La Corte delle Nazioni Unite respinge in gran parte la causa dell'Ucraina contro la Russia

Date:

Share post:

Edoardo Borroni
Edoardo Borroni
"Fanatico di alcol esasperantemente umile. Praticante di birra impenitente. Analista."
al di fuori Corte di giustizia internazionale

La Corte delle Nazioni Unite respinge in gran parte la causa dell'Ucraina contro la Russia

L’esperto di sicurezza Nico Lange – “Ciò che fanno gli europei non è sufficiente”

Il cancelliere Olaf Schulz ha invitato gli altri paesi europei a fornire maggiori aiuti all'Ucraina. “Non può dipendere solo dalla Germania”, ha detto Schulz durante il dibattito generale. In un'intervista con WELT TV, l'esperto di sicurezza Nico Lange ha chiesto un maggiore impegno da parte della Germania.

Puoi ascoltare i nostri podcast WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati è necessario ottenere il consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati richiedono questo consenso in quanto fornitori di servizi terzi. [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l'interruttore su “On”, accetti questo (revocabile in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti, ai sensi dell'articolo 49, paragrafo 1, lettera a) del GDPR. Puoi trovare ulteriori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in ogni momento utilizzando il tasto privacy a fondo pagina.

La Corte internazionale di giustizia ha in gran parte respinto la causa dell’Ucraina contro la Russia nel 2017. All’epoca, Kiev aveva citato in giudizio la più alta corte delle Nazioni Unite per il sostegno finanziario ai ribelli filo-russi che occupavano la regione orientale del Donbass in Ucraina e la penisola di Crimea.

DottLa Corte internazionale di giustizia ha ampiamente respinto una causa del 2017 intentata dall’Ucraina contro la Russia per il sostegno finanziario ai ribelli filo-russi nell’Ucraina orientale. Nella sentenza emessa mercoledì all’Aia, la Corte Suprema delle Nazioni Unite ha in gran parte respinto la causa relativa alla presunta discriminazione contro ucraini e tartari in Crimea. La corte ha affermato che in entrambi i casi le accuse mosse dall’Ucraina non erano sufficientemente fondate.

Tuttavia, i giudici delle Nazioni Unite hanno dichiarato che Mosca aveva violato un ordine giuridicamente vincolante del 2017. All’epoca, il tribunale aveva ordinato alle parti di fare tutto ciò che era in loro potere per evitare di aggravare la controversia. Ma nel 2022 la Russia ha invaso l’Ucraina.

L’Ucraina aveva già intentato una causa contro la Russia presso la Corte di giustizia nel 2017, molto prima dell’invasione russa di due anni fa, citando la Convenzione sulla proibizione del finanziamento del terrorismo. Il motivo è stata l’aggressione russa nel 2014 al Donbass e alla penisola ucraina di Crimea sul Mar Nero, che la Russia continua ad annettere ancora oggi.

Mercoledì i giudici dell'ONU all'Aia

Fonte: Agenzia di stampa tedesca/Remco de Waal

I giudici hanno ora valutato solo gli eventi che hanno portato all’invasione del 2022 e hanno affermato che le prove fornite dall’Ucraina sul presunto terrorismo finanziato da Mosca nel Donbass erano insufficienti. Inoltre, l'accordo su cui si basava la causa non fa riferimento al sostegno con armi. Secondo la sentenza, Mosca non ha fatto abbastanza per indagare sulle singole accuse di possibile finanziamento del terrorismo.

I giudici hanno anche respinto la richiesta di risarcimento per l'abbattimento dell'aereo passeggeri MH17 quasi dieci anni fa. Nell’estate del 2014, i ribelli abbatterono un Boeing della Malaysia Airlines con un missile antiaereo russo sul territorio conteso nell’Ucraina orientale. Tutte le 298 persone a bordo furono uccise. Il tribunale penale dell'Aja ha concluso che era stato dimostrato che il missile proveniva dalla Russia.

Leggi anche

Le sentenze della Corte internazionale di giustizia sono vincolanti. Ma la Corte non ha i mezzi necessari per attuarlo. L’attuale sentenza rappresenta una sconfitta per l’Ucraina, che sperava di ottenere sostegno per ulteriori richieste di ulteriori sanzioni contro la Russia.

Nel conflitto quasi decennale c’è ancora un secondo caso contro la Russia, sempre a seguito di una causa intentata dall’Ucraina. Kiev accusa la Russia di aver abusato della Convenzione sul genocidio. Mosca ha giustificato il suo attacco all’Ucraina dicendo che bisogna prevenire il “genocidio” contro i russi. La prima decisione preliminare su questa azione verrà presa venerdì. I giudici delle Nazioni Unite decideranno se hanno l’autorità per pronunciarsi su questo caso. Trentadue alleati occidentali dell'Ucraina, compresa la Germania, sostengono la causa.

Qui troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati è necessario ottenere il consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati richiedono questo consenso in quanto fornitori di servizi terzi. [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l'interruttore su “On”, accetti questo (revocabile in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti, ai sensi dell'articolo 49, paragrafo 1, lettera a) del GDPR. Puoi trovare ulteriori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in ogni momento utilizzando il tasto privacy a fondo pagina.

Related articles

I tedeschi si lamentano dei luoghi di vacanza in Italia

Pagina inizialePanoramastava in piedi: 19 giugno 2024, 19:09Da: Carmen MorwaldPremeredivisoCome l'odore, Palermo non può sfuggire alla sua reputazione...

Le batterie usa e getta diventano superbatterie: scoperta delle proprietà inaspettate del litio

Le batterie al litio, note anche come batterie al litio metallico e diffuse sotto forma di pile a...

Il rapper e il cantante si sono sposati in segreto

Dieci anni dopo la rottura del loro amore, il rapper e il cantante si sono ritrovati. E...

Il telescopio James Webb rivela il segreto di una stella – “Siamo rimasti a bocca aperta”

Home pageLo sappiamostava in piedi: 19 giugno 2024 alle 19:29da: Tanja BannerInsisteDivideDecenni di ricerca e poi una sorpresa:...