Dicembre 6, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Omicron Wave – “Puoi lasciare la Cina solo per una buona ragione” – Notizie

Lasciare il proprio paese potrebbe essere più difficile per i cinesi. Sono autorizzati a lasciare il Paese solo per un motivo speciale, hanno chiarito le autorità cinesi per l’immigrazione. Il motivo addotto era quello di combattere l’epidemia. Il corrispondente della SRF per la Cina, Martin Aldrovandi, spiega cosa significa questo per le persone in Cina.

Martin Eldrovandi

Reporter dell’Asia nordorientale, SRF


Apri la casella delle persone
Chiudi la scatola della persona

Martin Aldrovandi fa reportage per SRF Radio nel nord-est asiatico dal 2016 e ha sede a Shanghai. In precedenza, aveva lavorato per diversi anni come giornalista freelance del mondo di lingua cinese.

Notizie SRF: i cinesi in generale non possono più lasciare il loro paese?

Martin Aldrovandi: Fondamentalmente, non direi. Possono lasciare il Paese se hanno una buona ragione, ad esempio se vogliono studiare all’estero e hanno già un posto all’università, o se hanno un lavoro. Dovrebbero essere in grado di dimostrarlo. È chiaro che le vacanze o le visite all’estero non sono valide come motivazione. Inoltre, da un po’ di tempo non vengono rilasciati nuovi passaporti per viaggi non essenziali. In nome della lotta al Covid, questa misura sarà rigorosamente attuata, secondo l’annuncio ufficiale. Nel frattempo, c’è già stata una reazione da parte delle autorità per l’immigrazione. Ci sono critiche sul fatto che i media stranieri lo abbiano citato erroneamente.

Ci sono anche segnalazioni di passaporti tagliati.

Come sono le reazioni?

L’argomento è ampiamente discusso sui social media, ma anche tra le persone che vogliono viaggiare all’estero; Anche tra coloro che non hanno un passaporto valido. Sono disperati e non sanno come uscire dal paese. Ci sono anche notizie non confermate secondo cui persino i passaporti sono stati confiscati o tagliati.

READ  Fisica: la trappola perfetta non lascia fuoriuscire la luce
Le autorità cinesi stanno adottando misure rigorose contro la popolazione.

Didascalia:

Le autorità cinesi stanno adottando misure rigorose contro la popolazione.

chiave di pietra

Sarebbe duro. Cosa dicono le persone delle loro esperienze quando lasciano e entrano nel Paese?

Il viaggio di ritorno è stato difficile per molto tempo. Non ci sono quasi più voli per la Cina e quelli che si riempiono rapidamente sono generalmente molto costosi. Forse le autorità pensano che se alle persone non è permesso lasciare il Paese, anche questo problema diminuirà.

È stato difficile, se non impossibile, per le minoranze etniche cinesi, come i tibetani, viaggiare all’estero per anni.

Questi sono sviluppi preoccupanti. Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che è stato difficile, se non impossibile, per le minoranze etniche cinesi, come tibetani e uiguri, viaggiare all’estero per anni. Molti di loro non hanno il passaporto. Adesso colpisce anche molti cinesi, cioè l’etnia che qui costituisce la maggioranza.

Si teme che la chiusura nel Paese continui dopo l’epidemia o addirittura aumenti?

Sì, è da tempo che la Cina riflette fortemente in patria. D’altra parte, è difficile per la maggior parte degli stranieri viaggiare in Cina. D’altra parte, le persone cercano anche di concentrarsi maggiormente sul proprio paese dal punto di vista economico. Anche la censura è aumentata da un po’. Molte università cinesi hanno inoltre annunciato di non voler più partecipare alle classifiche internazionali. Queste sono tutte indicazioni che le persone si stanno allontanando sempre più da altri paesi.

La corrispondenza delle autorità cinesi è spesso breve. A volte non è chiaro cosa significhino esattamente in pratica. Cosa significa questo per la popolazione?

Le persone sono abituate a leggere tra le righe. L’ho visto in isolamento a Shanghai. Inizialmente è stato detto che si trattava solo di voci dannose e tutto è stato ufficialmente respinto. Poi pochi giorni dopo c’è stato un arresto. Inizialmente si diceva che sarebbe durato cinque giorni. Ma per me è durato sette settimane, per altri è durato già due mesi. Non dovrebbe sorprendere se le persone sono diffidenti nei confronti degli annunci ufficiali.

Intervistato da Isabel Maesen.