Dicembre 3, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Nonostante il diritto del figlio di 19 euro: Gauche ottiene 50mila euro per i telespettatori con Kroos

Nonostante l’assegno per i figli 19 euro
Jauch ottiene 50.000 euro per gli spettatori con Kroos

Di Nina Jerzy

Con l’ultima domanda, Jauch chiude il sacco. La conoscenza di Toni Kroos aiuta i suoi spettatori nel film “Jauch gegen Welke” 50 mila euro. Dopo 19 euro di assegno familiare, un viaggio ad Harvard 40 anni fa ha segnato la svolta.

Raramente Gunter Gautsch ha detto un grido così forte in TV. Tuttavia, si è quasi perso tra gli applausi fragorosi del pubblico, almeno la metà del pubblico. Il presentatore di RTL ha ricevuto 50.000 euro per i suoi fan nella nuova edizione del suo spettacolo “Jauch gegen…” lunedì sera. E questo è in una grande corsa per catturare l’attaccante Oliver Welk in “Hot Show”. Alla fine, nell’emozionante finale, tutto si riduce all’ultima domanda. Il moderatore Oliver Bucher voleva sapere chi era Gauch: chi indossa il numero 25 sulla maglia del club dal 2008, Thomas Muller o Toni Kroos? Ci ha pensato brevemente l’ex conduttrice di “Sportstudio”. Ma grazie a un viaggio ad Harvard 40 anni fa, questa vittoria non poteva più essere tolta a lui.

Ad aprile, a quanto pare, i funzionari non erano molto soddisfatti della nuova offerta di concorso di Jauch. È stato principalmente rivisto dopo una corsa di prova con l’attore di “Bergdoktor” Hans Siegel. Questo ha fatto un danno sostanziale a Jauch, tra tutte le cose. Nella nuova versione, RTL salva il secondo episodio di Vengeance, in cui Jauch riesce a competere con una squadra selezionata di celebrità. Quindi questa volta, solo Welk aveva tre sostenitori: il collega “Hot Show” Olaf Schubert e Matthias Macke e la presentatrice sportiva Catherine Muller-Hohenstein (Bettina Zimmermann è già stata annunciata). “Siamo sopravvissuti entrambi a Oliver Kahn. E questo ci collega”, ha spiegato Mueller-Hohenstein della sua nomina da parte di Welk.

Jauch: “Quando è stato il GroKo?”

Inizialmente gli è stato permesso di avere il supporto di uno dei suoi compagni membri attivi in ​​ogni tour importante. Alla fine, il trio rimase accanto a lui. Tuttavia, questo non è stato sempre un vantaggio. Nell’importante semifinale, Welk aveva appena ordinato sette serie TV in ordine decrescente di numero di episodi. Tuttavia, Machki ha spinto “Die Schwarzwaldklinik” prima di “Knight Rider”. È costato alla sua squadra quattro punti. D’altra parte, Jauch è riuscito da solo a classificare cronologicamente sette parole dell’anno negli ultimi vent’anni. Si chiese “Quando è stato GroKo?” , ma poi l’ha collocata giustamente tra “crisi finanziaria” e “rifugiati”. È arrivato in finale con 14 punti di vantaggio su Wilk.

Nella prima metà della competizione, sembrava che Jauch fosse ancora molto indietro. E ancora, anche un professionista che indovina manca di prospettiva a causa delle regole del gioco a volte molto complesse. Gauch si è lamentato quando ha finalmente vinto il suo primo punto: “Solo uno? Ma ne ha presi tre nella prima partita”. Fortunatamente, il sovrano Pocher è stato in grado di fornire ancora una volta una prospettiva. A Jauch mancava anche questo quando si trattava dell’importo attuale di Child Benefit. Un ronzio è passato in studio quando il 65enne ha convenuto che una famiglia di quattro persone riceve attualmente un assegno familiare di 913 euro all’anno. In effetti, questo importo è disponibile ogni mese. Tra un anno saranno solo 19 euro a bambino al mese.

“Alcool nel sangue” dell’Università di Harvard

Tuttavia, verso la fine dello spettacolo, Jauch ha alzato il fuoco. Questo è stato premiato con il principio del gioco, perché in ogni nuovo round c’erano più punti di prima per ogni domanda a cui era stata data una risposta corretta (gli avversari si alternano). Il broker ha finalmente intrapreso la strada della vittoria quando gli è stato chiesto quale rivista di settore esistesse effettivamente: “Bienensterben”, “Whiskers”, “Blutalkohol” o “Besenrein”? Wilk aveva davvero deciso per i “baffi”, quindi Josh si è allineato con un campanello sa tutto e ha iniziato il suo viaggio autobiografico. “Sono stato ad Harvard per 40 anni”, ha iniziato Gauch, all’occhio di Wilk e Bucher. Ma questo aneddoto del passato di Gauch ne è valsa la pena. Ha visitato un suo amico in un’università d’élite. Mentre vagava per la venerabile biblioteca, gli anni ’20 attirarono l’attenzione di una rivista in lingua tedesca con uno strano titolo: “Der Blutalkohol”. Bucher ne tenne una copia davanti alla telecamera e chiarì che era stata pubblicata dal governo federale contro l’alcol e le droghe nel traffico (BADS).

Successivamente, Jauch è stato in grado di estendere il vantaggio su Welke e la sua squadra per un giro. Nella domanda finale per la finale, è stata opportunamente richiesta la sua solida conoscenza dello sport. Jauch ha deciso che sarebbe stato in grado di rispondere correttamente ad almeno otto domande su dieci nella sezione “La palla è rotonda”. Wilk non voleva superarlo. Tutto inizialmente indicava un rally. Gauche aveva ragione sulle prime sette domande, compreso presumendo che la maglia di Diego Maradona e non la maglia numero 10 di Zinedine Zidane fosse stata messa all’asta a maggio per una somma record di oltre otto milioni di euro.

Ma poi Jauch ha commesso un errore nei successivi due round a scelta multipla. Quindi l’ultima domanda decideva se metà del suo pubblico in studio poteva dividere i 50.000 euro tra loro o se gli spettatori di Wilk potevano esultare. Ancora una volta si trattava di un numero di maglia, questa volta 25 per una stella del calcio tedesco. “Questo è Thomas Muller, anche se non so quale numero, ma penso che Kroes abbia un numero inferiore a undici”, Josh aveva ragione. Dal momento che l’ex giocatore della nazionale ha rivendicato il suo quinto titolo di Champions League – e l’intervista a ZDF è stata cancellata – nel fine settimana, questo fatto dovrebbe essere più presente per gli appassionati di calcio. Jauch affronterà il prossimo avversario il White Monday. Questa volta, lo chef Horst vuole che Lechter dimostri di poter battere il veterano “Chi vuole essere milionario?”

READ  Dopo il colpo mortale a Baldwin-Dreh: l'impiegato fa causa