Ottobre 2, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Nagelsmann affronta la sua sfida più grande”

Dopo un altro pareggio contro lo Stoccarda, il Bayern Monaco sta vivendo una crisi di risultati nel campionato tedesco. Il miglior inizio di stagione nella storia della Bundesliga è diventato il peggior inizio di Bundesliga per i campioni di record tedeschi negli ultimi 12 anni. In ‘SPORT1 Doppelpass’, Stefan Effenberg ha commentato la situazione attuale all’FC Bayern e vede Julian Nagelsmann affrontare la sua sfida più grande.

Nella sua prima stagione da allenatore del Bayern Monaco, Julian Nagelsmann ha portato il campionato “solo” a Izar. In Coppa così come in Champions League, vieni eliminato in anticipo contro avversari più deboli di quanto dovrebbero. Soprattutto nella fase “calda” della stagione della primavera del 2022, Nagelsmann invitava sempre più in pubblico nuovi giocatori, esprimendo così critiche alla squadra del Bayern in quel momento.

Nell’ultima finestra di mercato estiva, il direttore sportivo Hasan Salihamidzic ha risposto a queste critiche e ha ingaggiato cinque nuovi giocatori con Sadio Mane & Co. Con così tanti nuovi arrivati, non solo la competizione alla Säbener Straße è aumentata, ma Nagelsmann ha anche accolto un numero di giocatori molto ricercati. Ma i nuovi acquisti potrebbero ora rappresentare una sfida importante per Nagelsmann.

Scala Hynix e Hitzfeld

Nei giorni scorsi, “SPORT1” ha riferito che l’insoddisfazione di alcuni giocatori sta crescendo internamente a causa dell’alto livello di concorrenza. Ad esempio, Leon Goretzka ha pagato pubblicamente più tempo per giocare con i campioni del record tedesco.

Stefan Effenberg vede Julian Nagelsmann affrontare un’enorme sfida a causa della grande competizione: “Sarà la sfida più grande per questo giovane allenatore. Se hai più di venti nazionali in squadra, 11 giocatori possono giocare, devi comunicare correttamente. Devi avere abilità. Un mondana meraviglioso e non ha l’esperienza di Jupp Heynckes o Ottmar Hitzfeld. Deve impararlo. “

READ  Formula 1: Tutti i dettagli sulla separazione di Haas dallo sponsor russo Uralkali - Formula 1

Inoltre, l’ex professionista dice che Nagelsmann deve riuscire a rendere felici i giocatori, anche se non stanno giocando. Alla fine, l’allenatore è sempre responsabile dei risultati e se non sono corretti se ne parlerà, ha detto Effenberg.

Critiche alla grande rotazione

Nel pareggio per 2-2 di ieri contro lo Stoccarda, l’allenatore Julian Nagelsmann ha apportato sei modifiche alla formazione titolare. Ma per Stefan Effenberg, questa grande rotazione è stata incomprensibile: “È troppo per me perché si tratta di vincere la partita e questo è con le mie persone migliori. Poi preferirei ruotare su piccola scala, con una o due persone e farle fuori dopo 60-65 minuti, ma non dovevo girare così con sei persone perché il risultato è tutto”.

Una cosa è chiara: l’allenatore Julian Nagelsmann deve trovare il giusto equilibrio tra una buona gestione della squadra e buoni risultati nelle prossime partite.