Febbraio 27, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Livelli elevati di colesterolo HDL possono indicare demenza

Livelli elevati di colesterolo HDL possono indicare demenza
  1. 24vita
  2. Malattie

Troppo colesterolo buono può avere effetti dannosi sul corpo. Questa è la conclusione raggiunta dai ricercatori danesi. Quali valori non devono essere superati?

Il colesterolo HDL è la controparte del colesterolo LDL. Il primo è considerato “colesterolo buono” perché trasporta il colesterolo in eccesso al fegato, dove viene scomposto. HDL sta per lipoproteina ad alta densità, che si traduce in lipoproteina ad alta densità. Elimina, per così dire, il colesterolo cattivo LDL e protegge così i vasi sanguigni. Questa capacità del colesterolo HDL porta ad un minor rischio di malattie cardiache. Seguire una dieta equilibrata, fare attività fisica regolarmente ed evitare di fumare può aumentare il colesterolo HDL.

Secondo la Lipid Association sono considerati appropriati un valore di colesterolo HDL superiore a 40 mg/dL per gli uomini e superiore a 45 mg/dL per le donne e un valore di colesterolo LDL inferiore a 115 mg/dL. Ma nel caso del colesterolo HDL bisogna tenere presente che i valori non salgono di molto.

Livelli elevati di colesterolo HDL nel sangue possono indicare la malattia di Alzheimer

Ricercatori danesi sono riusciti a dimostrare che alti livelli di colesterolo buono (HDL) nel plasma sanguigno sono associati ad un aumento del rischio di demenza. In un'edizione di Riviste specializzate Ricerca cardiovascolare Scrive il gruppo di ricerca A Emily W. Kjeldsen dell'Ospedale Universitario di Copenhagen in Danimarca: “È stato dimostrato che livelli molto elevati di colesterolo HDL nel plasma sono associati ad un aumento del rischio di demenza e di morbo di Alzheimer, suggerendo che il colesterolo HDL potrebbe essere utilizzato come biomarcatore plasmatico facilmente accessibile per Il morbo di Alzheimer.” . Può essere utilizzata una valutazione del rischio individuale.”

Il colesterolo HDL è considerato il colesterolo “buono”. Ma livelli elevati possono essere un segno di demenza. ©R. rebman/imago

Puoi trovare argomenti più interessanti sulla salute nella nostra newsletter gratuita, alla quale puoi iscriverti qui.

Rispetto ai loro omologhi con valori medi compresi tra 1,3 e 1,5 mmol/L, il rischio di demenza era due volte più elevato negli uomini con livelli di HDL pari o superiori a 2,2 mmol/L. Queste informazioni provengono dal portale specializzato Piattaforma medica. Le donne erano particolarmente a rischio di sviluppare demenza con un valore superiore a 3,2 mmol/L. In questo gruppo di donne il rischio è aumentato fino al 45%.

Questo articolo contiene solo informazioni generali sull'argomento sanitario in questione e non è quindi destinato all'autodiagnosi, al trattamento o alla terapia. Non sostituisce in alcun modo la visita dal medico. Alla nostra redazione non è consentito rispondere a domande individuali sulle condizioni mediche.