Aprile 21, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Nintendo Switch: transazione da 1 milione di dollari nella controversia legale sull'emulatore Yuzu

Nintendo Switch: transazione da 1 milione di dollari nella controversia legale sull'emulatore Yuzu

L'emulatore Switch Yuzu, tra le altre cose, ha causato la pirateria di The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom più di un milione di volte, motivo per cui Nintendo ha intentato una causa. Ora sembra che ci sia già un accordo da un milione di dollari in corso.

L'emulatore Switch Yuzu è stato originariamente rilasciato nel 2018, pochi mesi dopo l'uscita dello stesso Nintendo Switch, e il software ha permesso di giocare ai giochi Switch su PC o smartphone, incluso il blockbuster The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom .

Nintendo ha recentemente avviato una controversia legale contro i creatori di Yuzu perché solo Tears of the Kingdom è stato piratato più di un milione di volte utilizzando Yuzu, per non parlare di altri titoli Switch e dei danni conseguenti. Quello che inizialmente sembrava un procedimento legale lungo e dispendioso in termini di tempo, ora si è rivelato essere una soluzione rapida.

Si dice che la causa contro i produttori di Yuzu sia già stata risolta poiché hanno raggiunto un accordo con Nintendo. Ciò prevede un risarcimento di 2,4 milioni di dollari per Nintendo e un'ingiunzione permanente, rendendo l'emulatore Yuzu un ricordo del passato. È severamente vietata l'ulteriore distribuzione dell'emulatore, nonché la commercializzazione o la menzione tramite i social media. Anche il nome di dominio dovrebbe essere rinunciato.

Nintendo e Yuzu, i creatori di Tropic Haze, hanno depositato documenti di transazione presso il tribunale dopo che Nintendo ha presunto violazione del copyright, elusione delle protezioni di Switch e vendita di tali tecnologie di elusione. Affinché l'accordo raggiunto possa definire definitivamente il procedimento, è ancora necessaria l'approvazione del giudice.

I giapponesi sottolineano così la loro reputazione di repressivi contro la violazione dei loro diritti di proprietà intellettuale. In passato sono già state intraprese diverse azioni in questo senso, anche contro siti di pirateria come RomUnivers, anch'esso condannato a pagare un risarcimento di oltre 2 milioni di dollari. L'hacker di Switch Gary Bowser è stato ammonito per aver venduto hack di Switch. La sua condanna è ormai scaduta, ma deve ancora a Nintendo 10 milioni di dollari di risarcimento.

The Legend of Zelda – Ecco perché Tears of the Kingdom è su ogni Switch!

Ti diremo perché ora è il momento perfetto per iniziare a giocare a The Legend of Zelda: Tears of the Kingdom.