Febbraio 25, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La polizia di Francoforte giustifica il proprio coinvolgimento negli scontri prima della partita dell’Eintracht

La polizia di Francoforte giustifica il proprio coinvolgimento negli scontri prima della partita dell’Eintracht

Al: 27 novembre 2023 alle 14:27

Una commissione speciale di polizia sta indagando sugli scontri scoppiati sabato tra i tifosi del Francoforte. Ora vengono pubblicati i primi dettagli su come sono scoppiati i disordini. Resta la questione se il massiccio dispiegamento di ufficiali sia proporzionato.

La commissione speciale istituita dalla polizia di Francoforte ha pubblicato domenica sera i risultati preliminari delle indagini Gravi scontri prima della partita tra Eintracht Francoforte e Stoccarda Annunciare. La dichiarazione afferma che la valutazione dei materiali video e le interviste ai testimoni hanno confermato il corso degli eventi descritti domenica.

I tifosi attaccano i Vols e poi la situazione degenera

Di conseguenza, uno steward in borghese, che ha impedito e fermato una persona senza biglietto di raggiungere il Terminal 40, è stato aggredito e colpito al volto dai tifosi dell’Eintracht. Durante lo scontro, il servizio di sicurezza dello stadio ha allertato la polizia, che è stata immediatamente attaccata da “almeno 300-400 persone provenienti dalla zona pericolosa di Francoforte, molte delle quali mascherate” mentre arrivavano davanti alla curva dei tifosi.

I sostenitori di Francoforte hanno attaccato duramente gli ufficiali, che erano chiaramente in inferiorità numerica, con pugni e calci e hanno lanciato loro bottiglie, aste di bandiere, sbarre di ferro e sbarre di ferro. Inoltre, si dice che i servizi di emergenza siano stati spruzzati con la schiuma degli estintori.

La polizia sta esaminando un rapporto sugli scontri tra gruppi di tifosi

La polizia, che ha chiamato altri servizi di emergenza, si è difesa usando “leggera violenza fisica, spray al peperoncino e manganelli”. La situazione si è calmata solo circa 30 minuti dopo e dopo la ritirata dall’area davanti alla curva dei tifosi.

Il rapporto è stato inizialmente pubblicato dalla polizia tramite

Più di 100 feriti

Conteggio degli scontri: 59 poliziotti feriti, 57 poliziotti feriti. Secondo la dichiarazione, le lesioni vanno da un ematoma, distorsioni, contusioni, irritazioni agli occhi e alle vie respiratorie, fino a uno strappo al tendine e almeno una frattura. Otto agenti sono stati curati in ospedale.

Al momento non ci sono informazioni attendibili sui tifosi infetti. Domenica i rappresentanti dei tifosi dell’Eintracht hanno riportato quasi 100 feriti, compresi i bambini. Si chiede loro di informare la polizia. La ricerca dei testimoni è ancora in corso.

Critiche da parte dei rappresentanti dei tifosi

Resta la questione se l’uso estensivo di gas irritanti sia proporzionato. L’organizzazione di solidarietà dei tifosi di Francoforte “The Thirteenth Man” ha contraddetto domenica le dichiarazioni della polizia. In un comunicato ha spiegato che la polizia ha fatto irruzione in massa nella zona antistante lo stadio e ha usato manganelli e gas “senza tenere conto delle vittime tra i tifosi comuni, donne e bambini”. I rappresentanti dei tifosi hanno condannato l’operazione e l’hanno descritta come una “escalation di violenza da parte della polizia”.

Inna Kobushinski, dell’Associazione dei tifosi di Francoforte, ha usato parole simili e in un’intervista all’Herald ha criticato lo sforzo come sproporzionato. “Non possono esserci così tanti feriti a causa di un’operazione così massiccia. Due persone erano prive di sensi.” Il rappresentante dei tifosi sospetta che le forze dell’ordine vogliano mostrare la loro forza prima dell’imminente Campionato Europeo in Germania e controllare le curve dei tifosi. “La polizia sta adottando un approccio più duro a livello nazionale”.

L’Eintracht sta indagando su quanto accaduto

Resta poco chiara anche l’opinione dell’Eintracht, che dopo un breve comunicato sabato sera non si è più pronunciato. “Nei prossimi giorni gireremo ogni pietra e metteremo insieme ogni pezzo del mosaico per avere un quadro preciso di come appariranno queste scene”, ha annunciato il membro del consiglio Philip Reschke.

Nel frattempo, la Federazione della polizia dell’Assia (GdP) ha chiesto una maggiore applicazione del divieto di stadio e una tavola rotonda con tutti i ministri degli Interni.