Dicembre 7, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le persone non vaccinate devono pagare da sole le cure per il coronavirus a Singapore – Politica estera

Singapore sta perseguendo una strategia difficile! Dall’8 dicembre il Paese asiatico aprirà il rubinetto per chi non vuole farsi vaccinare. Chi non si occupa di a vaccinazione contro Corona Vuole essere protetto, dovrà pagare per le sue cure in futuro.

in contatto da ministero della Salute Dice al punto 2:

I progressi nelle vaccinazioni e nei vaccini di richiamo hanno notevolmente contribuito ad alleviare l’incidenza di COVID-19. Tuttavia, coloro che non sono completamente vaccinati continuano a costituire in modo sproporzionato la maggior parte dei casi di terapia intensiva e acuta e rappresentano un onere per il nostro sistema sanitario”.

Sotto il punto 15:

“Il governo sta attualmente pagando l’intera bolletta sanitaria COVID-19 a tutti i singaporiani, ai residenti permanenti e ai titolari di pass a lungo termine, ad eccezione di coloro che risultano positivi poco dopo il ritorno da un viaggio all’estero”.

Sotto il punto 16:

“Le persone non vaccinate attualmente costituiscono una netta maggioranza di coloro che necessitano di cure intensive e stanno contribuendo in modo sproporzionato alla pressione sulle nostre risorse sanitarie”.

► Poi al punto 17 vengono le frasi cruciali:

Pertanto, a partire dall’8 dicembre 2021, addebiteremo il costo del trattamento a tutti i pazienti COVID-19 che non sono stati vaccinati volontariamente. Questo vale per tutti i pazienti COVID-19 non vaccinati ricoverati negli ospedali a partire dall’8 dicembre 2021 (…). Il governo continuerà a pagare le spese mediche per i pazienti COVID-19 che non hanno diritto alla vaccinazione, ovvero i bambini di età inferiore ai 12 anni o le persone che non ne hanno i requisiti”.

Circa 5.585 milioni di persone vivono a Singapore. C’è una grande libertà economica. La convivenza sociale, tuttavia, ha alcune regole ferree. Ad esempio, le gomme da masticare vietate dal 1992 costano fino a $ 100.000 da vendere. Se sputi in un luogo pubblico, sei lì per $ 1.000. Buttare la spazzatura in strada è uno di questi motivi. Quando si tratta di spacciatori, lo stato non ha assolutamente pietà. Anni di reclusione e persino di fustigazione lì.

READ  Corona live tape il 3 dicembre: pandemia in Baviera - notizie da Rosenheim, Traunstein, Muldorf, Altötting e Berchtesgadner Land

Poiché il trattamento della corona può costare diverse migliaia di dollari a seconda della gravità della malattia, una persona o un’altra che non è vaccinata lo prenderà sicuramente in considerazione.

Un professore svizzero chiede un approccio simile

Il professore di economia svizzero Marius Bruhlhardt suggerisce anche che le persone che non sono state vaccinate dovrebbero pagare da sole le spese ospedaliere in futuro, o almeno assicurarsi di conseguenza.

Brülhart su Radio e Televisione Svizzera: “È un dato di fatto che le persone che non sono state vaccinate corrono un rischio molto maggiore di finire in ospedale – e questi trattamenti sono molto costosi”.

Chiunque può ottenere una vaccinazione contro il coronavirus ma si rifiuta di farlo può ottenere un’assicurazione aggiuntiva. Il costo medio della degenza ospedaliera con infezione da Covid 19 in Svizzera è stato stimato fino a 30.000 franchi (28.500 euro).

“Non vaccinare è ora una decisione libera e consapevole”, ha twittato Brülhart. Pertanto, le persone che sono deliberatamente non vaccinate sono a maggior rischio. Anche nel caso dell’assicurazione contro gli infortuni, vige il principio secondo cui le persone che praticano sport ad alto rischio sono maggiormente coinvolte nei costi o assicurano i rischi aggiuntivi.