Novembre 29, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Corea del Nord afferma che il missile è stato lanciato da un sottomarino

Mercoledì 20 ottobre, la Corea del Nord ha dichiarato di aver lanciato un missile balistico da un sottomarino che, se confermato, consentirebbe a un paese dotato di armi nucleari di acquisire una seconda capacità offensiva. Il test farà progressi tecnologici significativi e le due Coree sembrano essere più ufficialmente coinvolte nella guerra, nella corsa agli armamenti e il dialogo tra Washington e Pyongyang è in stallo.

KCNA, un’agenzia di stampa statale nordcoreana, ha riferito mercoledì che si trattava di Pyongyang Testato con successo “Nuovo tipo” Missile balistico Lanciato dal sottomarino. L’arma è montata “Molte tecnologie avanzate di controllo e guida”Secondo la KCNA, è stato sparato dallo stesso sottomarino 8.24-Yongkong, Più di quello utilizzato dal Paese durante il primo test del primo missile terra-aria (SLBM) cinque anni fa.

Per saperne di più L’articolo è riservato ai nostri abbonati Consentendo la Corea del Nord, il CIO complica nuovamente i negoziati

Pyongyang ha già lanciato due sottomarini nel 2016 e nel 2019, ma Pentagono e ricercatori ritengono che sia stato effettuato da un sito sommerso. Il dispositivo, descritto martedì dall’esercito sudcoreano, è stato sparato in mare da Xinbo, nella Corea del Nord orientale. Premere.

Riunione d’emergenza all’ONU

Se il nuovo missile verrà lanciato con successo da un sottomarino attivo, segnerà una nuova fase per l’arsenale nordcoreano, il potenziale di spiegamento oltre la penisola coreana e la capacità di lanciare una seconda base di attacco in caso di attacco alle sue forze armate . Quindi, su richiesta del Regno Unito e delle Nazioni Unite, i diplomatici affermano che il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite prevede di incontrarsi urgentemente a porte chiuse mercoledì pomeriggio.

READ  Le svizzere hanno vinto 2-1 contro l'Italia

La Casa Bianca ha affermato che la nuova versione era una minaccia che sottolineava solo la necessità “Emergenza” Conversazione con Pyongyang, ma il suo impegno “Immobile” Per aiutare a proteggere la Corea del Sud e il Giappone. Le sanzioni delle Nazioni Unite continuano mentre la Corea del Nord continua a costruire armi nucleari e missili balistici a dispetto delle sue risoluzioni.

Per saperne di più L’articolo è riservato ai nostri abbonati La Corea del Nord torna all’attacco missilistico e alla strategia di tensione

Il leader nordcoreano Kim Jong Un ha incontrato tre volte l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump, ma i colloqui si sono bloccati dopo il secondo vertice del 2019 quando le sanzioni internazionali sono state revocate e Pyongyang era pronta ad accettare. Nel 2017, la Corea del Nord ha testato missili che potrebbero raggiungere tutti gli Stati Uniti e ha condotto il suo test nucleare più potente fino ad oggi.

Mondo con AFP