Febbraio 8, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

guerra | Melnik vuole i caccia tedeschi Tornado – l’uomo della CDU è d’accordo

Giorno 327 dall’inizio della guerra: un esperto della CDU vuole che vengano consegnate più armi all’Ucraina. E: dopo l’attacco missilistico russo al Dnipro, mancano decine di persone. Tutte le informazioni nel blog delle notizie.

Le cose più importanti a colpo d’occhio


Melnyk vuole i caccia tedeschi Tornado – Kiesewetter è d’accordo

2 in punto: In un tweet, l’esperto di politica estera della CDU Roderich Kiesewitter ha chiesto la consegna di aerei da combattimento multiruolo Tornado all’Ucraina dalle scorte tedesche. Ha spiegato la richiesta in risposta a una richiesta simile fatta dall’ex ambasciatore ucraino Andrei Melnik. Kiesewetter ha scritto a Melnyk: “Sì, davvero, dobbiamo consegnare Tornado!” Inoltre: “Tutto ciò che aiuterà l’Ucraina a vincere. Tutto ciò che useremo anche nella NATO. Anche allora non diventeremo parte della guerra”.

Melnyk aveva precedentemente indirizzato una “proposta creativa” alla Germania in un tweet: “L’esercito tedesco ha 93 aerei da combattimento multiruolo Tornado che saranno presto ritirati e sostituiti dagli F-35”, ha scritto su Twitter l’attuale viceministro degli Esteri ucraino. “È un vecchio jet da combattimento, ma è ancora molto potente. Perché non spedisci questi uragani in Ucraina, Bundeskanzler?” Ha collegato l’account ufficiale di Olaf Scholz.

Zelensky: Decine di civili sono ancora dispersi dopo l’attacco a Dnipro

21 ore: Dopo che sabato un missile russo ha colpito un grattacielo nella città ucraina centrale di Dnipro, secondo il presidente Volodymyr Zelensky mancano ancora dozzine di residenti. Nel suo discorso video di domenica sera, il capo di stato ucraino ha affermato che i soccorritori hanno continuato a cercare più di 30 persone sotto le macerie del condominio. “Stiamo combattendo per ogni essere umano”, ha sottolineato. Il lavoro di soccorso continuerà finché ci sarà anche la minima possibilità di salvare vite umane. Allo stesso tempo, ha ringraziato Selinski per la simpatia internazionale.

READ  La distruzione della logistica russa: Zelensky saluta i "risultati forti" del suo esercito.

Nel frattempo, il bilancio delle vittime dopo il devastante attacco russo è salito a 29, secondo le informazioni ufficiali, e tra i morti c’era anche un bambino. Altri 73 sono rimasti feriti.

I soccorritori ripuliscono le macerie a Dnipro. Si ritiene che più persone siano sotto le macerie. (Fonte: Evgeniy Maloletka / Reuters)

Nel suo videomessaggio, Zelenskyj si è rivolto anche in russo alle persone del Paese vicino: “Vorrei rivolgermi a ogni persona in Russia che, anche adesso, non ha poche parole per denunciare questo terrore, sebbene veda chiaramente e capisca tutto . Il tuo codardo silenzio finirà solo.” Un giorno daranno la caccia a questi terroristi.”

Morti e feriti dopo un’esplosione in una caserma russa

19:07: Tre soldati sono stati uccisi e altri 16 feriti in una baracca nella regione di Belgorod, nella Russia occidentale, a seguito di una violenta esplosione. L’agenzia di stampa ufficiale russa Interfax ha riferito domenica, citando i servizi di soccorso, che altri otto uomini risultano dispersi dopo l’incidente avvenuto sabato nella regione al confine con l’Ucraina. Secondo le informazioni, un sottufficiale ha accidentalmente fatto esplodere una granata, dopo di che è scoppiato un incendio nell’edificio. È rimasto gravemente ferito e portato in ospedale.

A sua volta, il portale Internet “Baza” ha riferito che l’uomo si è occupato della bomba in un centro culturale che era stato trasformato in un quartier generale militare vicino alla città di Korosha per ottenere il potere di fronte ai militari sotto il suo comando. Si dice che i morti ei feriti siano soldati di leva. Altri portali hanno anche scritto che un incendio ha preso fuoco anche in un’armeria e ha fatto esplodere le munizioni lì. Inizialmente è impossibile verificare autonomamente i vari dati.