Dicembre 10, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Meysburger: Özdemir avverte dell’inflazione: non criceto! – Politica

Guerra, fame e corona sono i peggiori attacchi di febbre nel nostro pericoloso presente. Nel suo programma “Woche”, la conduttrice del talk show Sandra Meischberger invita le prospettive di fascia alta a una raffica di nebbia sul fronte dell’informazione.

Ospiti

Jim Ozdemir (56, verde). Il ministro dell’Agricoltura è uno dei tre politici più popolari. La sua preoccupazione: “Putin usa la carenza di grano come arma!”

Antonio Fauci (81). “La classica immunità di gregge non è più possibile, né è necessaria”, ha affermato l’immunologo e consigliere presidenziale degli Stati Uniti. Sta chiamando da Washington.

Frank Ulrich Montgomery (69). Il presidente della World Medical Association da tempo avverte: “Il numero dei decessi aumenterà ancora!”

Hanna Betheky (41). Il giornalista (“Neue Zürcher Zeitung”) bestemmia che la parola stampata sulla stampa ha un peso diverso rispetto alla parola pronunciata in un talk show. ooh!

Sasha Lobo (46). L’editorialista (“Spiegel”) ha risposto con una “lettera aperta” di Alice Schwarzer and Friends al Cancelliere con una “controlettera aperta”.

Teo col (64). Il capo dello studio di capitale ZDF individua Putin “tra Napoleone e il grossista di gas”.

Tre maker e tre opinion maker. Chi ottiene più punti? Conto Zoff-O-Meter.

L’aiuto alla protezione più sorprendente

“Politicamente, sono più verde e rosso con tocchi liberali”, ho battuto Spiegel-Lobo all’inizio, “quindi non ho perso l’occasione di scegliere Mr. Merz”.

Ma ora elogia il viaggio del leader dell’opposizione in Ucraina definendolo un “simbolo importante”. E: “È sempre espressione di sé e campagna elettorale allo stesso tempo”. Il suo verdetto generale: “È stata una vera mossa”.

Zoff-O-Meter inizia a funzionare

Anche per quanto riguarda Steinmeier, l’uomo Spiegel tiene in piedi il pettine irochese rosso. La collega Bethke considera “infinita” e “un grande insulto” la difficile decisione di Kiev di rallentare la campagna di pubbliche relazioni del presidente federale. Lobo preferisce invece intervenire nel caso dell’ambasciatore ucraino, da allora oggetto di feroce ostilità.

READ  Corona e l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea nuova regola: Parigi blocca i residenti britannici nell'Unione Europea

L’editorialista afferma che il fatto che Andrei Melnik si comporti “troppo schiettamente” ha qualcosa a che fare “con il fatto che le persone in Germania si sono sentite molto a proprio agio per molto tempo e hanno francamente corteggiato la Russia. E anche il signor Steinmeier era lì .” “Bom!

Valutazione più definitiva

A proposito dell’imbarazzante retroscena dello scandalo, dice l’uomo Spiegel: “Posso capire che non sei del tutto entusiasta quando qualcuno vuole aggrapparsi al presidente polacco, e che non è il benvenuto a braccia aperte!”

La seconda accusa di Lupus: “Onestamente, penso che sia stata una reazione molto debole da parte di Olaf Schultz! Si chiamava ‘insulto al fegato’. Riusciva a malapena a nascondere i sorrisi dappertutto.

la critica più brutta

“Non riesco a capire questo insulto”, si infuria sotto gli Irochesi. “Lo trovo assolutamente non supervisionato. Come cancelliere, devi davvero tenerle testa, altrimenti ci saranno delle chiacchiere divertenti come i tedeschi, dove lei dice: Per l’amor di Dio, il nostro santo presidente federale!”

La raccomandazione urgente di Lobo: “Credo che in una situazione così incredibile come l’Ucraina deve sopportare, una tale sensibilità patriottica possa essere semplicemente inghiottita con stile”. C’è un primo applauso per questo.


Sacha Lobo è editorialista di Spiegel.Foto: ARD

accusa più forte

ZDF-Koll ha anche valutato positivamente l’irresistibile desiderio di Melnyk di essere fastidioso: “come una strategia che crea la massima pressione per aiutare”.

Questo non è ancora abbastanza per l’editorialista di Spiegel: “Fando affidamento sull’energia russa, la Germania ha contribuito a mettere la Russia nella posizione di lanciare una guerra così aggressiva in primo luogo”, dice.

bordo più chiaro

Lobo ha chiesto chiaramente: “Prendo il fatto che le preoccupazioni degli europei dell’Est siano state ignorate per anni, anche dal signor Steinmeier, purtroppo, come una responsabilità che in realtà significa che ora dobbiamo aiutare l’Ucraina”. E un po’ più in là di adesso”.

Con “questo ambasciatore, che si dice sia molto controverso”, si deve aggiungere: “Olav Schultz ha sempre reagito in modo molto esitante. Penso che senza il dibattito avviato dal signor Melnyk, che ha alzato a un volume del suono completamente diverso , le decisioni non sarebbero state prese in questo modo”. Editoriale!

La maggior parte dei ricordi emotivi

Özdemir è stato presentato dal conduttore del talk show come “Il ministro dell’agricoltura ha lo spirito della politica estera”. La clip dell’ARD vuole dimostrarlo con una citazione: “Non puoi fermare il genocidio con un tappetino da yoga in mano”, ha twittato nel 2019 il Partito dei Verdi sul terrorismo dell’Isis contro i curdi in Siria.

Il ministro ha detto, chiaramente, di aver sperimentato per la prima volta il genocidio in Bosnia all’inizio degli anni ’90. Ero a Sarajevo. Loro (i serbi) si sono seduti al piano di sopra, hanno bevuto alcolici e quando i civili (per lo più musulmani) sono entrati in città, gli hanno sparato”.

La realizzazione più dolorosa

“Gente disarmato!” Ozdemir è ancora arrabbiato dopo molti anni e alza le mani in segno di accusa: “E noi, come europei, abbiamo detto che bisogna negoziare!”

“Negoziazioni tra un esercito pesantemente armato e un popolo in gran parte disarmato!” gridarono i Verdi. “Da allora, mi sono reso conto che ci sono alcune situazioni straordinarie in cui ti schieri quando dici che forte e debole, assassino e vittima dovrebbero chiarire a se stessi”.

La spiegazione più ragionevole

Secondo il ministro, anche nelle prime manifestazioni per la pace a cui partecipò all’età di quindici anni negli anni Ottanta, rimarcava: “Non si può essere contro i missili dell’Occidente, ma si può tacere sui missili dell’Oriente. “

Ozdemir alternative all’Ucraina: “Primo: interferisci con te stesso. Poi diventi un partito di guerra. Secondo, aiuti l’Ucraina a difendersi. Se dici di no a entrambi, dici di sì all’uccisione, nel qual caso è quasi un genocidio! “

Chiarire la critica verbale

Nella direzione di chi capisce Putin, Ozdemir dice mite: “Non voglio rimproverare chi dice: abbiamo rivisto la nostra posizione lì”. Penso che la parola tedesca significhi: ‘io’, quindi mi sbagliavo.

Maischberger vuole sapere se questo è diretto al presidente federale. Il ministro non vuole dirlo direttamente, ma la regola generale è: “La parola ‘noi’ ha sostituito la parola ‘io'”. Abiti!


La presentatrice Sandra Meißberger in conversazione con Cem Ozdemir

La presentatrice Sandra Meißberger in conversazione con Cem OzdemirFoto: ARD

Una domanda cruciale per la serata

Quindi il conduttore del talk show ha chiesto direttamente: “Come ha smesso Putin?” Ozdemir non batte ciglio: “Rafforzando l’Ucraina al punto da potersi difendere!”

“Allo stesso tempo, stiamo sconfiggendo la Russia così duramente che sentono che c’è un prezzo per i crimini commessi in Ucraina”, ha continuato il ministro. Includere Putin nei suoi calcoli e nella sua base di potere: lì non ci sarà vittoria! “

La prognosi più ottimista

“Quando inizieremo finalmente ad ascoltare i dittatori quando dicono quello che hanno in programma di fare?” chiede Ozdemir con rabbia mentre si strofina le mani.

Ma poi prevede: “Tutti i calcoli di Putin falliranno. Accadrà il contrario. È chiaro che credeva nella sua propaganda”.

Il promemoria più urgente

In risposta alla paura dell’inflazione e degli scaffali vuoti, il ministro implora: “Non accumulare! Nessun criceto! Se lo fai, aiuti ad aumentare ancora di più i prezzi!”

Inoltre, pur essendo vegetariano, voleva “dare un futuro alla zootecnia”. Ma non date loro troppi cereali e di certo non bruciateli. La sua formula accattivante: “Se l’alternativa è: serbatoio, trogolo o piatto, per me: prima il piatto!” Ci sono applausi anche per questo.

L’elogio più appropriato

Dopo un videoclip con il ministro della Salute che ha avvertito di una “corona assassina” in autunno, Lobo ha elogiato: “La parola è meravigliosa!”

Perché, secondo l’editorialista: “Abbiamo notato che il pubblico può ovviamente affrontare solo un grosso problema alla volta. L’epidemia è finita nel momento in cui l’Ucraina ha invaso. Se Herr Lauterbach vuole passare, deve suonare il tamburo!”

I commenti più esperti

Il consigliere presidenziale Fauci è online da Washington. Non è “troppo ottimista” sulla caduta, lo minimizza e consiglia: “Vaccinare il prima possibile!”

Montgomery ha anche poche novità da offrire, lamentandosi del “rumore della Giornata della Libertà” e avvertendo: “I blocchi ancora e ancora, semplicemente non sono possibili”. Infine, il Global Medical Director dice del Ministro della Salute: “Penso che Karl Lauterbach possa fare più di quanto alcune persone consentano nelle loro idee di libertà al momento. Amen!

Citazione della serata

“Non sappiamo più cosa si prova a combattere per la propria libertà.” Jim Odesmir

Conclusione

Nonostante la guerra e le crisi, spesso tutte le domande obbligatorie di routine e le risposte generali si aspettavano sui binari logori di un grande treno turistico. Quello era un talk show nella categoria “Tutto quello che c’era prima”.