Maggio 29, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La sorella del sovrano nordcoreano Kim minaccia gli Stati Uniti

La sorella del sovrano nordcoreano Kim minaccia gli Stati Uniti

Stato: 04/09/2023 09:14

La recente alleanza tra Stati Uniti e Corea del Sud non è passata inosservata in Corea del Nord. L’influente sorella del governatore Kim ha minacciato un’escalation: ha definito vecchio il presidente degli Stati Uniti Biden.

Questa è la prima reazione ufficiale della Corea del Nord alla visita del presidente sudcoreano Yun Sok Yol alla Casa Bianca: ha parlato Kim Yo Jong, la sorella del sovrano Kim Jong Un. Secondo i media ufficiali della Corea del Nord, la Corea del Nord ha dichiarato che il suo Paese deve mostrare più forza militare e migliorare la sua “deterrenza nucleare”.

“Più il nemico insiste nel condurre esercitazioni di guerra nucleare e più armi nucleari sono sparse vicino alla penisola coreana, più esercitiamo il nostro diritto all’autodifesa”, ha aggiunto.

Influencer

Ha accusato la Corea del Sud e gli Stati Uniti della “volontà di agire più ostile e ostile” che mette ulteriormente in pericolo la pace e la sicurezza. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden l’ha definita senile e “irresponsabilmente coraggiosa”. La Corea del Nord non respingerà le parole dell’ottantenne come “osservazioni prive di significato di qualcuno nel fiore degli anni”.

Kim Yo Jong è considerato influente. È la direttrice del Ministero della propaganda e dell’agitazione della Corea del Nord ed è una delle figure di spicco del paese.

I capi di stato hanno minacciato congiuntamente la Corea del Nord di conseguenze “schiaccianti” in caso di attacco nucleare.
Di più

Nuovi accordi tra Stati Uniti e Corea del Sud

Nel loro incontro a Washington mercoledì, Biden e Yun hanno lanciato severi avvertimenti alla Corea del Nord e hanno concordato di rafforzare la cooperazione sulla questione delle armi nucleari. Biden ha affermato che un attacco nucleare nordcoreano agli Stati Uniti o ai suoi alleati significherebbe la “fine” del “regime” a Pyongyang. Yoon ha affermato che la risposta a un attacco nucleare nordcoreano includerebbe armi nucleari statunitensi.

Come deterrente, i sottomarini con armi nucleari statunitensi dovrebbero attraccare regolarmente in Corea del Sud per la prima volta da decenni. Inoltre, il coordinamento nell’addestramento militare sarà rafforzato, ha aggiunto.

Domanda difficile sulle armi nucleari

In linea di principio, la questione delle armi nucleari tra i vecchi alleati, Stati Uniti e Corea del Sud, è una questione delicata. I recenti sviluppi della Corea del Nord nel suo programma nucleare hanno sollevato interrogativi sul fatto che il governo degli Stati Uniti sarebbe disposto a usare armi nucleari per difendere la Corea del Sud secondo l’attuale dottrina della “deterrenza estesa”.

Presumibilmente, il governo di Pyongyang sta ora sviluppando missili da trasporto che possono raggiungere anche le città americane. Secondo un sondaggio di marzo, il 64% dei sudcoreani sostiene lo sviluppo delle proprie armi nucleari. Il governo Biden lo respinge.