Aprile 21, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Lo scudiero insegue il lupo lungo i pendii: il video è terrificante

Lo scudiero insegue il lupo lungo i pendii: il video è terrificante
  1. Pagina iniziale
  2. il mondo

Premere

In una stazione sciistica nel nord Italia, un lupo corre improvvisamente lungo le piste. Uno sciatore insegue l'animale, che va nel panico e si scontra con una barriera. A protestare sono stati gli attivisti per i diritti degli animali.

Trentino – Un incontro insolito è avvenuto di recente in Val di Fiume, nella provincia settentrionale italiana del Trentino: un lupo correva lungo una pista da sci a Pompeco. Uno sciatore ha ripreso l'incidente dalle telecamere. Ma non lasciando andare l'animale per la sua strada, l'appassionato di sport invernali si è lanciato all'inseguimento. Ciò ha portato sul posto le guardie di sicurezza e una protesta sui social media.

Un lupo corre lungo una pista da sci a Pompei, in Italia: lo sciatore lo insegue

Molti media italiani, compresi LaStampa E Repubblica di La, Riferito dell'incidente. Di conseguenza, il lupo corse più veloce che poteva, sentendosi come se qualcuno gli stesse dando la caccia. Si dice che l'animale abbia improvvisamente barcollato e si sia schiantato contro una recinzione posta a lato del pendio. A questo punto le sequenze video della durata di alcuni secondi vengono interrotte. Le immagini sono diventate virali sui social e hanno raggiunto il funzionario forestale responsabile.

Le autorità stanno cercando di localizzare l'animale poiché si sospetta che possa aver subito gravi ferite a causa dell'attacco di un lupo. Inizialmente non erano noti ulteriori dettagli sulle condizioni degli animali. “Chiediamo al Corpo Forestale del Trentino di fare tutto il possibile per ritrovare l'animale, accertarne le condizioni e assicurargli l'aiuto di cui ha bisogno”, ha detto uno. Contatta l'Autorità Nazionale per la Protezione degli Animali Sull'incidente avvenuto domenica.

Lupo perseguita gli sciatori sulle piste: “non solo inutile, ma anche illegale”

Il disturbo della fauna selvatica sta diventando un problema costante Italia Punito dalla legge, sottolinea il quotidiano l'esperta Chiara Grasso LaStampa. Pertanto, il comportamento dello sciatore era “non solo inutile e pericoloso, ma anche illegale. Gli animali selvatici hanno meno energia per sopravvivere, soprattutto in inverno. “Una tale scarica di adrenalina dovuta alla paura non può che avere un impatto negativo sul benessere e sulla salute dei lupi”, ha continuato Grasso.

IL la montagna L'esperto ci ha ricordato che si tratta innanzitutto di un ricovero per animali e secondariamente di una pista da sci. Il comportamento dello sciatore è stato spesso visto in modo critico nei commenti sui social network. Un utente su Instagram ha commentato che l'uomo è una bestia. Si dice sempre che i lupi siano aggressivi, scrive un altro. “Se c'è un branco di lupi, lo farà [der Skifahrer] “Non comportarti così”, si legge in un altro commento.

Wolf Pista Trentino Commissione Conservazione Natura Nba Italia Annuncio Sciatore sconosciuto
Il lupo corre lungo la pista da sci. © Instagram @orarispettoxtuttiglianimali / Fonte originale sconosciuta

Causa inseguimento: la National Animal Welfare Commission sporge denuncia contro ignoti

La Commissione Nazionale Protezione Animali NPA ha già presentato denuncia alla Procura del Trentino contro ignoti. I reati penali includono la crudeltà verso gli animali e l'uccisione di animali. Lo sciatore rischia una punizione per crudeltà sugli animali, per la quale la legge italiana prevede una pena detentiva da tre a 18 mesi o una multa compresa tra 5.000 e 30.000 euro, ha detto Npa.

Se l'animale muore per le ferite “riportate nell'impatto, l'inseguitore può essere perseguito anche per l'uccisione dell'animale”, continua la Animal Welfare Commission, sottolineando che non si tratta di un caso isolato. Sono innumerevoli i casi di animali selvatici – in particolare lupi e orsi – inseguiti dalle auto, tentati di farsi selfie, presi in trappola o colpiti da colpi di arma da fuoco.