Aprile 16, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La ricerca dei dispersi continua

La ricerca dei dispersi continua
  1. Pagina iniziale
  2. Panorama

Premere

Quattro persone sono morte e una è scomparsa. Un cantiere edile è crollato a Firenze, in Italia, suscitando scalpore.

Aggiornato il 18 febbraio, 21:43: La ricerca di un lavoratore rumeno scomparso è continuata domenica (19 febbraio) dopo il crollo di un muro di cemento nel cantiere di un supermercato a Firenze, ha riferito l'agenzia di stampa italiana Anza. La speranza che sia vivo scomparirà. Venerdì mattina nell'incidente sono morti altri quattro lavoratori.

Il ministro del Lavoro Marina Elvira Calderone ha fatto visita domenica in ospedale ai tre lavoratori rimasti feriti nell'incidente, ha riferito un quotidiano locale. La Nazione. Ha partecipato anche alla riunione del governatore sulla sicurezza sul lavoro. Dopo l'incidente i sindacati chiedono che i protocolli di sicurezza validi per i lavoratori del settore pubblico siano estesi anche al settore privato, riferisce l'Ansa.

Incidente in cantiere in Italia: “Tutta la città è profondamente colpita da questa tragedia”

Aggiornato al 17 febbraio, 19:00: Dopo il terribile incidente avvenuto sabato mattina (17 febbraio) nel cantiere di via Maritti a Firenze, gli investigatori sono ora impegnati a ricostruire l'andamento dell'incidente.

L'intera città è sotto shock dopo il crollo. Per questo nel pomeriggio davanti a Palazzo Vecchio vigerà un minuto di silenzio. “Credo che tutta la città sia molto colpita da questa tragedia – ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella – non ricordo un incidente industriale così grave nella nostra città. La Nazione.

Nella lettera il Papa ha espresso le sue condoglianze, ringraziando i tanti soccorritori coinvolti nei soccorsi. Secondo un sito web di notizie, il ministro del Lavoro Marina Calderon ha annunciato la sua visita domenica (18 febbraio) per porgere le condoglianze del governo. La Nazione segnalato.

Diversi morti sono stati segnalati dopo il crollo del cantiere di un supermercato a Firenze

Post originale del 17 febbraio: FIRENZE – Almeno quattro persone sono morte nel crollo del cantiere di un supermercato a Firenze. E' forte lo choc in Italia e sabato nel capoluogo toscano è stato dichiarato il lutto. Intanto i vigili del fuoco continuano le ricerche di una persona scomparsa tra le macerie della prevista diramazione di Eselunga. L'incidente è avvenuto nel cuore del vivace quartiere operaio di Novoli.

Attività e indagini su larga scala dopo il crollo del cantiere di un supermercato a Firenze. © Vigilio del Fuoco

Crollo cantiere supermercato a Firenze: shock in Italia – spiegazioni agghiaccianti

Giornale locale La Nazione Riferisce: “Non c'è mai stato un massacro come questo qui prima.” Secondo il giornale, testimoni oculari descrivono scene avvenute nel cantiere. Una donna che lavora in un parrucchiere lì vicino ha ricordato: “Il terremoto, ho sentito subito un terremoto. Poi quelle urla. Così forti, così brutali, riesco ancora a sentirli nelle mie orecchie.

Una cameriera in un bar vicino dice che c'erano “urla e urla”. Ha servito gli operai quasi tre ore prima del disastro. “Alle sei bevevano il caffè e ridevano…” racconta. Poi c'è stato il disastro della trave di cemento armato da molte tonnellate.

Incidente in un cantiere in Italia: i soccorritori cercano sopravvissuti sotto le macerie del supermercato
Incidente in un cantiere in Italia: i soccorritori cercano sopravvissuti sotto le macerie del supermercato © Vigilio del Fuoco

Molti passanti hanno assistito all'incidente. Due di loro sono stati visti con sangue e polvere sui volti. “Abbiamo guardato la recinzione e abbiamo visto un uomo ferito. Voleva alzarsi, ma gli abbiamo detto: non muoversi, stai calmo, sta arrivando l'ambulanza”, raccontano. I primi soccorritori sono arrivati ​​dieci minuti dopo. I vigili del fuoco della regione sono stati provati e testati; La scorsa estate violenti temporali hanno imperversato in Toscana.

Niente ferro in una trave d'acciaio? L'operaio ha avanzato gravi accuse dopo il crollo del cantiere

I vigili del fuoco hanno tratto in salvo 3 persone vive dalle macerie. “Sono caduto nel vuoto, è stato un inferno”, ammette la mattina dopo uno di loro, Christian Spotter. La Nazione. Ha versato cemento sulla piastra d'acciaio del tetto mentre tutto intorno a lui crollava.

Il pilastro di cemento ha spostato due piani e il terzo è crollato. Le voci critiche si fecero subito più forti in Italia. Diversi media sospettano difetti materiali o una progettazione scadente. L'osservatore del muratore ha uno scetticismo e una dura accusa: “Si vede che non c'è ferro nella trave”.

Disaccordo in cantiere a Firenze: i morti fanno scalpore in Italia

Confederazione sindacale denuncia irregolarità contrattuali nel cantiere della CGIL. “Le vittime erano operai che avevano contratti metalmeccanici ma svolgevano lavori edili”, dice il segretario Daniel Galosi La Nazione: “Un contratto low cost serve per risparmiare.” Secondo i media, la maggior parte degli uomini coinvolti nell'incidente provenivano dalla Romania. La Procura della Repubblica ha già ispezionato il fatiscente cantiere e non ha escluso un atto scorretto. È indagato per diversi omicidi.

Lo dice in un'intervista il sindaco di Firenze Dario Nardella Corriere della Sera: “Da anni denunciamo l'enorme problema della subappalto.” Insiste: “Ora c'è il lutto, ma da domani dobbiamo dire seriamente e una volta per tutte: siamo stanchi di piangere”. Anche il ministro dell'Interno Matteo Piantedosi ha chiesto maggiore sicurezza nei cantieri: “Questa è una cosa che evidentemente va storta”.

“Dobbiamo fermare lo spargimento di sangue”: i sindacati incitano allo sciopero dopo il crollo del cantiere

I sindacati CGIL e UIL hanno indetto uno sciopero nazionale per mercoledì (21 febbraio). Parlano di “un'altra insopportabile tragedia sul posto di lavoro” e chiedono: “Dobbiamo fermare l'emorragia, e dobbiamo farlo adesso. Mettere la vita al primo posto”. (mo)

L'autore ha scritto questo articolo e poi ha utilizzato il modello linguistico dell'intelligenza artificiale per l'ottimizzazione a sua discrezione. Tutte le informazioni sono state attentamente controllate. Scopri di più sulle nostre politiche sull'intelligenza artificiale qui.