Gennaio 23, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Persona della settimana: Carsten Brewer: Corona General per copiare Portogallo e Italia

Miglior persona della settimana: Carsten Brewer
Corona General dovrebbe copiare Portogallo e Italia

di Wolfram Weimar

In Portogallo e in Italia, i generali furono acclamati come i migliori combattenti della corona e ebbero un grande successo. La Germania ora segue questo modello. Il governo del semaforo fa affidamento sull’effetto psicologico che alla fine porterà determinazione e fiducia nell’azione politica

In Portogallo era il contrammiraglio della marina, comandante alpinista in Italia. Entrambi avevano lo stesso obiettivo: combattere l’epidemia di corona con i dipendenti pubblici con una mano. La decisione straordinaria dei governi di Roma e Lisbona di consegnare ai militari la guida politica più importante della crisi si è rivelata dalla parte della fortuna. Henrique Cavia e Melo in Portogallo Francesco Figliolo in Italia ha più successo nel suo lavoro di alcuni ministri della salute altrove. Sotto la guida di generali come guerrieri del governo, entrambi i paesi hanno condotto le loro campagne di vaccinazione in modo esemplare, ad esempio, con più successo che in Germania o in Austria. Gli europei del sud, a tutti i popoli e tedeschi – al contrario di tutti i luoghi comuni – ti mostrano come raggiungere il tuo obiettivo con disciplina militare e organizzazione chiara.

Sia l’ammiraglio navale portoghese che le forze di montagna italiane sono diventati eroi popolari. Entrambi hanno sviluppato valori di simpatia e speranza che solo i politici civili possono sognare. Gli alti tassi di vaccinazione in entrambi i paesi possono essere spiegati dal fatto che i militari godono di maggiore fiducia rispetto ai politici in situazioni di crisi, quindi possono svolgere campagne di vaccinazione in modo più affidabile.

“Ragazzi, andate in Marina!”

Fin dall’inizio, i due hanno usato lo stile militare per prendere di mira il potere psicologico. L’ammiraglio Gavia e Melo, apparendo in pubblico in divisa da guerra verde, si esprime con forza contro la “guerra contro i Covs” che il Portogallo deve vincere. Figliulo, invece, si mostra con una piuma d’anatra bianca in un cappello da cacciatore di montagna, e sul petto sono incisi più di 20 nastri, pronti per l’operetta. Gouveia e Melo mostra anche in pubblico la sua collezione di medaglie. Entrambi si affidano al potere e, al ritorno del XIX secolo, parlano il greco, chiaramente e con il pathos militare.

Utilizzato per comandare navi da guerra e sottomarini Gouveia e Melo. A febbraio ha rilevato da un cittadino la gestione della campagna vaccinale, che fino a quel momento era andata avanti a rilento. “Questa divisa è un simbolo della necessità di rimboccarsi le maniche e combattere il virus”, afferma oggi. Il Zeitung “News Daily” berichtetLa nuova “Rock Star” dell’Ammiraglio Portogallo. “Grazie, Vice Ammiraglio, per tutto quello che hai fatto per noi”, ha esclamato per strada a Lisbona, sia da persone che chiedevano selfie o autografi.

È ben accolto alle conferenze e consiglia alle madri come crescere i figli “in modo organizzato e responsabile”: “Dovresti iscriverli alla scuola navale per iniziare il servizio militare. Dovrebbero essere normali e a loro agio. La comunità spera di fare qualcosa non solo per se stessi, ma per tutti.” , Proclamato da Gouveia e Melo, fa rivivere il più antico orgoglio nazionale del Portogallo in una grande marina.

Il maggiore Lindner preme il pulsante di copia

Entrambi i generali hanno svolto attività di logistica militare e grandi centri di vaccinazione – in alcuni stadi – sono stati costruiti con un aspetto militare. Anche questo dovrebbe ispirare fiducia. Quando sono sorte le prime lamentele sulla campagna di vaccini, l’ammiraglio ha ribattuto con parole difensive: “Abbiamo vinto una guerra, ma non so se abbiamo vinto una guerra al virus. Questa è una guerra mondiale”.

Il sorprendente successo dei due generali a Berlino significa che il nuovo governo semaforico vuole ora copiare questo modello. Lo stesso leader dell’FDP Christian Lindner è considerato una figura importante nelle riserve e l’iniziatore dell’idea pubblica. Domenica sera Lindner ha annunciato allo stupefatto popolo tedesco del progetto ZDF “Berlin Direct” che avrebbe guidato il nuovo comitato di crisi del governo sui semafori: “ci sarà un generale tedesco al vertice”.

Brewer ha già fatto (quasi) tutto

Per il governo semaforico, questa personalità deve diventare una liberazione per dimostrare fermezza, impegno e leadership. Il Mag. Gen. Carsten Brewer, 56 anni, coordina gli sforzi della Bundeswehr per combattere la malattia dal 2020. Ciò include l’assistenza di emergenza di diverse migliaia di soldati nei dipartimenti sanitari, nelle strutture di manutenzione e negli ospedali. Sotto il suo comando, Panditswear ha assistito ai disastri causati dalla neve e dalle inondazioni. È in crisi e può agire rapidamente. Ora il maggior generale deve riparare l’immagine offuscata della Germania nell’amministrazione della crisi.

Come il suo collega italiano, Brewer è specializzato in logistica e, come Figliulo, anche Brewer ha lavorato in Afghanistan; Entrambi sono padri di famiglia della generazione del Baby Boomer. Carsten Brewer viene da Isarlon, Sவர்werland, dove si è unito al gruppo poco dopo essersi diplomato al liceo nel 1984 e ha insegnato alla Bundeswehr University di Amburgo. Dopo aver completato i suoi studi di servizio civile negli Stati Uniti, è diventato comandante generale della 41a brigata pan-sergente a Targelo nel 2002. Brewer è considerato un militare tuttofare e ha una carriera insolitamente vasta.

È stato comandante della KFOR in Kosovo, presso la sede della Nato a Bruxelles, tra il personale di comando del ministero della Difesa, e ha guidato un battaglione anti-carri. Nel 2014 ha prestato servizio a Kabul, capitale dell’Afghanistan, mentre era comandante della Buncer Grenadier Brigade 37 a Franksburg, in Sassonia. L’allora ministro della Difesa Ursula von der Leyen ha trovato la pagina di comunicazione di Bruer e lo ha ritenuto responsabile del Libro bianco. Dal 2018 è a capo del comando delle missioni regionali a Berlino, responsabile dello spiegamento delle forze armate in Germania. Ora deve dare un nuovo profilo alla caotica politica tedesca sulla corona. Brewer prende il comando esattamente nel giorno del suo 57esimo compleanno. Poteva accettare lo slogan semplice e deciso del suo collega italiano: “Vacciniamo tutti quelli che ci passano davanti!”

READ  Vaccinato il 98% dei calciatori professionisti italiani: "Buone notizie per tutta l'Italia"