Maggio 29, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Microsoft 365 Copilot: lo strumento AI di Microsoft può indicizzare i dati non classificati

Microsoft 365 Copilot: lo strumento AI di Microsoft può indicizzare i dati non classificati

Microsoft sta espandendo la sua demo dell’assistente AI copilota fuori posto. Invece di 20 in precedenza, 600 clienti aziendali dovrebbero essere in grado di accedervi ora. Lo strumento sarà inoltre ampliato per includere varie funzionalità. Tra le altre cose, può indicizzare molti dati non categorizzati e quindi facilitarne la ricerca. Microsoft sta testando questa funzionalità di indicizzazione con la versione corrente e in misura maggiore.






La funzionalità attualmente funziona solo su sistemi che eseguono Microsoft 365 E3 o E5 e crea una panoramica di vari dati archiviati da utenti e file archiviati. Utilizzando il linguaggio naturale, il copilota deve anche generare informazioni aggiuntive sui file trovati e contestualizzarle. Ad esempio, Microsoft offre Cerca Rapporto sulle vendite di marzoche trova non solo il file stesso, ma anche il suo creatore, il tipo di file e il team all’interno dell’organizzazione da cui proviene il file.

Il copilota aiuta a fare brainstorming

Copilot è stato aggiunto a Microsoft Whiteboard e può essere utilizzato anche lì per scambiare idee. Il programma genera contenuti e idee diversi su un determinato argomento su richiesta. Questo può aiutare ad avviare una riunione e aggiungere le tue idee alle idee generate dall’IA. Inoltre, Copilot può anche strutturare e riassumere i contenuti già generati.

Allo stesso tempo, altri prodotti Microsoft 365 si stanno espandendo per includere funzionalità AI. Powerpoint riceve un generatore di immagini basato su Dall-E, che è già integrato nella ricerca di immagini di Bing. Ciò consente di creare varie immagini inserendo del testo e di utilizzarle nelle presentazioni.




Outlook è ottimizzato con Copilot e può quindi aiutare a scrivere e-mail o modelli di e-mail. A seconda della situazione, il programma può suggerire determinati toni e scelte di parole nelle e-mail in modo che raggiungano il destinatario nel formato desiderato.

Tutto questo è attualmente in anteprima con alcune centinaia di persone in fase di test. Non è ancora chiaro quando questo test sarà esteso ad altri gruppi di clienti. Inoltre, non esiste ancora una data di rilascio finale.