Maggio 20, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Pietra miliare delle criptovalute: il valore di mercato dei bitcoin supera il rublo russo dopo le sanzioni russe | newsletter

• Le criptovalute svolgono un ruolo importante nella guerra in Ucraina
• Il valore di mercato di Bitcoin è superiore ai rubli
• Riconoscibile grande volume di transazioni

Bitcoin & Co. Importanza durante una crisi

Le criptovalute svolgono un ruolo speciale nella guerra tra Russia e Ucraina. Ad esempio, l’Ucraina ha approvato Bitcoin & Co pochi giorni prima dell’invasione russa. “La nuova legge è un’ulteriore opportunità per lo sviluppo del business nel nostro Paese”, ha affermato Mikhailo Fedorov, Vice Primo Ministro e Ministro della Trasformazione Digitale dell’Ucraina. La legge è stata approvata. “Le società di criptovalute straniere e ucraine potranno operare legalmente, mentre gli ucraini avranno un accesso comodo e sicuro al mercato globale degli asset virtuali. I partecipanti al mercato riceveranno protezione legale e potranno prendere decisioni sulla base di consultazioni aperte con le agenzie governative”. Inoltre, secondo l’agenzia di stampa tedesca, il Paese sotto attacco ha già ricevuto Milioni di donazioni in criptovalute. Allo stesso tempo, però, si è espresso lo scetticismo della Russia, dopo la sua esclusione dal sistema Swift Viene utilizzata anche la valuta elettronica Per poter condurre transazioni finanziarie nonostante sanzioni di ampia portata.

annuncio

Mercati delle criptovalute con una forte correzione! Gli investitori speculativi ora fanno trading 24 ore su 24 con la leva.

agisci ora

Il 77% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti pensare attentamente se puoi correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi

Traguardo raggiunto: Rublo in calo – Bitcoin in aumento

A causa delle numerose misure economiche adottate dai paesi occidentali, il rublo russo è fortemente diminuito dall’inizio della guerra. Mentre la valuta nazionale russa ha terminato le negoziazioni a $ 0,0123 il 23 febbraio, alla fine è scesa a $ 0,0118 il giorno dopo l’invasione. Da allora, le numerose sanzioni imposte dai paesi occidentali hanno continuato a incidere sul tasso di cambio, che attualmente è scambiato a $ 0,01010 (al 2 marzo 2022).

READ  Acquista in immersione? newsletter

Dopo che Bitcoin è stato messo sotto pressione all’inizio della guerra ed è sceso a circa $ 34.000, la più grande criptovaluta ponderata per la capitalizzazione di mercato si è rapidamente ripresa e recentemente è costata poco meno di $ 43.000 (al 2 marzo 2022).

Secondo i calcoli di “Cointelegraph”, il valore di mercato della valuta di Internet ha lasciato indietro il rublo russo. Secondo la Banca centrale russa, al 1 febbraio 2022 l’offerta di moneta della valuta nazionale era di 65,3 trilioni di rubli. Al ritmo attuale, l’importo totale di tutti i rubli equivale a circa 659 miliardi di dollari. Nel frattempo, Bitcoin ha una capitalizzazione di mercato di quasi 830 miliardi di dollari.

Il volume degli scambi di bitcoin è sorprendentemente alto in rublo e grivna

Tuttavia, un aumento del volume delle transazioni su Bitcoin può essere visto sia in Russia che in Ucraina, ha riportato l’emittente statunitense, citando la società di analisi Kaiko. Il numero di transazioni sia in rublo russo che in grivna ucraina dall’inizio della guerra sui siti di trading centrali di Bitcoin è salito a un massimo di diversi mesi. Il canale ha citato gli analisti che hanno affermato: “Il volume delle coppie di trading RUB e UAH è aumentato molto più velocemente del volume di altre coppie, come BTC-USD, il che indica che la crisi influisce direttamente sul comportamento di trading”.

Anche le stablecoin come Tether e USDC sono richieste contro il rublo

Ma anche le stablecoin sono molto richieste durante la crisi. Kaiko Clara Medalie, direttrice della ricerca, ha dichiarato alla CNBC che il volume degli scambi tra tether e rublo è il doppio del volume tra bitcoin e rublo. “La maggior parte delle stablecoin ancorate al dollaro come Tether o USDC sono emesse da società centrali che potrebbero subire sanzioni, il che potrebbe costringerle a monitorare le transazioni”, ha affermato l’esperto. “Esiste un precedente in cui gli emittenti centrali di stablecoin hanno inserito alcuni titoli nella ‘lista nera’, quindi sarà interessante vedere come si evolverà il ruolo della stablecoin durante la crisi”.

READ  Dow oltre 36.000 punti: continua la corsa record sulle borse statunitensi

Fare trading di criptovaluta per aggirare le sanzioni?

Da parte russa, un forte aumento del volume degli scambi potrebbe infatti essere correlato all’elusione delle sanzioni, ritiene Mark Mobius, proprietario del mercato. “Direi che questo è il motivo per cui Bitcoin è così forte ora, perché i russi hanno un modo per sbarazzarsi dei loro soldi e delle loro fortune”, ha detto alla CNBC il co-fondatore Mobius Capital Partners.

Tuttavia, Leah Wald, CEO di Valkyrie Investments, ritiene che ciò sia improbabile perché le transazioni Bitcoin sono archiviate sulla blockchain e sono quindi molto più facili da tracciare rispetto alle transazioni in contanti. Michael Renko di AscendEx ha detto all’emittente che il fatto che la blockchain sia visibile potrebbe anche fornire indizi sul fatto che la Russia stia utilizzando bitcoin per gestire le riserve della banca centrale. “A questo punto, spetterà a Europa e Stati Uniti fare pressione sui maggiori exchange – Coinbase, FTX e Binance – per inserire nella blacklist gli indirizzi legati alla Russia, e quindi nessun altro importante exchange reagirà al denaro proveniente da questi indirizzi”, ha detto Renko in un’intervista. “Quindi sarai in grado di congelare bitcoin o altri fondi di criptovaluta che hanno toccato un conto russo”.

Non sono solo le criptovalute ad essere caratterizzate da volatilità

L’analista Vincent Orr del portale di mercato “The Motley Fool” ha anche evidenziato il recente successo di Bitcoin contro il rublo. Tuttavia, non va ignorato che il rublo è stato depresso dalle sanzioni e la valuta di Internet di solito offre altri casi d’uso. L’esperto presume che sia improbabile che la valuta statale russa venga utilizzata come riserva di valore, mentre questo è lo scopo principale di Bitcoin.

READ  Il boom dei data center nella regione del Reno-Meno ha suscitato sentimenti contrastanti

Tuttavia, ciò indebolirebbe l’argomento secondo cui le criptovalute sono particolarmente volatili rispetto alle valute fiat, spiega ulteriormente Orr. Né il rublo si è dimostrato particolarmente stabile di valore di recente. Inoltre, questo successo di Bitcoin dimostra che il settore delle criptovalute non può essere eliminato molto rapidamente dall’attività finanziaria.

redazione finanzen.net

Fonti delle immagini: GeniusKp/Shutterstock.com, Pavel Ignatov/Shutterstock.com