Febbraio 6, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Italia: Guerra al tartufo – vittime cani avvelenati | Varie

animali

Guerra al tartufo in Italia: muoiono cani avvelenati

15/01/2023, 18:57

| Tempo di lettura: 4 minuti

I tartufi italiani ottengono prezzi elevati all’asta

I tartufi italiani ottengono prezzi elevati all’asta

Dopo un’estate molto calda, quest’anno ci sono solo pochi pregiati funghi classici. Un tartufo bianco da 850 grammi venduto a 75.000 euro.

Mostra spiegazione

Roma
C’è una feroce animosità tra i raccoglitori di tartufi italiani. Alcuni prendono di mira i cani dei loro concorrenti.

Intimidazione, concorrenza e cani velenosi: In foreste italiane infuria senza pietà”Guerra del tartufo“. Nel vuoto legale, i cacciatori di tartufi combattono spietatamente per i territori qui – dopotutto, un chilogrammo di tartufo nero raccolto ogni giorno può fruttare migliaia di euro.

Per trovare i rari “diamanti da cucina” che prosperano nelle radici di quercia, castagno o pioppo fino a 30 centimetri sottoterra. Cani di banane era usato Tuberi Annusa con i loro grandi nasi.

Sono addestrati per mantenere tuberi unici Odore Scava con attenzione. Il Prodotti alimentari Cresce solo in un terreno sano. A causa della siccità e del Registrare la temperatura Alla fine Estate Trovarli quest’anno è più difficile del solito. Così la lotta tra i tartufai si è intensificata.


Cani da tartufo uccisi in Italia

È un’inimicizia senza fine tra molti”.Tartufi“, hanno suggerito i raccoglitori di tartufi Delizioso hanno costruito un’attività redditizia, spesso illegalmente. Anche i cani da tartufo sono vittime di questa guerra. Per rovinare gli affari dei loro rivali, alcuni “Turdufi” non esitano ad avvelenare i cani dei loro nemici, di solito con loro. Stricnina.




Gli ultimi due incidenti sono accaduti Composico Simbruini nell’Appennino al confine tra Lazio e Abruzzo. Brando, un Labrador marrone di un anno e mezzo, e Lagoto, Thor di tre anni, una delle migliori razze di cani da tartufo, sono stati avvelenati. Durante una ricerca sul campo, il suo proprietario ha notato un segno veleno. Li ha portati immediatamente da un veterinario e ha salvato loro la vita, invano.

Incidenti simili si sono verificati anche in altre regioni ricche di cibo. Il quotidiano rumeno “Il Messaggero” si è lamentato “Massacro Cani da tartufo”. “C’è lui dietro il veleno per cani La guerra Intorno al mercato del tartufo. Anche una lattina di patate 700 euro al chilo Taste”, riferisce il tartufaio Stefano Scaccia.

Soprattutto negli anni cattivi, il contributo dei migliori cani nella ricerca è importante. Quella Pratica L’amico a quattro zampe è tosto e considerato un’arte che si tramanda di generazione in generazione nelle famiglie. Un cane da tartufo addestrato può costare fino a 8000 euro.

Esca avvelenata in una lotta con i tartufi

Se ne lamenta Marco Mencusi, comandante del corpo forestale del parco delle Foreste Casentinacee nei boschi toscani. Cani Cadere preda di esche avvelenate: “I campi di tartufi sono così preziosi. Cerchi di attaccare i tuoi nemici avvelenando i loro cani. Il esca avvelenata Ma per lo più uccidono volpi e lupi”.

Riccardo Germani, presidente dell’Associazione Tartufai Azotartufai, che conta 150.000 iscritti Italia Tuttavia, la piaga dei cani avvelenati tende a essere sottovalutata. “Ci sono sempre veleni per cani. Questi sono quelli qui penale E non ci sono tartufai al lavoro. “Per noi i cani sono come bambini e nessuno di noi li ucciderebbe, nemmeno un ‘concorrente'”, dice Germani.

Leggi qui: 36 anni dopo Chernobyl: questi funghi sono contaminati dalle radiazioni

I collezionisti di vecchi tartufi vedono la situazione in modo diverso. La confusione prevale nel mercato del tartufo e gli affari attirano molti. La maggior parte dei tartufi va all’estero, soprattutto nell’Europa occidentale, dove costa dieci volte di più. La lotta per i migliori tuberi è diventata caotica.

Il Tamarindo Bianco Considerato molto costoso Delizioso del mondo. I buongustai li mangiano al grammo, macinati finissimi, e in Italia vengono cosparsi sulla pasta. Ogni anno, da ottobre a gennaio è la stagione più costosa in Italia, soprattutto nelle regioni Umbria, Toscana ed Emilia-Romagna.

I tartufi sono preziosi

In una recente asta in Italia, un offerente di Hong Kong ha pagato 184.000 euro per un tartufo bianco. Il peso del tubero è di 700 grammi. L’asta che si tiene ogni anno a novembre ad Alba in Piemonte, nel nord Italia, è considerata la più esclusiva del suo genere. Videoasta Buongustai Da tutto il mondo, soprattutto dall’Asia.

Il nome del delizioso fungo tra gli esperti è “Tuber magnumum pico”. A causa del loro odore e sapore unici, i tartufi sono popolari nelle piccole città Alfa Prezzo negli anni.




READ  Qantas lancerà voli diretti per l'Italia il prossimo anno