Maggio 20, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Pandemia corona: RKI registra 209.052 nuove infezioni – il tasso di infezione è diminuito a 1278,9

DottCioè, a livello nazionale Il verificarsi di sette giorni Il numero di nuovi casi di corona è nuovamente diminuito. Secondo il Robert Koch Institute (RKI), il valore era mercoledì mattina 1278.9. Martedì era 1306,8 e mercoledì una settimana fa era 1401,0. Il valore specifica il numero di nuove infezioni per 100.000 abitanti in un periodo di sette giorni.

Come annunciato dall’RKI, citando i dati delle autorità sanitarie, il numero degli iscritti è stato più alto nuove infezioni Entro 24 ore il mercoledì mattina 209.052, in calo da 125.902 del giorno prima e 219.972 del giorno prima. Ciò porta il numero totale di casi registrati in Germania dall’inizio della pandemia di Corona a 13762.895.

Inoltre, secondo RKI 299 nuovi decessi legati al coronavirus entro 24 ore. Il numero totale di decessi per corona registrati in Germania è salito a 121902. L’RKI ha stimato il numero di persone guarite dalla malattia da corona in Germania a 10.234.100 dall’inizio dell’epidemia.

A novembre, i governi federale e statale hanno identificato il cosiddetto evento di ricovero come un criterio critico per inasprire o allentare le misure di Corona.

Leggi anche

Questo valore indica il numero di persone ogni 100.000 abitanti che vengono ricoverate in ospedale entro sette giorni a causa dell’infezione da corona. Secondo le ultime informazioni di RKI avviene il ricovero martedì a livello nazionale 6:21. Una settimana fa erano le 5.90.

Tutti gli sviluppi nel nastro:

8:36 – Croce Rossa: l’Afghanistan ha bisogno di aiuto per combattere l’ondata di Corona

Nella lotta contro l’ultima ondata di Corona, la Croce Rossa chiede urgentemente sostegno in Afghanistan. La Federazione internazionale delle società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (IFRC) ha affermato che sono urgentemente necessari servizi sanitari, test e vaccini. Il virus si sta diffondendo in tutto il Paese e colpisce il sistema sanitario già in deterioramento del Paese.

Ha aggiunto che decine di strutture che hanno curato i pazienti Covid erano già state chiuse per mancanza di medicinali o fondi per il personale e costi operativi. Meno di dieci delle 37 strutture pubbliche Covid-19 del Paese sono operative ma non riescono a tenere il passo con la domanda.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), circa il 50% dei test per il coronavirus sono risultati positivi di recente. Il medico capo dell’unico ospedale di Kabul specializzato in corona, Tariq Akbari, ha detto che 89 dei 100 letti della sua clinica sono già occupati. Il numero di pazienti e decessi continua ad aumentare.

READ  Nessun test obbligatorio, ma le parti: il percorso Omicron di Israele in epidemiologia

5:15 – Sondaggio: la crisi del Corona ha reso la maggior parte dei cittadini più umile

Secondo un sondaggio, la maggior parte dei cittadini in Germania è diventata più cauta nel comportamento dei consumatori durante la crisi del Corona. In un nuovo studio dell’Istituto Obachovsky per la ricerca futura, il 60 per cento degli intervistati ha affermato che il loro atteggiamento nei confronti della vita è cambiato in modo permanente. E sono stati d’accordo con la seguente affermazione: “Man mano che il denaro viene consumato e speso, divento più modesto e spazioso – e non mi manca nulla”. In un sondaggio simile nel luglio 2020, il 57% lo ha affermato.

Leggi anche

Progressivo!  L'attrice Lily Orbat beve birra

Il futurista di Amburgo Horst Obachowski ha spiegato che parte della popolazione è costretta a risparmiare a causa dell’aumento dei prezzi. Ma c’è un secondo gruppo demografico che vuole essere più umile quando lo mangia volontariamente e consapevolmente. “In tutti i gruppi sociali e di età, il cambiamento del comportamento dei consumatori si sta rivelando una tendenza stabilizzante”.

Tuttavia, più donne (65%) che uomini (56%) affermano di essere modeste. Secondo il sondaggio, le persone con più di 50 anni (67%) avevano maggiori probabilità di avere un atteggiamento più modesto rispetto ai consumatori rispetto alla generazione sotto i 30 anni (50%).

Leggi anche

il padre e suo figlio

Opaschowski ritiene che la proporzione della popolazione urbana sia sorprendentemente alta. Il 65 per cento di loro ha affermato di essere diventato più moderato e umile. I residenti rurali, cioè gli intervistati che non vivono nelle grandi città, sono d’accordo con solo il 53 per cento con questa affermazione.

04:00 Rilascio programmato delle regole di viaggio negli armadietti

Ci dovrebbe essere un po’ di relax nelle regole del Corona per chi torna dalle vacanze, soprattutto per le famiglie con bambini. Ciò prevede modifiche al regolamento d’ingresso del ministro della Salute Karl Lauterbach (SPD), di cui il gabinetto federale dovrebbe occuparsi mercoledì. Ad esempio, i paesi dovrebbero essere classificati come aree ad alto rischio e requisiti più ampi per il ritorno in Germania solo se le varianti del virus con “proprietà più patogene” sono più prevalenti lì rispetto alla variante omicron prevalente in quel paese. Le nuove norme dovrebbero entrare in vigore dal 4 marzo.

READ  Onda Omicron: tre morti e quasi 4.000 nuovi casi di corona in MV

Dovrebbe essere possibile per i bambini di età inferiore ai 12 anni mettersi alla prova direttamente dalla quarantena sospesa dopo il ritorno da aree ad alto rischio. Finora la regola generale è: chi proviene da queste zone e non è stato vaccinato o guarito del tutto deve essere in quarantena per dieci giorni e può essere dimesso solo cinque giorni dopo l’ingresso con test negativo il prima possibile. Per i bambini di età inferiore ai 6 anni, l’isolamento termina automaticamente cinque giorni dopo il ricovero, ma senza la possibilità di sottoporsi al test precoce se non hanno prove di guarigione o vaccinazione.

Leggi anche

Nuvaxovid è un vaccino proteico, simile al vaccino antinfluenzale

Per giustificare le strutture fornite ai bambini, il Ministero rileva inoltre che il Comitato permanente per l’immunizzazione non ha ancora emanato alcuna raccomandazione generale sulla vaccinazione per i bambini di età inferiore ai 12 anni. In generale, la regola 3G continua ad applicarsi agli ingressi di tutti i paesi: coloro che non sono stati vaccinati o sono guariti devono avere un test negativo.

Le prime dosi del nuovo vaccino contro il coronavirus di Novavax potrebbero arrivare in Germania mercoledì. Il primo lotto dovrebbe raggiungere 1,4 milioni di dosi entro la fine della settimana, secondo i precedenti dati del Ministero della Salute. Dovrebbe essere distribuito immediatamente ai paesi fino all’inizio delle vaccinazioni la prossima settimana.

Novavax in alternativa

Si spera che Novavax sia un’alternativa per alcuni che non sono stati vaccinati con precedenti vaccini mRNA di Biontech e Moderna. Novavax si basa su un processo più classico.

Secondo gli immunologi, chiunque venga vaccinato con Novavax avrà anche bisogno di una tripla vaccinazione per una protezione completa dalla vaccinazione. “Novavax deve anche essere rinnovato (…) da tre a sei mesi dopo la seconda vaccinazione”, ha affermato Carsten Watzl, segretario generale della Società tedesca di immunologia, di Augsburg Allgemeine (mercoledì). Secondo il rapporto, Novavax non è stato ancora approvato per le vaccinazioni di richiamo dall’Agenzia europea per i medicinali (EMA).

Come ha spiegato al giornale una portavoce del produttore di vaccini statunitense, Novavax sta già conducendo studi rilevanti e intende presentare domanda per l’approvazione del richiamo quest’anno. “Puoi anche usare Novavax per un richiamo, anche quelli che hanno precedentemente ricevuto il vaccino mRNA”, ha detto Watzl. Come altri vaccini, Novavax è stato originariamente sviluppato utilizzando il virus originale, quindi non è stato specificamente adattato alla variante omicron.

12:00 – L’Unione Europea allenta i requisiti di ingresso dal 1 marzo

I paesi dell’Unione Europea facilitano l’ingresso nel paese dei turisti vaccinati o guariti. La Commissione dell’Unione Europea martedì ha raccomandato agli Stati membri di eliminare tutti i requisiti di test e quarantena per i viaggiatori che hanno ricevuto vaccini approvati dall’Unione Europea o dall’Organizzazione Mondiale della Sanità dal 1° marzo. Anche i bambini di età inferiore ai sei anni che viaggiano con un adulto non devono essere sottoposti a test.

“Gli aggiornamenti faciliteranno i viaggi nell’Unione Europea dall’esterno dell’Unione Europea e terranno conto dell’evoluzione dell’epidemia, dell’aumento della copertura vaccinale in tutto il mondo e della gestione delle dosi di richiamo”, ha affermato la Commissione Europea. Secondo la lettera, i viaggiatori che hanno ricevuto vaccini approvati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità ma non autorizzati per l’uso nell’Unione Europea possono comunque essere tenuti a presentare un test PCR negativo o andare in quarantena.

Leggi anche

Se vuoi guidare il tuo camper attraverso la Nuova Zelanda, hai bisogno di un Carnet de Passage

Si considera guarito chiunque si sia ripreso da COVID-19 nei 180 giorni precedenti il ​​volo. L’ultima dose di vaccinazione deve essere stata somministrata almeno 14 giorni e non oltre 270 giorni prima dell’ingresso o il viaggiatore deve aver ricevuto una dose di richiamo.

Finora, i vaccini contro il coronavirus di Pfizer e del suo partner tedesco Biontech, di Moderna, Astrazeneca, Johnson & Johnson e Novavax, sono stati approvati nell’Unione Europea.