Dicembre 7, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Intermarché con Zimmermann, TotalEnergies con Sagan

Tour de France: un rapido sguardo alle squadre


George Zimmermann (sinistra) e Alexandre Kristof (Intermarché-Wantee-Joubert) | Foto: Cor Vos

28/06/2022 | (rsn) – Inizia il 1 luglio a Copenaghen 109° Tour de France (1 – 24 luglio). al Gran Dipartimento capitale danese Un totale di 22 squadre competono. Oltre ai 18 WorldTeams partecipano anche le seconde quattro divisioni Alpecin – Deceuninck, Arkéa – Samsic, TotalEnergies e B&B Hotels – KTM.

Semaforo verde nella battaglia per la maglia verde: dopo una terza malattia da Corona, Peter Sagan è in tempo per iniziare il tour ed è al timone della sua nuova squadra Total Energies, che punta alla vittoria di tappa con il 32enne- vecchio slovacco e con Pierre Latour ha anche uno specialista dell’arrampicata con ambizioni di classe.

Georg Zimmermann inizierà il suo secondo Tour de France il 1° luglio a Copenaghen. Il 24enne di Augusta fa parte del team Intermarché – Wanty – Gobert, guidato dal velocista Alexander Kristof e dallo specialista dell’arrampicata Louis Metjes.

Come annunciato, Ineos Grenadiers parteciperà al 109° Tour de France con una tripletta: il vincitore dell’edizione 2018 Grant Thomas, Daniel Martinez e Adam Yates in testa alla classifica generale, e il campione del mondo a cronometro Filippo Gana che punta alla sua prima maglia gialla nel suo Tour debutto la propria disciplina.

Il giocatore francese di seconda divisione Arkéa – Samsic guida il secondo Nairo Quintana due volte in assoluto e Berkonig due volte.

Guidato da Mathieu van der Poel, il team Alpecin-Deeceuninck mira a creare 21 fiabe al Tour de France. Con l’eccezionale olandese e il belga Jasper Philipsen, hanno buone prospettive per possibili successi teatrali. Alla squadra svizzera si sono aggiunti anche Sylvain Delier, il primo giocatore tedesco Alexander Krieger, l’austriaco Michael Google, nonché i belgi Edouard Blankert, Guillaume van Kerspolk e l’italiano Christian Spragli.

Come van der Poel, anche Guillaume Martin correrà il Tour dopo il Giro. Con Max Walscheid e Simon Geschke, lo specialista francese dell’arrampicata sarà supportato da due suoi compagni di squadra. Il corridore Brian Cockard inseguirà la maglia a punti, probabilmente interpretata da Ion Izaguirre, Victor Lavay e Anthony Perez. Lo specialista delle ferrovie Benjamin Thomas fa la sua prima corsa.

Senza il nuovo arrivato Sam Bennett, Bora-Hnsgrohe avrebbe iniziato il tour. La squadra di otto giocatori comprende tre piloti tedeschi, Leonard Kamna e Maximilian Schachmann, e il neo-campione su strada Nils Polit. Ci sono anche tre austriaci con Marco Haller, Felix Groschartner e Patrick Konrad. La squadra è guidata dal capitano Alexander Vlasov. È prevista la partecipazione dell’olandese Danny van Poppel agli sprint.

Sei francesi, un italiano e un austriaco compongono il gruppo di otto persone B&B di B/BKTM per il Tour de France. Per la terza volta consecutiva, la seconda divisione ha ricevuto un invito. Nella squadra c’è anche il vincitore della tappa precedente sotto forma del capitano Pierre Roland. La squadra intorno all’ottavo round del 2012: Frank Ponamore, Cyril Barth, Alexis Jugerd, Jeremy Lecroc, Cyril LeMoine, Luca Motato e Sebastian Schönberger cercherà probabilmente il riscatto in set di fuga per avere un senso sotto forma di una vittoria di tappa.

READ  Bayern Monaco: Matthijs de Ligt vuole andare al Bayern! - Bundesliga

Trek-Segafredo fa affidamento su molta esperienza nella propria squadra per il Tour di quest’anno. Guidati da Jasper Steuven, Bock Mollema e Mads Pedersen, si può dire che gli americani siano pronti per le vittorie in scena. Il lussemburghese Alex Kirsch farà il suo debutto in tournée all’età di 30 anni, così come l’ex campione del mondo juniores Quinn Simmons. Il francese Tony Gallopin, l’italiano Giulio Ciccone e il lettone Tom Scoggins completano la formazione.

Il round 2022 si giocherà senza il campione in carica nella classifica sprint. Il britannico Mark Cavendish, quattro volte vincitore della tappa del 2021, quest’anno ha perso il Quick Step – Alpha Vinyl, così come il francese Julien Alaphilippe. Le due stelle dovrebbero seguire il tour in TV. Tuttavia, nel 2022, la squadra corse belga dipende completamente da un treno ad alta velocità guidato dall’olandese Fabio Jacobsen. È supportato dal suo creatore Michael Murkoff, dai suoi connazionali Mikel Honoré e Kasper Asgren, dagli italiani Mattia Cattaneo e Andrea Baggioli e dai belgi Yves Lambert e Tim Declerc.

L’Astana partecipa al Tour de France con un solo capitano. Alla squadra di otto uomini manca Miguel Angel Lopez, motivo per cui Alexei Lutsenko guiderà la squadra a Copenaghen come unico capitano. Oltre a Lutsenko, altri due kazaki sono stati nominati per Andrey Zeits e Dmitriy Gruzdev. Con Gianni Moscone, Samuel Battistella, Simone Velasco e Fabio Villen, ci sono quattro italiani nella troupe itinerante, che è stata completata dall’americano Joe Dombrowski.

Tutti per uno: questo è il motto atteso negli Emirati Arabi Uniti. Il campione in carica Tadej Pojjakar è alla ricerca della sua terza maglia gialla consecutiva e può contare su una squadra dedicata. Con Brandon McNulty, Rafal Majka, Marc Soler e George Bennett ci sono quattro specialisti dell’arrampicata pronti, ma con Vigaard Stick Lingen, Mickel Berg e Matthew Trentin ci sono anche tre corridori per le sezioni pianeggianti, che si occupano principalmente di Grand Depart in Danimarca e sulla quinta tappa della Lille ad Arenberg, che conduce a passerelle acciottolate.

Lo scorso anno lo spagnolo Movistar è stato guidato da Enrique Mas VI. Nella rosa di otto uomini c’è anche l’austriaco Gregor Mullberger, che dovrebbe supportare lo spagnolo, soprattutto sulle tappe di montagna.

Bahrain Victorious si reca al Tour de France con la doppia guida di Jack Haig e Damiano Caruso. L’australiano e l’italiano affronteranno la classifica generale, mentre i vincitori di tappa dello scorso anno Matej Mooric e Dylan Tunes puntano a vincere un’altra tappa. Gino Meder dalla Svizzera, invece, non sarà presente a causa del morbo di Corona.

READ  Ferrari già con le spalle al muro?

BikeExchange – Jayco è interamente basato sulla Sprint Card. Il nuovo arrivato Dylan Groenwegen dovrebbe valutare il numero di partecipanti del gruppo e Michael Matthews dal campo delle vittorie più piccole della squadra australiana. Simon Yates invece non è stato preso in considerazione. Il britannico sperava in un biglietto del Tour dopo la sua uscita anticipata dal Giro.

Romain Bardet e John Degenkolb della DSM guidano il 109° Tour de France Il 31enne francese ha dovuto lasciare il Giro d’Italia presto dopo una buona prestazione per problemi di stomaco al quarto posto assoluto, e il due anni di Oberursel torna al Tour Dopo una pausa di un anno è l’unico professionista tedesco nella squadra di otto uomini della squadra corse olandese che ha fissato le vittorie di tappa come obiettivo.

Il team francese AG2R si affida al quarto Ben O’Connor dell’anno scorso, alla sesta gara del Tour de Suisse Bob Jungels e ai francesi Benoit Cosnefroy e Aurelien Paret-Peintre, ma non lo fa senza il veterano Greg van Avermaet, che finora non è riuscito a farlo stagione. Persuadere.

Israele – Premier Tech gareggerà con il quattro volte vincitore del Tour de France, Chris Froome. Nel suo decimo round, il britannico apparirà principalmente come assistente dei piloti di classifica Michael Woods e Jacob Fuglsang. Da Copenaghen partirà anche Daryl Impey, che ha recentemente vinto una tappa del Tour de Suisse.

Dopo il potente Giro d’Italia, Arnaud Démare ha deciso di non prendere parte al Tour de France. Groupama – FDJ invece manda in gara tre forti climber con David Gaudu, Thibaut Pinot e Michael Storer. Mentre Gaudu dovrebbe competere nelle classifiche, Pinot e Storer andranno principalmente alla ricerca di fasi. Stefan Küng farebbe sicuramente quest’ultimo nelle tappe leggermente più facili, che ha più possibilità di successo un giorno con le prove a cronometro e la tappa acciottolata.

Caleb Ewan (Loto Soudal) dovrà fare a meno del treno sprint sprint che lo ha messo intorno ai tre tedeschi Rüdiger Selig, Michael Schwarzman e Roger Kluge nel Giro di Francia. D’altra parte, ci sono cacciatori di teatro come Philip Gilbert, Tim Wells o Andreas Kron.

Con Primus Roglic, che è arrivato secondo nel 2020, Jonas Weinggaard, che è arrivato secondo lo scorso anno, e Wat Van Aert, tre volte vincitore nel 2021, Jumbo-Visma parteciperà al Tour de France 2022. È straordinario che Van Aert Ha tre assistenti a disposizione in Tiesj Benoot, Christophe Laporte e Nathan Van Hooydonck per la caccia alle vittorie quotidiane e alla maglia verde, mentre Sepp Kuss e Steven Kruijswijk dovrebbero supportare i leader del duo Roglic/Vingegaard in montagna.


Potere totale: Peter Sagan, Maciej Bodnar, Mathieu Bergodio, Pierre Latour, Daniel Oss, Edouard Boisson Hagen, Anthony Turges, Alexis Voilerams

READ  Hertha Berlino: Nero contro Rose! L'allenatore dell'Hertha vuole sconfiggere i testimoni dello sposo | Gli sport



Articoli Intermarché – Wanty – Gobert: Alexander Kristof, Kobe Goossens, Sven-Erik Bystrom, Louis Meintjes, Andreas Pasqualon, Adrien Pettit, Taco van der Horn, George Zimmermann


Ineos Granatieri: Jonathan Castrovigo, Filippo Gana, Daniel Philip Martinez, Thomas Pidcock, Luke Rowe, Geirant Thomas, Dylan Van Barley, Adam Yates


Arkia – Samsik: Nairo Quintana, Warren Bargewell, Maxime Pouillet, Amaury Cabot, Hugo Hofstetter, Matisse Lovell, Conor Swift, Lucas, Ossian



Alpecin-Fenice: Matthew van der Poel, Sylvain Dellier, Alexander Krieger, Edward Blankart, Jasper Philipsen, Guillaume van Kerspolk, Christian Spragli e Michael Google



Cofidi: Brian Cockard, Simon Jeschek, Eon Izagiri, Victor Lafay, Guillaume Martin, Anthony Perez, Benjamin Thomas, Max Walshed

Bora – Hensgrohe: Leonard Kamna, Maximilian Schachmann, Nils Polit, Marco Haller, Felix Groschartner, Patrick Konrad, Alexander Vlasov, Danny Van Poppel

Pernottamento e prima colazione p/b KTM: Frank Bonamore, Pierre Roland, Cyril Barth, Alexis Jugerd, Jeremy Lecroc, Cyril Lemoine, Luca Mozzato, Sebastian Schoenberger

Trekking – Segafredo: Jasper Steuvin, Buck Mollema, Giulio Ciccone, Mads Pedersen, Tony Gallobin, Alex Kirsch, Toms Scoggins, Quinn Simmons



Passaggio rapido – alfa fenile: Kasper Asgren, Andrea Baggioli, Mattia Cattaneo, Florian Senechal, Mikel Honoré, Fabio Jacobsen, Yves Lambert, Michael Morkoff

Astana Kazakistan squadra: Alexey Lutsenko, Gianni Moscon, Samuel Batistella, Joe Dombrowski, Dmitriy Gruzdev, Simon Velasco, Fabio Filin, Andrei Zeets

Emirates Team Emirates: Tadej Pojacar, Brandon McNulty, Rafal Majka, Marc Soler, George Bennett, Viguard Steak Langen, Mikel Berg, Matthew Trentin



Squadra Movistar: Enrique Mas, Carlos Verona, Emanol Erfite, Ivan Garcia Cortina, Jorka Izagiri, Matteo Jorgensen, Gregor Mullberger, Nelson Oliveira



Vittoria del Bahrain: Jack Haig, Damiano Caruso, Jan Tratnick, Kamel Gradec, Fred Wright, Luis Leon Sanchez, Matej Mohoric, Dylan Tunes,



Cambio bici – Jayco: Dylan Groenwegen, Michael Matthews, Luke Dorbridge, Luca Mezjek, Jack Bauer, Amund Grundal Janssen, Christopher Jules Jensen, Nicholas Schultz



Squadra DSM: Roman Bardet, Alberto Daines, John Degenkolb, Niels Eckhoff, Chris Hamilton, Andreas Liknesund, Martin Tosfeld e Kevin Vermeerek


AG2R Citroën Team: Ben O’Connor, Stan Deolph, Oliver Neisen, Jeffrey Bouchard, Benoit Cosnefroy, Mikael Sherrill, Bob Jungles, Aurelyn Barrett-Pinter

Israele – Premier Tech: Michael Woods, Jacob Vogelsang, Chris Froome, Simon Clarke, Daryl Impey, Omar Goldstein, Hugo Holly, Krists Nielands

Groupama – FDJ: David Godot, Thibaut Bennott, Michael Storer, Stephan Kung, Kevin Geneitz, Valentin Maduas, Olivier Le Jacques, Antoine Duchesne

Lotteria Sodal: Caleb Ewan, Frederic Frieson, Philip Gilbert, Reinhardt Jansey van Rensburg, Andreas Kron, Brent van Muir, Florian Vermeersch, Tim Wells

Jumbo Visma: Primoz Roglic, Sepp Kos, Stephen Kruesvik, Wut van Aert, Jonas Weinggaard, Tsge Bennott, Christophe Laporte, Nathan van Hooydonk