Maggio 19, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La telecamera documenta il gesto sanguinoso: un uomo percorre 1.200 km solo per uccidere suo fratello Notizia

La telecamera documenta il gesto sanguinoso: un uomo percorre 1.200 km solo per uccidere suo fratello  Notizia

Quanto è profondo il suo odio?

Negli Stati Uniti un uomo ha percorso 1.200 km per uccidere suo fratello. Lo riferiscono i media locali.

Gli agenti di polizia fanno irruzione nella proprietà. I fratelli sono stati uccisi da una pioggia di proiettili

Foto: procuratore della contea di Weber

Di conseguenza, Jeffrey Roberts (66 anni) è salito in macchina a Long Beach (California) e ha guidato per quasi dodici ore fino a Ogden (Utah). Quello che è successo lì è documentato da una telecamera di sorveglianza.

Giovedì (27 aprile) verso le 19:00 ora locale, il 66enne ha suonato il campanello di suo fratello Scott. Jeffrey Roberts chiede: “Ehi, cosa stai facendo?” La risposta della futura vittima: “Cosa ci fai qui?” Dopo un piccolo, scortese scambio di parole, l’uomo in calzoncini e calzini da tennis ha improvvisamente tirato fuori una pistola. E all’improvviso inizia a sparare.

Scott Roberts è stato colpito senza motivo.  L'eroe è riuscito ad aiutare sua moglie, Judy, a fuggire dall'assassino

Scott Roberts è stato colpito senza motivo. L’eroe è riuscito ad aiutare sua moglie, Judy, a fuggire dall’assassino

Foto: www.gofundme.com

Un’altra inquadratura mostra Jeffrey Roberts che scende dall’auto con un borsone e una pistola. Nel momento in cui ha sparato a suo fratello, sua cognata, Judy, è riuscita a scappare. Mentre i vicini hanno chiamato la polizia per la sparatoria, il 66enne ha dato fuoco alla casa con bombe d’allarme.

Quando gli agenti sono arrivati ​​sul posto, la casa era già in fiamme. Roberts ha immediatamente iniziato a sparare alle forze dell’ordine, uccidendo, tra gli altri, un’auto della polizia e la porta del garage di un vicino. L’uomo con la barba passa davanti alla porta mentre continua a sparare, alla fine crollato a causa dei proiettili della polizia.

L'incendio ha distrutto gran parte della casa

L’incendio ha distrutto gran parte della casa

Foto: procuratore della contea di Weber

Secondo il rapporto dell’indagine, Jeffrey Roberts era pesantemente armato, con 23 caricatori a pieno carico e 150 colpi per la sua pistola e fucile da 9 mm. Il movente del bagno di sangue non è del tutto noto. I media hanno scritto solo che i fratelli si sono separati. L’ufficio del procuratore distrettuale di Weber sta indagando.

La figlia della vittima, Kelsey Turner, ha avviato una raccolta fondi per sua madre. Non solo Judy Roberts ha perso il marito, che eroicamente le ha salvato la vita, ma ha anche perso gran parte dei suoi averi a causa dell’incendio. Obiettivo Aggiornamento Gofundme: “Per aiutare mia madre a ricostruire la sua vita.”

Shock alla porta d’ingresso Il corriere estrae improvvisamente una pistola