Gennaio 30, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Germania vuole inviare i principali carri armati Leopard 2 in Ucraina

Berlino Il cancelliere Olaf Scholz (SPD) vuole consegnare i principali carri armati Leopard 2 all’Ucraina. Secondo le informazioni di Handelsblatt, la decisione è stata presa martedì. Come riportato per la prima volta da Spiegel, almeno un’azienda dovrebbe inizialmente essere equipaggiata con la versione Leopard 2A6 dell’inventario della Bundeswehr.

Di conseguenza, sono 14 veicoli. Il nuovo ministro della Difesa Boris Pistorius ha dichiarato in mattinata che si aspetta che la Germania prenda una decisione rapida per consegnare i principali carri armati Leopard all’Ucraina. Questo è previsto “presto”, ha detto il politico del Partito socialdemocratico a Berlino durante un incontro con il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg.

L’Ucraina ha chiesto per mesi carri armati principali di tipo occidentale per combattere gli attaccanti russi. La linea del fronte nell’Ucraina orientale non si è quasi mossa da settimane. Con i carri armati, l’Ucraina spera di tornare all’offensiva e riconquistare più territorio. Allo stesso tempo, Spring teme un attacco dalla Russia.

Martedì, Varsavia ha presentato in precedenza una richiesta formale di esportazione al governo federale per approvare la consegna dei principali carri armati Leopard di fabbricazione tedesca all’Ucraina, e così facendo ha messo Berlino sotto pressione affinché agisse. Il governo di Varsavia aveva chiarito che, se necessario, avrebbe effettuato senza l’approvazione tedesca e che avrebbe iniziato ad addestrare i soldati ucraini sui carri armati Leopard.

I migliori lavori oggi

Trova i migliori lavori ora e
Sarai avvisato via e-mail.

Secondo gli addetti ai lavori, gli Stati Uniti potrebbero consegnare carri armati Abrams

La Casa Bianca ha reagito con cautela a una dichiarazione iniziale. “Non abbiamo nulla da annunciare in questo momento”, ha detto martedì la portavoce Karen Jean-Pierre. “Siamo in costante contatto con l’Ucraina per quanto riguarda le loro esigenze sul campo di battaglia”. Tuttavia, non ha negato le notizie secondo cui gli Stati Uniti avrebbero fornito i carri armati Abrams e ha lasciato la porta aperta per un annuncio ufficiale. “Non abbiamo mai escluso la consegna di carri armati”, ha sottolineato.

READ  Si dice che i satelliti high-tech finlandesi tradiscano le posizioni russe

I media statunitensi hanno riferito all’unanimità che il governo degli Stati Uniti annuncerà la decisione mercoledì. Secondo il New York Times, sono previsti circa 30 carri armati M1-Abrams per supportare l’Ucraina sul campo di battaglia in futuro.

Carro armato americano M1 Abrams

Secondo l’Associated Press, gli Stati Uniti sono pronti a mettere a disposizione dell’Ucraina il modello.

(foto: AP)

Le consegne previste rappresenterebbero un sorprendente allontanamento dal corso precedente dell’amministrazione Biden. Nei giorni scorsi il Consiglio di Sicurezza Nazionale alla Casa Bianca e il Dipartimento della Difesa Usa hanno avanzato molte ragioni contro la consegna di carri armati statunitensi. E di recente, venerdì, il Dipartimento della Difesa ha affermato: “Gli sforzi di manutenzione e gli alti costi dell’Abrams sono enormi. Semplicemente non ha senso in questo momento”. Funzionari governativi hanno costantemente affermato che potrebbero essere necessari mesi o addirittura anni prima che i carri armati Abrams diventino pienamente operativi in ​​Ucraina. I carri armati americani consumano molto cherosene a causa della loro propulsione a getto e l’operazione richiede un addestramento approfondito.

>>Leggi anche: Dalla difesa aerea all’addestramento: questi fattori determineranno l’esito della guerra in Ucraina

Il maggiore generale Mark Milley ha descritto l’uso dei carri armati americani come “un percorso molto difficile”. Quindi il segretario alla Difesa Lloyd Austin si è recato a Rammstein con l’obiettivo di convincere la Germania a introdurre Leopardi relativamente più veloci. Secondo la posizione dei ministeri statunitensi responsabili, il periodo della guerra in Ucraina sta entrando in una fase critica. La Germania può andare avanti il ​​più rapidamente possibile. A quanto pare, secondo il Wall Street Journal, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden era più disposto a consegnare i carri armati rispetto al suo segretario alla Difesa Austin, che gli consigliò di non farlo fino alla fine. Secondo il giornale, dopo giorni di intensi negoziati tra Berlino e Washington, la decisione è finalmente caduta a favore dei carri armati.

Gli alti repubblicani statunitensi hanno recentemente chiesto a Biden di consegnare carri armati per accelerare il dispiegamento del Leopardo tedesco. Tuttavia, non è chiaro per quanto tempo gli Stati Uniti continueranno a inviare attrezzature militari pesanti nella zona di guerra sulla scala attuale. Sezioni di repubblicani, che da gennaio controllano la Camera dei rappresentanti Usa e possono quindi bloccare il bilancio, vogliono tagliare gli aiuti all’Ucraina.

La Germania ha un ruolo speciale nel carro armato principale Leopard

In qualità di paese produttore, la Germania svolge un ruolo importante nella questione delle consegne Leopard. Se le armi vengono vendute ad altri paesi, le clausole sull’uso finale sono sempre integrate nei contratti. Questo afferma che il governo federale deve approvare i trasferimenti verso paesi terzi. Un portavoce del governo ha detto martedì che voleva che la richiesta del governo polacco fosse presa in considerazione “con la dovuta celerità”.

Olaf Scholz è stato criticato per settimane per il problema della consegna di Leopard – ed è accusato di agire in modo troppo indeciso. C’era anche malcontento nella loro alleanza. Il governo ha giustificato le sue azioni, tra l’altro, con il rischio di escalation e il necessario coordinamento internazionale.

>> Leggi su questo: Commento: niente più “Scholzen” – il cancelliere ha fatto fatica a crederci

L’esperto di difesa FDP Markus Faber ha descritto correttamente la decisione di consegnare i carri armati Leopard all’Ucraina martedì notte. “Dopo undici mesi, l’addestramento degli equipaggi ucraini può finalmente iniziare”, ha detto. “Un’attuazione coerente e rapida è ora cruciale e allo stesso tempo la sfida più importante per il nuovo ministro della Difesa. L’Ucraina ha un disperato bisogno di carri armati per convincere le forze d’invasione a tornare a casa”.

Secondo Fabre, tutti i dettagli, come i pacchetti di pezzi di ricambio o l’addestramento dei soldati ucraini sul Leopardo, dovrebbero essere discussi mercoledì nel comitato di difesa del Bundestag.

Il leader della CDU Merz accoglie con favore la decisione

Il leader della fazione sindacale, Frederick Merz, ha accolto con favore la decisione del governo federale, ma allo stesso tempo ha accusato il cancelliere Schultz di indecisione. “La decisione è corretta”, ha detto martedì sera a Berlino il capo dell’Unione cristiano-democratica (CDU) all’agenzia di stampa dpa.

Il Segretario di Stato Berbock, il Cancelliere Schultz, il Segretario alla Difesa Pistorius (da sinistra)

Alla fine, solo il cancelliere decide se la Germania consegnerà i principali carri armati.


(Foto: dpa)

Allo stesso tempo, Merz ha criticato il fatto che se il cancelliere aveva annunciato una tale decisione con il presidente francese (Emmanuel Macron) nel gabinetto franco-tedesco domenica in occasione del 60° anniversario del Trattato dell’Eliseo a Parigi, allora è stata la decisione congiunta direzione politica. Quindi l’immagine della persona impulsiva che esita a lungo rimane.

La scorsa settimana, i media hanno riferito che la Germania avrebbe fornito i carri armati Leopard all’Ucraina solo se gli Stati Uniti, a loro volta, avessero inviato i principali carri armati Abrams. Il governo federale ha negato qualsiasi collegamento del genere.

Tuttavia, se gli americani sono ora pronti a consegnare i carri armati Abrams, sembra che finalmente sia stata raggiunta un’intesa. Il cancelliere Schultz ha sottolineato di voler solo compiere nuovi passi qualitativi nella consegna di armi all’Ucraina in stretto coordinamento con gli alleati, in particolare gli Stati Uniti.

Il carro armato principale Leopard 2 potrebbe aiutare l’Ucraina a lanciare contrattacchi

Leopard indica una nuova qualità in quanto può anche consentire all’Ucraina, in combinazione con veicoli corazzati e artiglieria da consegnare, di lanciare contrattacchi o riconquistare aree occupate dai russi. Il governo tedesco aveva anche esitato perché il presidente russo Vladimir Putin avrebbe potuto usare la consegna di carri armati come pretesto per intensificare ulteriormente la guerra.

Abbiamo 29 carri armati Leopard 2 quasi pronti. Possiamo consegnarli in Ucraina a marzo o aprile. Presidente della Rheinmetall Armin Papberger

Come ha affermato l’esperto di difesa FDP Faber, la consegna inizialmente prevista di 14 copie dovrebbe essere vista solo come un inizio. A margine della conferenza Handelsblatt “Sicurezza e difesa”. ReinmetallIl CEO Armin Papperger ha offerto il supporto del settore martedì: “Abbiamo 29 Leopard 2 quasi pronti. Potremmo consegnarli all’Ucraina a marzo o aprile. Vale anche quanto segue: “La decisione spetta al cancelliere federale”. stato fatto adesso.

Il dolore fiscale è alto e il dolore cronico è il prossimo sulla linea temporale. Alphonse Mies, ispettore dell’esercito dell’esercito tedesco

Ora è previsto che la Bundeswehr consegnerà prima il Leopard 2 dalle proprie scorte, che saranno poi rifornite dall’industria. La scorsa settimana, il ministro della Difesa Boris Pistorius ha incaricato il suo ministero di valutare la situazione. L’obiettivo è fornire all’Ucraina versioni di Leopard compatibili con quelle di altri paesi.

Oltre alla Polonia, anche la Finlandia ha annunciato la disponibilità a fornire tigri. Anche Svezia e Spagna possono partecipare alla coalizione dei volenterosi. La Gran Bretagna si è impegnata a inviare 14 carri armati principali Challenger 2 in Ucraina.

la riserva

320

Carro armato leopardo

La Bundeswehr ha cinque diverse versioni nel suo inventario.

La decisione di consegnare il Gattopardo è stata criticata martedì sera dai partiti minori dell’opposizione al Bundestag tedesco. “La consegna dei carri armati Leopard, che è un altro tabù, ci avvicinerà probabilmente alla Terza Guerra Mondiale piuttosto che alla pace in Europa”, ha detto a dpa Dietmar Bartsch, capo del Partito della Sinistra. Il leader della fazione dell’AfD Tino Chrubala ha dichiarato a Berlino: “La Germania rischia di essere trascinata direttamente in guerra. Le nostre forze armate saranno saccheggiate dalla consegna di carri armati dalle scorte delle forze armate tedesche”.

La Bundeswehr, che dispone di circa 320 carri armati Leopard in cinque diverse versioni, subirà danni se i veicoli verranno consegnati e influirà anche sulla capacità operativa delle forze armate nel loro complesso. L’ispettore dell’esercito Alphonse Mies ha dichiarato alla conferenza Handelsblatt che se si dovesse consegnare i Panthers all’Ucraina, si dovrebbe fornire al paese pezzi di ricambio e munizioni, che a loro volta mancherebbero per alimentare i veicoli rimanenti con le truppe. “Il dolore è tassato in alto, e poi il dolore cronico viene dopo nel programma.”

Di più: Tutti gli sviluppi nel live blog