Agosto 17, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La siccità in Italia aumenta di giorno in giorno

Nel comune di Castenazzo, in provincia di Bologna, il sindaco sta adottando misure rigorose: i parrucchieri possono lavare i capelli delle clienti una sola volta per risparmiare acqua. “Ricorda”, diceva la lettera che accompagnava l’ordine, “il rubinetto in funzione eroga una media di 13 litri al minuto”. Le reazioni a questo variano, con un cliente della televisione italiana che fa notare i suoi capelli corti. Dopo il lavaggio, i suoi capelli sono puliti, ma con i capelli lunghi? Come funziona?

Il problema dell’Italia: incontra le infrastrutture colpite dalla siccità

La scarsità d’acqua è molto sentita in Italia. Quando il presidente del Consiglio Mario Draghi parla della peggiore crisi idrica degli ultimi 70 anni, adduce due ragioni. A parte la mancanza di precipitazioni negli ultimi tre anni, così come il generale aumento della temperatura a causa del cambiamento climatico. E questa, secondo Draghi, è senza dubbio una conseguenza. D’altra parte, il Paese ha molte ragioni strutturali come la scarsa manutenzione dei bacini e la scarsa manutenzione della rete.

In Italia, infatti, molta acqua si perde a causa delle condutture fatiscenti. Il consumo pro capite giornaliero è molto elevato, con una media di 215 litri e 125 litri in tutta Europa. Oltre al consumo privato, comprende l’irrigazione per l’agricoltura, il consumo nell’industria e la produzione di elettricità.

Secondo Fabrizio Curcio, capo della protezione civile, in Italia le condutture dell’acqua perdono il 70 o il 75 per cento della loro acqua. È ovvio che una tale risorsa non può essere sprecata. Quindi l’ingegnere spera che questo sia un incentivo per tutti a sedersi e parlare di infrastrutture.

Il governo ha già stanziato quattro miliardi di euro per le infrastrutture nel piano di ricostruzione post-pandemia finanziato dall’UE. Il premier Draghi ha annunciato che saranno aumentati i finanziamenti, ha parlato del “grande progetto dell’acqua”.

READ  Il recupero dell'infezione è "molto preoccupante", si preoccupa un esperto

L’acqua viene fermata di notte

Considerato l’attuale stato di emergenza, il governo vuole occuparsi dei piani di emergenza nelle zone colpite da lunedì. Il nord è stato particolarmente colpito e molte comunità hanno chiuso l’acqua di notte per due settimane. Il capo della Protezione civile non escludeva più la possibilità di approvvigionamento idrico durante il giorno in alcune zone. Perché la scarsità sta diventando sempre più drammatica e si sta diffondendo in tutte le parti del Paese. L’acqua piovana, calcola Curcio, ha rappresentato circa la metà della media negli ultimi anni e la neve addirittura il 70%. Inoltre, la primavera è stata più calda del solito.

Il fiume più lungo d’Italia, il Po, sta trasportando molta meno acqua del solito in questo periodo dell’anno. Molti dei suoi affluenti si sono quasi completamente prosciugati e laghi come il Lago Maggiore o il Lago di Como hanno pochissimo volume. Quindi, è ancora dibattuto L’acqua deve provenire dal Lago di Garda, il lago più grande del Paese E fallo sul sedere. Ma alla comunità delle comunità locali non piace. Secondo loro, diverse centinaia di metri cubi di acqua devono essere filtrate prima di poter essere effettivamente utilizzate. Ma il Lago di Garda può anche essere “malato” e il suo livello dell’acqua è molto più basso del solito.

Risparmio idrico: restrizioni per tutti

La siccità in corso, unita al caldo estremo, si sta trasformando in una lotta per l’acqua. L’agricoltura è stata particolarmente colpita: solo in Toscana, secondo l’Associazione Agricola Coldretti, si è già perso il 30 per cento della resa. Mais, grano, riso, pomodori, angurie: colpisce tutti i prodotti. Città e comuni cercano di conservare l’acqua dove non è necessaria. A Milano e Padova vengono spente le fontane e vietati gli autolavaggi privati. A Coccoletto Beach in Liguria non ci si può fare la doccia dopo aver nuotato per la prima volta in mare – così dice il bagnino. Gli ospiti risponderanno bene e capiranno.

READ  Carenza di acqua potabile: l'Italia dovrebbe evacuare il Lago Carta ora? -Panorama

A causa della siccità, le foreste e gli incendi boschivi sono aumentati prima del solito: nella seconda metà di giugno, ci sono state 1.000 chiamate in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Allo stesso tempo si sono verificati occasionali temporali locali nel nord Italia, ad esempio nel capoluogo piemontese Torino si è verificato un piccolo ma violento temporale accompagnato da un violento temporale. Le previsioni meteorologiche dicono che l’aria fredda con pioggia e temporali potrebbe spostarsi verso nord entro metà settimana. Forse questo allevierà un po’ l’emergenza siccità. Tuttavia, dovrebbe essere caldo con punte locali di 40 gradi.