Aprile 16, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L'Ucraina colpisce una nave da guerra e contemporaneamente distrugge un elicottero russo

L'Ucraina colpisce una nave da guerra e contemporaneamente distrugge un elicottero russo
  1. Home page
  2. Politica

Insiste

I droni ucraini Magura V5 sono riusciti ad affondare una nave da guerra al largo della penisola di Crimea durante la guerra in Ucraina. Anche l'elicottero da caccia sottomarino Ka-29 è stato distrutto nell'attacco alla Russia.

Kiev – Secondo le sue stesse dichiarazioni, l'Ucraina ha affondato un'altra nave da guerra russa nel Mar Nero la notte del 5 marzo. La nave pattuglia “Sergei Kotov” è stata attaccata con un drone dall'esercito ucraino al largo della penisola di Crimea occupata. Inoltre, un elicottero Kamov Ka-29 è stato distrutto vicino allo stretto di Kerch. Lo ha annunciato il portavoce della marina ucraina Dmytro Pletinchuk alla televisione ucraina.

L'Ucraina distrugge la nave “Sergei Kotov” durante un attacco alla flotta russa nel Mar Nero

La nave da guerra della flotta russa del Mar Nero e l’elicottero sono stati bombardati dai droni “Magura V5”. L'attacco nella guerra in Ucraina è costato circa 60 milioni di euro La nave è stata danneggiata particolarmente gravemente a poppa, a tribordo e a babordo, dopo di che la nave da guerra finalmente affondò. Il servizio di intelligence militare ucraino (HUR) ha già pubblicato un video dal punto di vista dei droni navali. Lì puoi vedere come i droni si dirigono verso la nave da guerra russa e sparano. La successiva esplosione può essere vista anche nella clip di quasi due minuti su X (ex Twitter).

I droni della marina ucraina hanno anche affondato gli elicotteri da caccia sottomarini russi Ka-29.

Il modello di Sergei Kotov appartiene alla cosiddetta classe Vasily Bykov della Marina russa. Le navi sono dotate di un hangar per elicotteri militari russi per migliorare le capacità operative della flotta del Mar Nero. Secondo l'HUR, al momento dell'attacco ucraino a bordo c'era un Kamov Ka-29. Il Ka-29 è un ulteriore sviluppo del Kamov Ka-27, progettato come elicottero da caccia sottomarino. È in grado di rilevare e disattivare i sottomarini a una profondità di 500 metri.

Il russo Kamov Ka-29 distrutto da una nave da guerra: l'elicottero può operare anche in condizioni meteorologiche estreme

L'elicottero del produttore russo Kamov viene utilizzato principalmente per operazioni aviotrasportate ed è equipaggiato, a seconda della configurazione, con mitragliatrici, missili e missili aria-superficie. A differenza dell'elicottero da trasporto di zona di combattimento Ka-27, il Ka-29 può resistere a condizioni meteorologiche difficili a bordo delle navi. Il Ka-27 può operare in sicurezza anche con raffiche di vento fino a 20 metri al secondo, mare mosso o temperature estreme da -50 a +60 gradi.

L'elicottero Kamov Ka-29 è inoltre dotato di armi versatili, tra cui una mitragliatrice da 7,62 mm nel muso, un cannone automatico da 30 mm sul lato e la capacità di trasportare fino a 1.500 kg di carichi esterni. Questo equipaggiamento consente agli elicotteri russi di svolgere missioni che vanno dalla guerra anticarro o antisommergibile al combattimento contro bersagli terrestri.

Elicottero da caccia sottomarino russo Ka-29 durante un volo di prova a San Pietroburgo. © Imago/Vadim Savitsky

L'Ucraina affonda una nave da guerra e un elicottero russi: morti e feriti

Il portavoce del Consiglio per i diritti umani ha detto che da parte russa ci sono morti e feriti nell'attacco ucraino contro Sergei Kotov e l'elicottero caccia sottomarini. Tuttavia, alcuni membri dell'equipaggio della nave sono riusciti a essere evacuati in tempo.

Dall’inizio della guerra in Ucraina, la flotta russa del Mar Nero è stata un obiettivo frequente dell’esercito ucraino. Più recentemente, due navi da guerra russe, “Ivanovets” e “Tsar Kunikov”, sono state affondate da droni lo scorso febbraio. La nave pattuglia Sergei Kotov, ora distrutta, è stata gravemente danneggiata in un attacco da parte dell'Ucraina a settembre.