Febbraio 26, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Lo studente è bloccato a causa di un cinque in matematica e la questione viene portata in tribunale

Lo studente è bloccato a causa di un cinque in matematica e la questione viene portata in tribunale
  1. Home page
  2. mondo

Una donna di Salisburgo non è soddisfatta della sua laurea. A causa del “quinto” voto, la studentessa dovrebbe rifare il voto – e ora si oppone.

Salisburgo – Gli studenti spesso considerano ingiusti i brutti voti. Una ragazza di Salisburgo, in Austria, non ha superato l'esame di ripetizione e ora deve ripetere la lezione. Si è sentita trattata così ingiustamente che è andata in tribunale e ha contestato il voto. La Direzione dell'Istruzione ha indagato sulla sua denuncia.

Mentre il sistema di valutazione tedesco arriva fino al sesto grado, in Austria il quinto grado, o “an Fetzn”, è il voto peggiore. Se uno studente ottiene solo un cinque (“inadeguato”) nella pagella, può comunque passare alla classe successiva. Tuttavia, se vengono raggiunti due o più di questi punteggi, la conferenza dei docenti decide se lo studente può sostenere nuovamente il test o ripetere il livello. Da diversi anni gli esperti chiedono l’abolizione dei posti a sedere.

Lo studente non riesce a sostenere nuovamente l'esame e va in tribunale

La studentessa si è iscritta all'ottavo anno e ha ottenuto un cinque in pagella lo scorso anno scolastico, 2022/23, ha detto. Giornale Al-Taj menzionato. A settembre le è stato permesso di sostenere l'esame di ripetizione. Questo dovrebbe decidere se può salire a un livello superiore. Ho fallito di nuovo l'esame. Anche la condizione comune in Austria, che permette di essere promossi pur avendo un cinque alla laurea, non si applicava al tuo caso. Se da studente avevi già un cinque in pagella nell'anno accademico precedente, questa disposizione non sarà più applicabile. Allo stesso tempo, in Germania aumenta il numero di studenti costretti a ripetere un anno.

Purtroppo ogni nuovo tentativo di esame ha dato come risultato un cinque (Avatar) © Falk Heller/Imago

Due giorni dopo aver fallito il riesame, la studentessa ha presentato un reclamo alla Direzione dell'Istruzione. Si sentiva trattata ingiustamente perché l'esame non era stato somministrato correttamente.

Le è stato quindi permesso di sostenere un altro esame a livello di commissione. Consiste in una parte scritta e orale. Nella sua scrittura, ha ottenuto un quattro al suo nuovo tentativo, che significa “abbastanza”. Ma verbalmente erano di nuovo cinque. Ciò significava che il punteggio complessivo era ancora una volta “inadeguato”.

Il quarto tentativo non ha successo: il tribunale controlla di nuovo

Ma lo studente non si lasciò andare. Anche contro tale esame è stata presentata denuncia. Inoltre, il nuovo tentativo non è stato giusto. Lo studente ha dovuto lavorare sotto pressione. Di questo caso si occupa ora il Tribunale amministrativo federale.

I documenti hanno mostrato come si è verificata la pressione temporale da te menzionata. La studentessa è arrivata con 27 minuti di ritardo all'esame. Per il resto l'esame è stato gestito correttamente. Pertanto la denuncia è stata respinta e la ragazza dovrà ripetere il teatro volontariamente o involontariamente. In tribunale si è rivolto anche uno studente dislessico perché sulla sua pagella erano annotati disturbi di lettura e di ortografia.