Febbraio 21, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Russia avverte i residenti delle principali città dello tsunami

La Russia avverte i residenti delle principali città dello tsunami
  1. Home page
  2. panorama

Anche la Russia e la Corea del Sud sono state colpite dal terremoto che ha colpito il Giappone. Allerta tsunami nelle principali città come Vladivostok.

Aggiornato al 2 gennaio 2024: Le autorità russe hanno affermato che l'ondata sulla costa sud-orientale del paese non è considerata pericolosa per la vita, ha riferito l'agenzia statale TASS. Tuttavia, le navi nella zona sono state invitate a “tornare rapidamente a riva”, hanno detto le autorità della città portuale di Vladivostok, secondo quanto riportato dai media.

Primo rapporto dal 1 gennaio 2024: VLADIVOSTOk – Il violento terremoto che si è verificato nel cosiddetto Mar del Giappone ha avuto enormi ripercussioni sul Giappone stesso, ma anche sulle zone costiere di altri paesi come Russia e Corea del Sud. Il terremoto è avvenuto alle 16:10 ora locale (8:10 CET) di Capodanno a una profondità molto bassa e ha avuto una magnitudo di 7,6. L'epicentro del sisma è stato nella zona di Noto, sulla costa del Mar del Giappone, e si sono verificate anche scosse di assestamento. Dopo l'allerta tsunami in Giappone, i video mostrano le prime ondate.

Russia e Corea del Sud avvertono i residenti dello tsunami dopo il terremoto: che dire della Corea del Nord?

A Vladivostok vivono circa 600mila persone. La Russia ha emesso un allarme tsunami per la città dopo il terremoto che ha colpito il Giappone. (Foto d'archivio) © Khitrov Alexander/Imago

Come ha riferito Reuters, citando l'agenzia di stampa statale TASS, anche la Russia avrebbe pubblicato il suo primo allarme tsunami. Questo vale per le città di Vladivostok e Nakhodka. Quasi 750.000 persone vivono in entrambe le città. L’allerta dovrebbe pertanto valere anche per la costa occidentale dell’isola russa di Sakhalin. Si dice che i primi residenti fossero già stati evacuati qui. Ulteriori informazioni sugli effetti in Russia non sono ancora disponibili.

La Corea del Sud ha anche avvertito i residenti delle zone costiere della possibilità di onde di tsunami. Onde alte fino a 45 cm sono già state registrate nella provincia di Gangwon, ed esiste la possibilità che le onde continuino a salire e continuino fino a 24 ore. Ha esortato i residenti a cercare le zone alte. Nella zona colpita dal terremoto si trova anche la Corea del Nord. L'esperienza ha dimostrato che dallo stato del dittatore Kim Jong-un arriva poco all'opinione pubblica. Resta da vedere se le cose rimarranno così.

Un terremoto alla fine di dicembre al largo di Kupang in Indonesia e sulla costa adriatica dell'Europa

Recentemente ce n'è stato uno I terremoti si sono verificati al largo dell'Indonesia e di Timor Est. L'epicentro del terremoto di magnitudo 5.0 è stato al largo della città indonesiana di Kupang. Circa un anno fa, un violento terremoto scosse l’Indonesia. Secondo gli scienziati, la magnitudo del terremoto avvenuto il 9 gennaio 2023 è stata di 7,6. Secondo la Protezione Civile statale non ci sono stati morti.

Anche l'Europa è stata colpita dal terremoto avvenuto pochi giorni fa al largo delle coste del Mar Adriatico. Nella regione dalmata della Croazia è stato registrato un terremoto moderato di magnitudo 3.0. Alle 6:31 il servizio sismico ha registrato l'evento. L'epicentro del terremoto è stato vicino all'isola di Chiovo, sulla costa del Mar Adriatico, tre chilometri a sud della città di Trogir.

Danni in Giappone: diverse case sono crollate dopo il terremoto e le onde dello tsunami hanno colpito la terraferma

Allo stesso tempo, le conseguenze del terremoto che ha colpito il Giappone sono significative. Secondo quanto riferito dalle emittenti televisive giapponesi, diverse case sono crollate nelle zone costiere colpite lungo il Mar del Giappone. Singole strade e parcheggi furono distrutti e in una fabbrica scoppiò un incendio. Il Servizio Meteorologico Nazionale ha emesso un allarme tsunami e subito dopo il terremoto in alcune zone sono state registrate onde di tsunami alte più di un metro. Ha esortato i residenti a mettersi in salvo.

Nella prefettura di Ishikawa e in altre prefetture particolarmente colpite, circa 36.000 famiglie sono state colpite da interruzioni di corrente. Ci sono state segnalazioni di rottura di tubature dell'acqua. L'Agenzia Meteorologica ha avvertito della possibilità di terremoti più forti durante la prossima settimana.