Novembre 28, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Italia e Francia firmano accordo di amicizia – politica

Le vecchie partite non devono durare per sempre. Così gli italiani e i francesi ora praticano un’amicizia strutturata – o come viene ufficialmente e saggiamente chiamata: “Accordo sulla cooperazione bilaterale avanzata” https://news.google.com/__i/rss/rd/articles/. “Trattato del Quirinale” suona dolce. Venerdì mattina verrà firmata la sede del presidente della Repubblica italiana al Guernal Palace romano. Il presidente francese Emmanuel Macron dovrebbe arrivare giovedì. Si vuole celebrare questo evento nel lusso. Per quello Corriere della sera, il quotidiano più grande e forse il più sobrio d’Italia, un “evento storico”. “Trattato del Quirinale” è sinonimo di “Trattato dell’Eliseo” e può essere letto ovunque.

Il confronto con l’accordo amichevole tra Francia e Germania firmato da Charles de Gaulle e Conrad Adinavar è sicuramente un po’ avventuroso. In particolare ha quasi sessant’anni ed è stato recentemente ringiovanito ad Achen, nello spirito e nel metodo. Ma la tentazione è enorme.

L’accordo dei “parenti”, come si vedono italiani e francesi, è lungo trenta pagine con un preambolo per obiettivi comuni. Inoltre, un altro programma di trenta pagine su come raggiungere questi obiettivi. Molti copiati. In futuro, il Gabinetto dei ministri di Roma e Parigi si riunirà una volta all’anno, come già stanno facendo i Gabinetti francese e tedesco. Le commissioni estere dei due parlamenti si incontrano per la prima volta in due settimane a Parigi. I giovani italiani dovrebbero presto imparare di più il francese e l’italiano francese. Vogliono integrarsi in tutte le aree possibili, come la migrazione, la politica estera e l’industria degli armamenti. Di recente, ci sono stati scontri tra vicini in queste zone.

Migrazione, Libia, biancheria intima gialla: ci sono stati molti più scontri di recente

Gli italiani spesso accusavano i francesi di isolarsi dagli immigrati che avevano messo piede sul suolo europeo in Italia e più a nord – ad esempio ai confini di Ventimiglia e Bardonesia. Quando Matio Salvini, un populista di destra di Lego, era ministro degli interni italiano, i combattimenti si sono intensificati in scandali quotidiani. All’epoca, il partner di governo di Salvini, l’opposizione Zinc Stelle, pensò che fosse meglio portare in tribunale il movimento della biancheria intima gialla Gillette Johns. Questo è stato due anni e mezzo fa, quando il tasso è stato congelato.

READ  Arrestato in Italia un produttore di materiale pedopornografico

Ci sono state discussioni serie anche in politica estera, negli ultimi anni, soprattutto quando si tratta della Libia. Fino ad oggi, si dice che molti italiani abbiano distrutto la loro ex colonia cacciando Muammar al-Gheddafi contro i francesi, sia per ragioni geopolitiche che industriali. Total rivale della compagnia petrolifera francese Total Italian Oil. Parigi vuole vedere il Nord Africa come il suo cortile.

Dopo che Mario Draghi è diventato il Primo Ministro d’Italia, il clima è diventato improvvisamente più luminoso. Tracy e Macron si sono incontrati sei volte negli ultimi nove mesi, per lo più ai margini delle vette, e una volta a cena in un ristorante tre stelle a Marsiglia Corniche. Entrambi si amano. Poiché Berlino sta attraversando un cambiamento d’epoca, anche Roma e Parigi sono interessate a rafforzare il loro asse.

In questo contesto, i nuovi amici del trattato sono particolarmente interessati a chi sia il nuovo ministro delle finanze in Germania e quale sarà il futuro della finanza e della politica monetaria in Europa. Si teme che se l’FDP ora tiene conto dei cosiddetti paesi dell’austerità “falchi del nord” nell’UE, dopo la tassa recentemente ampliata, le misure di austerità potrebbero essere di nuovo all’ordine del giorno. Nel sud, il continente viene riorganizzato.

Tuttavia, una strategia eccessiva non va letta nel tempo: l’idea di questo accordo di cooperazione è nata nel 2017 quando il socialdemocratico Palo Gentiloni ha governato Roma. Parigi offre ora l’opportunità di integrarsi con Berlino, e talvolta con Roma, a seconda dell’argomento e delle esigenze. A proposito: la nuova amicizia non è altro che una rivalità, eppure molti conflitti stanno fumando. Ogni volta che un’azienda francese si rivolge a un’azienda italiana, questo è successo spesso negli ultimi anni e diventa rapidamente politico. Anche i critici italiani del “Trattato del Quirinale” credono che porti più francesi che italiani. L’Italia, zona d’influenza della Francia, scrive un giornale che sta entrando nella sua ombra.

READ  I leader dell'UE rendono omaggio al recente vertice di Angela Merkel