Luglio 1, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La politica del budget di espansione di Mario Tracy

D.Giovedì il parlamento italiano ha approvato il primo e forse l’ultimo bilancio del governo Mario Tracy Accettato. Questo è un parto difficile. L’approvazione dei parlamentari è arrivata con notevole ritardo. Il governo dovrebbe legare il voto di fiducia in Parlamento e Senato all’adozione e ridurre i tempi del dibattito. Ciò dimostra quanto sia debole l’ampio governo di coalizione di “unità nazionale”, a cui ufficialmente si oppone solo il partito populista di destra Fratelli d’Italia.

Drake dovrà dire nei prossimi giorni se si candiderà alla presidenza. Dopo le sue dichiarazioni in una conferenza stampa poco prima di Natale, alcuni telespettatori contano sulla sua candidatura. In caso di successo, potrebbe dargli altri sette anni di influenza nella politica italiana, soprattutto perché il presidente italiano ha più poteri del presidente federale tedesco – per esempio – qualcuno in una posizione d’onore. Sergio MatterellaVuole dimettersi al più presto, respingendo la proposta anti-euro proposta dall’allora governo da ministro dell’Economia nel 2018.

Al contrario, la carica di Primo Ministro ha un potere operativo notevolmente maggiore, ma è una questione di incertezza soggetta a fluttuazioni nella politica quotidiana. Come i precedenti mandati di pionieri rispettati a livello internazionale Mario Monty O Romani Brody sono considerati gli esempi più difficili. Se Draghi punta alla presidenza, il suo calcolo significa che il suo successore continuerà nel suo corso.

Assegnare più ambizione è concepibile

Con il budget per il 2022 l’ex capo della Bce ha sicuramente provato a lanciare un messaggio speciale. E’ consapevole che l’Italia è sotto esame speciale come il maggior beneficiario degli aiuti europei alla ricostruzione. Secondo la sua volontà, l’economia dovrebbe uscire dalla crisi con l’aiuto degli investimenti e dello stimolo della domanda. C’è anche un finanziamento consistente per l’equazione sociale. D’altro canto, l’integrazione del bilancio non è una priorità assoluta. Il costo aggiuntivo aumenterà di circa 32 miliardi di euro rispetto al 2021. Tuttavia, la pianificazione del governo prevede che il nuovo debito scenderà dal 9,4 al 5,6 percento del prodotto interno lordo (PIL) entro il 2022 e che il debito totale sarà inferiore al 150 percento a causa delle entrate fiscali a causa della forte crescita economica.

READ  PSG: Donorumma flirta con l'Italia