Maggio 24, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La classifica definitiva di tutti gli 11 film di Star Wars

La classifica definitiva di tutti gli 11 film di Star Wars
  1. Buzzfeed
  2. Serie e film

creatura:

da: Giovanni Pressler

Da Rey Skywalker (a sinistra) a Darth Vader, ci sono stati molti personaggi leggendari nella lunga storia di Star Wars. (fotomontaggio) © Lucasfilm Ltd./20thCentFox/Everett Collection / APA-PictureDesk / BuzzFeed Austria

Ecco tutti gli 11 film di Star Wars, classificati dal peggiore al migliore: da Star Wars (1978) a The Rise of Skywalker (2019).

Oggi si celebra il cosiddetto giorno delle “guerre stellari”. Ecco perché due nuove serie “Star Wars” e un cortometraggio “Star Wars” usciranno su Disney Plus.

Darth Vader, Luke Skywalker, Obi-Wan Kenobi, Darth Maul, Rey Skywalker, Kylo Ren, persino RD-D2 e C-3PO: raramente un film in franchising può mostrare un cast così ampio di grandi personaggi come il creatore di Star Wars George Lucas. Mentre l’attenzione al momento è più sulle serie spaziali sulla piattaforma di streaming Disney+, non dovremmo dimenticare l’enorme impatto che i film di Star Wars hanno avuto sulla storia del cinema negli ultimi 40 anni circa.

Un motivo sufficiente per dare un’occhiata più da vicino agli undici film di Star Wars usciti finora e gestire la macchina di valutazione obsoleta. Ci siamo concentrati sugli undici film live-action usciti finora. Non abbiamo incluso nastri animati come “Star Wars: The Clone Wars” (2008) o “LEGO Star Wars Holiday Special” (2020) nella nostra lista.

Ma come abbiamo mantenuto la classifica? Ecco perché abbiamo raccolto alcuni numeri sulle recensioni sul sito del film Rotten Tomatoes. Il valore di quanto è buono (o cattivo) il film è calcolato in media tra parentesi. Ovviamente, i datteri di Rotten Tomatoes non sono tutto e tutti abbiamo preferenze diverse. Tuttavia, i valori percentuali possono darti una buona impressione di quanto fosse buono (o cattivo) il film di Star Wars in questione all’epoca.

11- Star Wars: Episodio I – La minaccia fantasma (52 percento).

Oh, quanto erano alte le aspettative quando il regista e sceneggiatore George Lucas ha chiamato nell’agosto 1999 dopo un’assenza di 16 anni da Guerre stellari. E oh quanto sono rimasti delusi sia i critici che i fan quando hanno visto The Phantom Menace, la prima parte della trilogia prequel, nei cinema. Darth Maul (Ray Park), il leggendario poster del film e gli effetti visivi non possono salvare nulla. Almeno dal punto di vista finanziario, il blockbuster con il giovane Anakin Skywalker (Jake Lloyd) è stato un enorme successo: ad oggi, “La minaccia fantasma” è il terzo film di “Star Wars” che ha incassato di più con un aumento delle entrate mondiali di 912 milioni di dollari americani.

10- Star Wars: L’ascesa di Skywalker (52%)

“Ogni generazione ha una leggenda” era lo slogan della terza e ultima trilogia sequel nel dicembre 2019. Ma non c’era nulla di mitico in “The Rise of the Celestials”. Molte delle trame sono giunte a conclusioni alquanto deludenti. Il motivo per cui il film è in vantaggio rispetto a “La minaccia fantasma” nonostante lo stesso punteggio mediatico è il tasso di ascolto sorprendentemente alto dell’86% in media.

0

9. “Star Wars: Episodio II – L’attacco dei cloni” (65%).

Mentre il termine rabbrividire non era molto diffuso nel maggio 2002, leggere una sceneggiatura di Attack of the Clones oggi è la prima cosa che mi viene in mente. Con un fatturato mondiale di quasi 540 milioni di dollari, la seconda parte della trilogia prequel è solo l’ultimo terzo degli undici film di Star Wars. Un piccolo punto in più: il meme con Anakin Skywalker (Hayden Christensen) e Padmé (Natalie Portman), diventato noto nel 2021, proviene da “Attack of the Clones”.

8. “Solo: una storia di Star Wars” (70 percento)

Per la prima volta nella nostra lista abbiamo uno dei due film che non appartengono alle tre trilogie di “Star Wars”. Space western Solo: A Star Wars Story (2018) racconta la storia di come Han Solo (Alden Ehrenreich) è diventato uno dei migliori piloti dell’intera galassia. Descritto dagli esperti come uno spettacolo divertente e in rapido movimento, il film è stato un assoluto fallimento economico. Con costi di produzione di 275 milioni di dollari, non potrebbe nemmeno portare 400 milioni di dollari.

7- Star Wars: Episodio III La vendetta dei Sith (80 percento).

Siamo forse solo al settimo posto della nostra classifica, ma con Revenge of the Sith (2005) siamo già nella terza e ultima parte della trilogia prequel. Rispetto al suo predecessore, George Lucas ha completato la sua seconda serie in tre parti con grande successo. Naturalmente, il duello finale tra Obi-Wan Kenobi (Ewan McGregor) e Anakin Skywalker alias Darth Vader è particolarmente spettacolare.

6- Star Wars: Episodio VI – Il ritorno dello Jedi (82 percento).

Per la prima volta ci rivolgiamo alla trilogia che ha dato inizio a tutto. A differenza della trilogia prequel, la terza parte dell’originale sta facendo il peggio. Il ritorno dello Jedi (1983) è comunque un finale di successo per una serie di film su Luke (Mark Hamill), Leia (Carrie Fisher) e Han Solo, allora interpretato da Harrison Ford. I fan in particolare sembravano soddisfatti del risultato. Oltre al suo punteggio mediatico dell’82 percento, “Episodio VI” ha un punteggio del 94 percento.

5. “Rogue One: A Star Wars Story” (84%)

Con qualche smorfia, i fan hanno assistito all’annuncio di Rogue One: A Star Wars Story, il primo film di Star Wars non parte di una trilogia. Tuttavia, il risultato finale è stato più che soddisfacente. Ciò si è riflesso anche nei dati sui ricavi mondiali, con “Rogue One” che ha incassato 1 miliardo di dollari.

4. “Star Wars: Gli ultimi Jedi” (91%)

Non c’è nessun altro film di Star Wars che divide esperti e fan più di Star Wars: Gli ultimi Jedi. Con alcuni colpi di scena sorprendenti, la seconda parte della trilogia del sequel è andata molto bene nelle recensioni a dicembre 2017. Per quanto riguarda i fan, il nastro di Star Wars più costoso fino ad oggi ($ 317 milioni) è stato considerato un flop solo del 42%.

3. “Star Wars: Episodio IV – Una nuova speranza” (92%)

Il film che ha dato inizio a tutto. Chiamato George Lucas per la prima volta, Star Wars è ciò che chiamiamo l’intero gioco cinematografico alla fine degli anni ’70. Fino ad oggi, Una nuova speranza è assolutamente da vedere per gli appassionati di cinema. Lucas ha anche raggiunto questo traguardo con un budget che ora è ridicolo di $ 11 milioni.

2. “Star Wars: The Force Awakens” (93 percento)

Dieci anni dopo l’ultimo film di Star Wars, il regista JJ Abrams ha inaugurato una nuova era. E come ha fatto. Il migliore dei tre film sequel, The Force Awakens, è riuscito a stupire con nuovi personaggi e volti familiari. Ciò si riflette anche nei numeri: con un fatturato mondiale di 2 miliardi di dollari, “The Force Awakens” è il segmento di “Star Wars” di maggior successo fino ad oggi.

1. “Star Wars: Episodio V – L’impero colpisce ancora” (94 percento)

Non solo l’Impero ha reagito nell’episodio V degli anni ’80, ma George Lucas ha dimostrato i critici che hanno definito “Una nuova speranza” un errore canaglia. Più oscuro e sinistro del suo predecessore, The Empire Strikes Back ha raggiunto un livello che pochi film hanno prima o dopo.