Aprile 15, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Malattie infiammatorie intestinali: 10 consigli nutrizionali

Malattie infiammatorie intestinali: 10 consigli nutrizionali
  1. 24vita
  2. Vivi sano

Insiste

Le persone con malattie infiammatorie intestinali hanno problemi digestivi. Le raccomandazioni dietetiche dovrebbero aiutarti.

Secondo il Centro gastrointestinale di Berna Un gruppo di malattie che colpiscono il sistema digestivo. A causa dell'ondata infiammatoria si verificano disturbi a lungo termine nell'apparato digerente, ad esempio dolori addominali, muco nelle feci, diarrea con sangue e sintomi di altri organi. Poiché le persone colpite corrono un rischio maggiore di malnutrizione, secondo l'organizzazione Giornale dei medici Cattiva prognosi. Pertanto l’American Gastroenterology Association (AGA) ha sviluppato nuove raccomandazioni dietetiche per le persone con malattia infiammatoria intestinale (IBD).

Malattie infiammatorie intestinali: cinque consigli per una corretta alimentazione

Il dolore addominale è un sintomo tipico della malattia infiammatoria cronica intestinale. © Bond5 Immagini/Imago
  1. dieta mediterranea: In caso di malattia infiammatoria intestinale (IBD), gli esperti raccomandano alle persone colpite di seguire una dieta mediterranea, purché non vi siano controindicazioni ai farmaci o ad altri tipi di trattamento. Ciò include mangiare molta frutta e verdura fresca, acidi grassi monoinsaturi, carboidrati complessi e proteine ​​magre. Tuttavia, i pazienti dovrebbero ridurre il consumo di sale, zucchero e alimenti altamente trasformati.
  2. Masticazione approfondita: Persone che soffrono di dolorose stenosi intestinali, come da lui narrate Università di Medicina di Vienna Coloro che sviluppano la malattia di Crohn spesso non possono tollerare i cibi vegetali fibrosi. Per incorporare più alimenti a base vegetale e ricchi di fibre nella tua dieta, dovresti prestare attenzione a masticare e cucinare con attenzione, nonché a trasformare frutta e verdura fino a renderle morbide, poiché ciò può aiutare il processo di digestione.
  3. Controlli regolari per la malnutrizione: Poiché esiste il rischio di malnutrizione nei pazienti con malattia infiammatoria intestinale (IBD), l'AGA richiede uno screening regolare per la malnutrizione. Dovrebbero essere valutati sintomi come edema, perdita di peso involontaria o perdita di grasso e massa muscolare. Se un paziente presenta questi segnali d’allarme, un nutrizionista dovrebbe eseguire una valutazione completa della malnutrizione.
  4. Consigli nutrizionali: Secondo gli scienziati, soprattutto le persone affette da malattie infiammatorie intestinali complesse che ricevono cure ambulatoriali o stazionarie necessitano di una consulenza nutrizionale. Questi includono principalmente condizioni, ad esempio, di malnutrizione o sindrome dell’intestino corto.
  5. Primi interventiL’allattamento al seno può ridurre il rischio di malattia infiammatoria intestinale infantile. D’altro canto, gli adulti possono prevenire lo sviluppo della malattia infiammatoria intestinale (IBD) con l’aiuto di una dieta mediterranea.

Non perdetevi nulla: trovate tutto ciò che riguarda la salute nella newsletter periodica del nostro partner 24vita.de.

Questo articolo contiene solo informazioni generali sull'argomento sanitario in questione e non è quindi destinato all'autodiagnosi, al trattamento o alla terapia. Non sostituisce in alcun modo la visita dal medico. Ai nostri redattori non è consentito rispondere a domande individuali sulle condizioni mediche.