Settembre 29, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Red Bull può essere sconfitta?

20:55

Venerdì in analisi

Questo è tutto a questo punto a Monza venerdì, ma ovviamente c’è altro in arrivo! Come annunciato, sarai contattato da Kevin Schoren e Christian Niemervall Con la loro analisi dal vivo sul canale YouTube Formel1.de.

Qui si continua domani come di consueto con l’uscita di un nuovo nastro. Un rapido sguardo ai migliori tempi di sabato:

10:05: PK per i Team Leader
13:00: FT3
16:00: Qualificazioni

Buona serata, goditi la nostra analisi e a domani!


20:47

L’Alfa Romeo è finalmente tornata in zona punti?

Il Team Sauber non ha segnato gol in sei gare. Ma Valtteri Bottas spiega oggi dopo la P13: “In termini di velocità, sembra che siamo in una posizione migliore rispetto alle gare precedenti”.

Quindi sembra “promettente” per domenica. Ma attenzione: il finlandese è anche uno dei piloti che riceverà la penalità netta. “Penso che possiamo superare qui e avanzare in campo”, spera.

Il compagno di squadra Zhou quel giorno è andato oltre, dicendo: “Siamo sembrati molto competitivi fin dall’inizio”. L’auto si sentiva “molto meglio” rispetto alla scorsa settimana a Zandvoort.

In generale, l’Alfa Romeo è molto ottimista. Ma l’hai fatto molto nelle ultime settimane – e alla fine sei sempre finito a mani vuote…


20:39

La McLaren “aperta” ai colloqui con Porsche

Anche dopo l’esplosione dell’accordo con la Red Bull, Porsche è ancora interessata alla Formula 1. La McLaren potrebbe essere un potenziale partner lì? “Per noi, ovviamente, siamo sempre aperti a tali discussioni”, rivela Andreas Seidl a Sky.

“Allo stesso tempo, siamo completamente soddisfatti della nostra partnership con Mercedes”, spiega e spiega che “sarebbe fantastico” avere un marchio come Porsche in Formula 1 in futuro.

Ma mostra anche che il produttore stesso deve prima pensare a ciò che vuole. “Devi chiedere a Porsche quali sono le prossime considerazioni oi prossimi passi”, ha detto Seidl.

In altre parole: la McLaren non si avvicinerà attivamente alla Porsche.


20:30

L’inizio per la Ferrari è una ‘sorpresa positiva’

La Red Bull, infatti, era la favorita per Monza prima del weekend. Oggi, invece, ci sono stati due tempi migliori per la Ferrari. “E’ stata una sorpresa positiva”, ha detto Carlos Sainz, che ha concluso venerdì come il più veloce della giornata.

“Ciò non significa che siamo i più veloci, soprattutto a lungo termine”, ha detto Sainz a Sky. “Ma almeno siamo più vicini”. Anche il suo compagno di squadra Leclerc sta avendo un “buon feeling” dopo venerdì e, a differenza di Sainz, non c’è nemmeno una penalità.

“Non so fino a che punto si nasconda la Red Bull”, riflette, ma spiega con forza, “penso di poter ottenere una pole position”. Il ritmo sarebbe stato migliore oggi sul lungo periodo rispetto al giro veloce.

READ  Le corse a Silverstone sono ora in diretta

Tutto sembra molto promettente.


20:22

casco speciale

Sebastian Vettel indossa anche un casco appositamente progettato durante la sua ultima gara di Formula 1 a Monza, che mira a commemorare la sua prima vittoria in Formula 1 su quella pista nel 2008.

Lo stesso Vettel dice: “Questa pista e questo posto significano molto per me. È sempre bello tornare qui. Ovviamente ho avuto molto supporto in Italia nel corso degli anni”.

“Questo casco è solo un piccolo segno di ringraziamento”, ha detto Vettel.


20:10

Il contendente Williams punta indietro?

A Spa, Albon ha guadagnato un punto al 10° posto. E oggi al Monza coaching è finito di nuovo in quella posizione. “Non è stata una brutta giornata oggi e mi sento come se ne facessimo parte”, dice con sicurezza.

“È decisamente stretto”, dice, “quindi dobbiamo assicurarci di massimizzare tutto domani”. Ancora una volta, il suo compagno di squadra sembrava meno ottimista, segnalando un “difficile inizio di fine settimana”.

Anche se ha già fatto una “buona mossa” in FT2. Ma questo era sufficiente solo per il P19 in programma. Era più di un secondo più lento di Albon oggi. Certo, questo non aiuta nella lotta per un nuovo contratto …


19:59

Schumacher: La colpa è dell’elettronica

Ora, dopo un venerdì marcio (senza colpa da parte nostra), vogliamo sentire cosa ha da dire lo stesso Schumacher. “Purtroppo abbiamo avuto un problema con l’elettronica”, rivela e riferisce: “Sono riuscito a fare solo tre giri veloci”.

“Ma conosco bene la pista, quindi spero che possiamo prepararci subito sabato”, conferma, e il capo del team Gunther Steiner spiega: “Monza non è la pista migliore che abbiamo avuto, ma non lo era pessimo come previsto”.

“Mick ha saltato una sessione di allenamento e non è mai l’ideale. Il fatto che una sessione sia stata abbreviata non migliora le cose. Ma ha ancora una sessione di prove libere. Non è l’ideale, ma recupererà sabato “. quindi Steiner.

E dopotutto, il suo compagno di squadra Magnussen ha fatto buoni progressi. Tuttavia, ha concluso la giornata solo in P16 e Schumacher è stato il 21° dei 22 piloti che sono scesi in pista in entrambe le sessioni di oggi.


19:50

Dohan: Una possibilità nelle Alpi?

A proposito dell’attuale mercato dei piloti: se non ottieni un Pierre Gasly, secondo le ultime indiscrezioni, Junior Jack Doohan può sperare in un abitacolo libero nell’Alpine.

I lettori abituali della nostra azienda sanno che ho incluso personalmente Doohan nella loro lista di futuri piloti di Formula 1 per molto tempo. Tuttavia, la domanda è se il rally nel 2023 non arriverà troppo presto.

READ  Lewandowski può lasciare il Bayern in estate quando entrano Kalajic e Mane

Perché Doohan sta guidando la sua prima stagione completa in Formula 2 quest’anno solo dopo essere arrivato secondo in Formula 3 nel 2021. Per inciso, oggi è stato al centro della scena per la gara di Formula 2 a Monza.


19:42

Ricciardo: Il sostituto del prossimo anno alla Mercedes?

Le voci corrispondenti persistevano sul ring. Ma Toto Wolff conferma a Sky: “Non abbiamo fatto alcun progresso nelle conversazioni riguardanti il ​​pilota di riserva. Dipende anche da cosa succede nel mercato dei piloti con altri posti”.

Indipendentemente da ciò, ritiene che “Daniel, come Lewis, merita la cabina di pilotaggio, e anche Mick”, sottolinea Wolff, che spiega: “Aspetteremo e vedremo”. Prima di tutto, le altre squadre dovrebbero occupare i loro posti regolari ancora aperti.


19:33

Vettel: La seconda domanda sarebbe un buon risultato

p18 oggi solo lui. Il tedesco afferma in “Sky”: “Ho avuto solo un pomeriggio. [Ich] In realtà è entrato nel ritmo abbastanza bene. Abbiamo ancora un piccolo problema qui. La nostra macchina non è facile da guidare”.

“Penso di aver capito in un giro come posso avere più tempo”, è cautamente ottimista, ma spiega anche: “Dobbiamo trovare un po’ più di velocità”.

In qualifica, quindi, vuole fare giri più piccoli e spiega che, in base alle impressioni di oggi, sarà molto difficile passare dalla prima alla seconda.

Soprattutto perché le qualifiche non sono la forza dell’Aston Martin quest’anno. E il compagno di squadra Stroll è arrivato solo oggi P17.


19:23

Tsunoda deve perdere tre posizioni

C’è solo una penalità così strana in Formula 1: dopo che il giapponese ha già avuto dieci posti di penalità per il suo quinto avviso e poi una penalità al motore, ora ci sono altri tre posti di penalità!

Lo sfondo è un incidente FT2 in cui ha ignorato le bandiere gialle. Perché i padroni di casa lo hanno ritenuto colpevole. E in tal caso, perde tre posizioni sulla griglia di partenza.

La battuta è che la punizione non è affatto rilevante. A causa della sua penalità al motore, deve comunque partire da dietro. Tuttavia, ci sono anche due punti di penalità.


19:16

Wolf: Spero non sia così male come a Spa…

Resteremo solo con Mercedes. Toto Wolff racconta su ‘Sky’: “Siamo stati molto bene nella nostra prima sessione di prove libere, poi l’equilibrio della vettura è completamente scomparso da noi, gomme posteriori surriscaldate, nessuna prestazione”.

Si augura che la prestazione di qualificazione di domani “non vada nella direzione delle terme”. La Mercedes è stata di 1,8 secondi in meno rispetto al suo miglior tempo. “Ma non sarebbe nemmeno Zandvoort”, Wolff non si fa illusioni.

READ  Villarreal - Bayern Monaco oggi: Champions League

“Siamo semplicemente troppo lontani dalle nostre concept car, non siamo efficienti. Lo puoi vedere con Verstappen, che è in un campionato a parte. Ferrari. [ist] un po ‘meglio. La nostra macchina non ci sta dentro”, ammette Wolff.


19:08

Mercedes: L’ombra del vento probabilmente appartiene a Russell

Per chiarire: nel caso dei piloti Mercedes, un pilota diverso può scegliere alla fine di ogni settimana di essere il primo o il secondo pilota in pista nelle qualifiche. “Tocca a George questo fine settimana”, rivela Hamilton.

E a Monza deciderà sicuramente di guidare alle spalle di Hamilton e ottenere così una planata. Lo stesso Russell spiega: “Se ho capito bene, funziona sicuramente”.

“Ma ci sono anche grossi rischi”, ricorda. Perché se sei troppo vicino all’auto di fronte a te, la funzione può diventare rapidamente uno svantaggio. Sulla carta, però, è sicuramente un’opportunità a cui Russell non sfuggirà.


18:58

Gazily: Un giorno molto difficile dopo la malattia

Ricordiamo che ieri il francese non era idoneo e ha dovuto saltare il Media Day. “Devo ammettere che i primi giri sono stati come uno schiaffo in faccia dopo aver trascorso circa 72 ore sul divano ea letto”, ha detto Gasly.

“Sapevo che sarebbe stata dura”, dice, ma rivela anche che non si è mai sentito così in forma al mattino come in quattro giorni. “I medici dicono che d’ora in poi dovrebbe solo migliorare”, ha detto Gasly, che ha concluso la giornata in P14.

Eccitazione: ammette che ieri era “impossibile” sedersi in macchina. “Era una preoccupazione molto grande”, rivela. Ma ora è risolto. Si aspetta di sentirsi meglio domani di quanto non si senta oggi.


18:49

Hamilton: Mercedes ancora “non particolarmente veloce”

In FT1 i piloti Mercedes sono finiti in P3 e P4, ma in FT2 sono andati più in basso nella classifica dei tempi. Hamilton riporta: “Abbiamo apportato alcune modifiche al setup, niente di significativo”.

“Ma eravamo molto più lenti – o gli altri erano molto più veloci”, fa spallucce dopo il settimo posto e spiega che “non si sentiva particolarmente veloce”. Il suo collega Russell parla di una “giornata strana”.

“FT1 sembrava forte. Ma poi Ferrari e Red Bull sembrano aver fatto un passo avanti rispetto a noi – o forse abbiamo fatto un passo indietro”, concorda Hamilton.