Dicembre 6, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le persone con diabete hanno un rischio maggiore di gengivite e perdita dei denti / L’Associazione tedesca dei dentisti consiglia nella Giornata mondiale del diabete: controlla le gengive

BERLINO (OTS) – La parodontite è una malattia infiammatoria cronica che colpisce le gengive, ma colpisce l’intero organismo. Il rischio di sviluppare la parodontite è tre volte maggiore nei diabetici rispetto ai non diabetici. Al contrario, la parodontite non trattata aggrava il diabete. L’Associazione tedesca dei dentisti (BZÄK) fa riferimento a questo in occasione della Giornata mondiale del diabete il 14 novembre.

La parodontite è una malattia comune che, se non trattata, può portare alla perdita dei denti a lungo termine e ha gravi conseguenze per la salute. Esistono collegamenti scientificamente provati principalmente con il diabete mellito e le malattie cardiovascolari. Pertanto, le procedure preventive e curative per le gengive hanno un grande potenziale per la salute pubblica.

Dice il professor dott. Christoph Benz, presidente dell’Associazione dentistica tedesca. “Di conseguenza, l’infezione batterica non solo può attaccare i tessuti e le ossa mascellari, ma anche romperli – porta alla perdita dei denti. Il focus dell’infiammazione ha anche un effetto di vasta portata su tutto il corpo. Il diabete e la parodontite influenzano la gengivite a aumenta la resistenza all’insulina nelle cellule e influisce negativamente sui livelli di zucchero nel sangue.

Quindi i diabetici dovrebbero consultare regolarmente i dentisti e, oltre a controllare i denti, dovrebbero essere controllati anche i denti. È importante anche una buona igiene orale.

“La parodontite è una malattia reale e grave, ma è molto ben prevenibile”, ha detto Benz.

la mia conoscenza

Ogni secondo adulto più giovane (dai 35 ai 44 anni; 52 percento) in Germania ha una malattia parodontale, quasi i due terzi degli anziani più giovani (dai 65 ai 74 anni; 65 percento) e nove anziani su dieci (75 percento). a 100 anni). Fonte: studio tedesco sulla salute orale V (DMS V)

READ  Stop alle visite in clinica: ecco come reagisce la clinica di Heidenheim al livello di allerta corona

Contatto per i media:

Dibble. Jette Krämer-Götte, Tel: +49 30 40005-150, E-mail: [email protected]

Contenuto originale da: German Dental Association, trasmesso da aktuell news

Stampa-Newsroom: aktuell GmbH novità