Dicembre 8, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Parigi ha lanciato il satellite militare di ultima generazione

La Francia ha presentato sabato 23 ottobre un satellite militare per le comunicazioni dei militari. Come gioiello della tecnologia e pilastro della sua sovranità, le tensioni geopolitiche vengono ora esportate nello spazio.

Il razzo Ariane 5, lanciato dal Coro della Guyana, ha lanciato il satellite Syracuse Project 4A, che consentirà alle forze francesi di stanza in tutto il mondo di comunicare ad alta velocità e protezione completa dai relè di terra, aria, mare e mare.

“Il Siracusa 4A è progettato per resistere agli attacchi militari e alle interferenze da terra e dallo spazio”., Agenzie France-Press (AFP) ha spiegato il colonnello Stephen Speed ​​a un portavoce dell’aeronautica e dello spazio. Ha i mezzi per monitorare i suoi immediati dintorni e la capacità di correre per sfuggire a un attacco.

Un pericolo reale: nel luglio 2020 il comando spaziale statunitense ha accusato Mosca di essere lì “Test non distruttivo dell’arma anti-satellite dallo spazio”. E nel 2017, il “Satellite spia” La russa Luch-Olympiad ha già tentato di accedere al satellite militare franco-italiano Athena-Fitz.

L’S4 protegge anche dagli shock elettromagnetici causati da un’esplosione nucleare, spiega AFP Mark Finoid, esperto di proliferazione delle armi presso il Geneva Defense Policy Center (GCSP). “Questa è l’ultima scena di avvertimento se il blocco fallisce.”

Il progetto Siracusa rappresenta un investimento complessivo di circa 4 4 miliardi. La quarta generazione S3 triplicherà la velocità di comunicazione. La Direzione generale degli armamenti (Dga) ha impegnato 354 milioni di euro con Thales e 117 milioni con Airbus solo per Siracusa 4.

“L’aumento regolare dei livelli di dati è quasi una legge matematica”, Sottolineando lo spot del kernel, citando requisiti creati dai sistemi di comando e rappresentazione di situazioni tattiche sul campo, video (ad esempio dai droni Reaper utilizzati in Sahil).

READ  Village travel al posto di Glasgow: Premio Bolsanaro in Italia

Oppure elaborazione in tempo reale di dati provenienti da molte parti del pianeta. Alla fine, la DGA ha affermato che ci sarebbero state 400 stazioni in Francia in grado di comunicare con l’S4 da terra, aria, nave o sottomarino.

Per saperne di più L’articolo è riservato ai nostri abbonati La Francia conduce la sua prima esercitazione spaziale militare

Uno strumento di affidabilità

Tuttavia, il blocco nucleare francese fa molto affidamento sui suoi sottomarini, ha ricordato Marc Finad, esperto di armamenti presso il Centro di politica di difesa di Ginevra (GCSP). “Se il nemico è in grado di modificare, hackerare o danneggiare le comunicazioni con i sottomarini, la fine del blocco”.

Giusto in tempo per il lancio del satellite a lungo pianificato, Parigi presenta il suo piano di difesa della sovranità europea. La Francia, che ha acque territoriali sovrane su tutti i mari del mondo, non può fare a meno di una potente base tecnologica.

“Ha bisogno di questa sezione per dimostrare che ha un modo per raggiungere le sue ambizioni”., Dice Xavier Pascoe, direttore della Strategic Research Foundation (FRS) ed esperto di questioni spaziali. “Dà credibilità a tutto il suo equipaggiamento militare e alla sua capacità industriale”.

Poche settimane dopo l’umiliazione dell’Australia per l’ulteriore indebolimento della potenza francese indo-pacifica, lasciandosi alle spalle un importante accordo per i sottomarini francesi a sostegno dei sottomarini statunitensi, il satellite S4 offre poco credito alla bestia ferita.

Per saperne di più L’articolo è riservato ai nostri abbonati Dopo l’Afghanistan e l’Agus, l’UE cerca di trarre insegnamento dalle recenti crisi

“Politicamente, è una dimostrazione che la Francia è una potenza media, ma la sua azione è internazionale”., Xavier vuole fidarsi di Pascoe.

READ  Tensione in Italia dopo che un giornalista televisivo è stato molestato in diretta da un fan

Secondo i dati del governo francese per il 2020, con un investimento annuo di due miliardi di euro in spazio militare e civile, la Francia è molto indietro rispetto ai primi tre: 50 miliardi per gli Stati Uniti, 10 miliardi per la Cina e 4 miliardi per la Russia. Ma l’S4 consente alla Francia di essere nel gruppo di testa e assicura che Parigi partecipi alla corsa agli armamenti.

Mark Finnad menziona il superamento del potenziale rischio che deriva da “La nebulosa di hacker, pirati, criminali o terroristi può impegnarsi in qualche tipo di guerre stellari artigianali”.. Per quanto riguarda la geopolitica spaziale, viene ampliata un po’ di più ogni anno. “Stiamo parlando di guerra spaziale. Questo rischio è accettato da tutti”.

Per saperne di più L’articolo è riservato ai nostri abbonati La Francia è pronta a chiarire la sua nuova strategia spaziale militare

Mondo con AFP