Giugno 28, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Lascia che Ramon Estevez: Martin Sheen si rammarica del cambio di nome

Mi scusi: Ramon Estevez
Martin Sheen si rammarica di aver cambiato il nome

Nel 1979 Martin Sheen è diventato famoso in tutto il mondo con il film “Apocalypse Now”. Ma questo non è il nome della nascita della star di Hollywood. L’81enne si rammarica profondamente di aver dato un nuovo nome alla sua carriera a Hollywood.

Quando Ramon Antonio Gerardo Estevez stava cercando di iniziare come attore negli anni ’60, nomi e volti stranieri erano oggetto di molto risentimento a Hollywood. Al fine di promuovere la sua carriera, il mimo con radici galiziane e irlandesi decise di cambiare il suo nome in Martin Sheen.

Ha raggiunto la svolta internazionale sotto il suo nome d’arte nel 1979 con “Apocalypse Now”. Shane si rammarica di aver cambiato il suo nome fino ad oggi, come ha ammesso in un’intervista a Closer Weekly. “A volte ti convinci se non hai abbastanza perspicacia o anche abbastanza coraggio per difendere ciò in cui credi e pagarlo in seguito”, ha detto l’81enne. Ufficialmente, non ha mai cambiato nome. I suoi certificati di nascita e di matrimonio, così come il passaporto e la patente di guida, scrivevano: “Ancora Ramon Estevez”.

Martin Sheen ha quattro figli con sua moglie Janet, che è diventata anche un’attrice. I più famosi sono Charlie Sheen, star di “Due uomini e mezzo”, il cui vero nome è Carlos Irwin Estevez, e l’attore di Breakfast Club Emilio Estevez. Shin si è detto sollevato dal fatto che quest’ultimo abbia mantenuto il suo cognome originale. “Quando ha iniziato, il suo agente gli ha consigliato di cambiare il suo nome in Shane. E grazie a Dio non l’ha fatto”. È stato “l’unico impatto” che ha avuto sulla carriera del 60enne.

Ha sempre sostenuto la carriera di attore dei suoi figli, a differenza dei suoi genitori, rivela Martin Sheen. Ma dice che da immigrato “non può biasimarli”. Suo padre spagnolo era “molto pratico”. “È stato un operaio di fabbrica per la maggior parte della sua vita adulta e voleva che andassi al college e migliorasse le mie possibilità di guadagnarmi una vita migliore. Abbiamo avuto alcune discussioni piuttosto dolorose al riguardo”.

READ  Helen Fischer torna sul palco per la prima volta - Solidarietà con l'Ucraina