribasso. Per l’attuale primo trimestre del nuovo anno, Netflix prevede solo 2,5 milioni di nuovi clienti. Tuttavia, Netflix è rimasto ben al di sotto delle aspettative degli analisti. E nel primo trimestre del 2021, il gruppo ha guadagnato quasi quattro milioni di nuovi abbonati. Netflix ha riconosciuto che “la fidelizzazione degli abbonati e del pubblico rimane forte, ma la crescita di nuovi abbonati non è tornata ai livelli pre-pandemia”.

I numeri degli utili sono ancora buoni: lo scorso trimestre, le vendite sono aumentate del 16% su base annua a 7,7 miliardi di dollari. L’utile è cresciuto di quasi il 12% a 607 milioni di dollari, equivalenti a 537 milioni di euro.

La concorrenza si è intensificata

Netflix ha visto un vero e proprio afflusso di clienti, soprattutto all’inizio della pandemia. Nella prima ondata dell’epidemia nel 2020, il gruppo ha guadagnato 36 milioni di nuovi clienti. Nel 2021 il numero è aumentato di 18,2 milioni. Ma la crescita è rallentata per molto tempo. Mentre la quota di mercato di Netflix era del 50% nel 2018, dovrebbe scendere al 28% entro il 2023, secondo le proiezioni dell’eMarketer Institute of Analysis.

READ  Cosa significa la riunione del mercato azionario della Fed?

Perché il gruppo di trasmissione sta lottando con una forte concorrenza. I concorrenti come Disney+, Hulu e HBO Max si stanno armando e stanno investendo miliardi per condividere il successo del modello di business. Sono stati aggiunti anche nuovi fornitori di servizi come Peacock e Paramount+. Nel suo rapporto trimestrale, Netflix ha notato che la concorrenza si è intensificata poiché le società di intrattenimento di tutto il mondo sviluppano i propri servizi di streaming.

Un esperto sottolinea anche che le persone negli Stati Uniti cercheranno di ridurre i costi a causa dell’aumento dell’inflazione. “Se le persone stanno lottando per acquistare gas e generi alimentari, avranno difficoltà a giustificare un altro servizio di streaming”, ha affermato l’analista indipendente Rob Enderle.

Gli esperti del settore si sono chiesti da tempo se il settore delle trasmissioni si stia dirigendo verso la saturazione. A causa delle limitate prospettive di crescita in mercati consolidati come il Nord America, Netflix si sta concentrando fortemente sulla sua espansione internazionale. L’Asia e l’Europa sono stati i mercati più importanti di Netflix nel 2021, ciascuno con oltre sette milioni di nuovi utenti. Negli Stati Uniti e in Canada, i mercati più grandi, si sono aggiunti poco più di un milione di nuovi clienti. Netflix ha aumentato i prezzi lì la scorsa settimana.

Le azioni di Netflix sono diminuite del 20% nel periodo di scambio dopo la chiusura, il che significa che la società ha perso un quinto del suo valore di mercato. Anche le azioni dei fornitori di servizi di streaming sono state sottoposte a forti pressioni. Per il gigante dell’intrattenimento Walt Disney, a volte è in calo di circa il cinque percento. Anche la società madre del concorrente di Netflix Paramount+, ViacomCBS e il servizio di streaming sportivo in diretta FuboTV ha subito perdite di prezzo significative.

READ  Ecco come appare da vicino una produzione Tesla a Grünheide: BZ Berlin