Aprile 16, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Paura nel buio” (1 aprile) Lunedì di Pasquetta

“Paura nel buio” (1 aprile) Lunedì di Pasquetta

Un viaggio di sopravvivenza in una foresta vicino a Brema fallisce. Uno dei partecipanti viene trovato morto senza motivo apparente. Tutte le prove sulla scena del crimine di Brema portano a una vecchia conoscenza. Leggi la recensione qui!

La scena del crimine di Brema “Fear in the Dark” ci porta nel quartiere elegante e boscoso di Schwachhausen vicino a Brema. Lì sta accadendo un omicidio. I commissari cittadini Linda Selp e Liv Moorman corrono attraverso i boschi. Il lunedì di Pasquetta È emerso un nuovo caso in cui le cose accadono troppo in fretta e le cose finiscono nel dimenticatoio, afferma l'esaminatrice della scena del crimine Caro Knabe.

Tre madri vengono abbandonate di notte nel bosco dai figli adolescenti, in mezzo al nulla, senza direzione, ma con una bussola e una piccola mappa. Quello che inizialmente sembra un volo di sopravvivenza, in realtà dovrebbe essere un processo educativo da parte dei genitori dell'elicottero. UN “Proiezione“.

La proiezione arriva dall'Olanda. I genitori mandano i figli nella foresta e poi devono trovare la via d'uscita senza alcun aiuto: una cosa di incredibile valore educativo.

Ma prima di abbandonare i figli adolescenti nel bosco, i genitori volevano verificare personalmente se avrebbe funzionato.

Beh, non ha funzionato molto bene, vero?

Perché solo due donne sono riuscite a uscire vive dalla foresta. Uno di loro era uscito di nascosto di notte ed è stato trovato morto in una pozza d'acqua.

Anteprima della nuova “scena del crimine” di Brema: Paura nell'oscurità Liv Moormann e Linda Selp indagano su una nuova “scena del crimine” di Brema – oggi alle 20:15 su ARD Mediathek & Das Erste. Maggiori informazioni sul caso: www.tatort.de Pubblicato da Tatort mercoledì 27 marzo 2024

Scena del crimine di Brema: c'entrava il “tuttofare”?

Alla commissaria Linda Selp fu subito chiaro: quello era l'uomo del cellulare. Questo problema risale a qualche anno fa, ma l’approccio era simile. Di notte si intrufola nelle tende del campo, scruta i volti delle donne addormentate e sblocca i loro cellulari, poi le fotografa.

Per una volta, qualcosa di speciale da parte della commissaria Linda Selp

Per la commissaria Linda Selp il caso “Fear in the Dark” è ora il decimo. Per una volta, noi spettatori impariamo qualcosa di speciale dal meticoloso detective che sembra quasi autistico. Perché incontra sua zia nel lussuoso quartiere di Schachhausen e rivela molto alla sua collega investigatrice Liv Moormann.

Quando aveva sette anni, ha hackerato il suo primo computer al punto che non abbiamo più ricevuto la bolletta telefonica per un anno. Finché non ho capito che era Linda. Voleva davvero diventare una pop star o un hacker. Perché sia ​​finita nella polizia è in realtà un mistero per me.

Piccolo fatto divertente: La zia nel film è anche la zia dell'attrice Louise Wilfram nella vita reale.

Conclusione della scena del crimine: molto veloce, un sacco di avanti e indietro

Scena del crimine Paura del buio Si muove costantemente avanti e indietro tra le scene buie e cupe della foresta e la zona luminosa e lussuosa di Schachhausen. Diventa subito chiaro che la facciata è perfetta solo dall'esterno. In effetti, l'invidia e la gelosia sono prevalenti e tutti sembrano odiarsi a vicenda. Le scene nella foresta sono raccontate attraverso flashback e una sorta di conto alla rovescia. Pertanto, noi spettatori dobbiamo conoscere di nuovo la donna morta.

Valutazione della scena del crimine SWR3: nessuna sorpresa o errore logico

Secondo me la scena del crimine di Brema ha bisogno di molto di più. Proiezione, bullismo e amicizie tossiche. Ci sono troppi personaggi con storie molto più intrecciate. I personaggi secondari reagiscono come previsto e non è sorprendente. I continui flashback sono quasi inquietanti: per me qui c'è una netta mancanza di tensione.

Inoltre, gli errori logici mi danno fastidio. Perché le tre donne devono vagare per la foresta senza nemmeno lontanamente trovare una via d'uscita, mentre le altre che nel frattempo entrano nella foresta riescono a farlo senza problemi?

Quindi solo 2 mesi su 5.

A proposito: questa volta la nuova scena del crimine è apparsa solo lunedì e non la solita domenica. I fan dei Tatort si sono divertiti anche con un thriller alla solita ora: il primo ha mostrato domenica una replica dello “Schattenleben” di Amburgo. Se sei occupato, puoi guardarlo di nuovo nella tua libreria multimediale:

Amburgo

L'ispettore Gross è sulla scena del crimine

Scena del crimine di Amburgo “Shadow Life”
La scena del crimine si è ripetuta domenica, come è successo ad Amburgo

Una casa ha preso fuoco durante un atto a sfondo politico. Accidentale o intenzionale? I detective Falk e Grossz approfondiscono la scena di Flinta ad Amburgo*. Puoi leggere qui se vale la pena vedere la scena del crimine.