Maggio 29, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Incontro “Via della seta”: la Cina elogia “l’impegno” dell’Ungheria.

Incontro “Via della seta”: la Cina elogia “l’impegno” dell’Ungheria.

Al: 17 ottobre 2023 alle 13:42

Al vertice sulla “Via della seta” ospitato da Pechino, il primo ministro ungherese Orban ha incontrato il presidente cinese Xi Jinping, che ha elogiato come un “amico”. Lì Orban ha anche incontrato il leader del Cremlino Putin, e ha ricevuto elogi anche da lui.

Il leader del partito e stato cinese Xi Jinping ha elogiato l’Ungheria per la sua partecipazione attiva all’iniziativa infrastrutturale della “Nuova Via della Seta”. “Ti consideriamo un amico”, ha detto durante un incontro con il primo ministro ungherese Viktor Orban a Pechino.

Xi ha affermato che l’Ungheria ha partecipato attivamente alla costruzione della Nuova Via della Seta e che le relazioni sino-ungheresi si sono sviluppate ad alto livello indipendentemente dalla mutevole situazione internazionale.

Orban è arrivato lunedì nella capitale cinese, Pechino, per partecipare all’incontro internazionale dei membri della Via della Seta e lo stesso giorno ha incontrato il primo ministro cinese Li Qiang.

Orban è l’unico capo di governo dell’Unione Europea a partecipare all’incontro

L’Ungheria è uno dei pochi Stati membri dell’UE ad aderire all’iniziativa cinese Belt and Road, e Orban è l’unico leader dell’UE presente al vertice. Nell’ambito di questa iniziativa, la Cina sta investendo nelle vie di trasporto, costruendo ferrovie e strade o acquistando porti, principalmente in Africa, Sud America e Asia, ma anche in Europa.

Secondo l’agenzia di stampa ufficiale cinese Xinhua, la Cina ha concluso più di 200 collaborazioni sulla “Via della Seta” con più di 150 paesi entro il 2023. Secondo i dati ufficiali di Pechino, la Cina ha investito quasi mille miliardi di dollari in progetti in tutto il mondo durante l’ultimo dieci anni.

E anche la Serbia Vucic a Pechino

Parlando con Li, Orban ha detto, secondo fonti cinesi, che l’Ungheria vuole continuare a partecipare attivamente alla “Nuova Via della Seta”. Li ha affermato che la Cina vuole allineare i suoi progetti di investimenti e infrastrutture con la politica ungherese di “apertura verso est”.

La Repubblica popolare vuole inoltre intensificare la costruzione della linea ferroviaria lunga circa 350 chilometri tra Budapest e Belgrado. All’incontro parteciperà anche il presidente serbo Aleksandar Vucic che, secondo i media statali cinesi, avrebbe già incontrato Xi.

Viktor Orban e Vladimir Putin sono ospiti a Pechino. Putin ha elogiato Orban per le relazioni tra i due paesi.

I talebani, Putin e altri dittatori

La Cina ha già accolto numerosi ospiti ufficiali nel primo giorno dell’incontro di due giorni. Nel vertice, noto in inglese come Belt and Road Forum, la Cina vuole presentarsi come alternativa al ruolo di leadership globale degli Stati Uniti. Pechino prevede la partecipazione di oltre 4.000 delegati provenienti da più di 140 paesi. La maggior parte di essi sono paesi emergenti, molti dei quali sono governati da un regime autoritario. È prevista la partecipazione anche di rappresentanti dei talebani afghani.

Il presidente russo Vladimir Putin è già arrivato e mercoledì incontrerà Xi. Anche il conflitto in Medio Oriente costituirà un problema. La Cina è un partner importante per la Russia, che sostiene Putin nella guerra contro l’Ucraina. La Cina ha potuto ignorare il mandato d’arresto emesso dalla Corte penale internazionale contro Putin perché non ha mai aderito al cosiddetto Statuto di Roma della Corte.

Orban ha incontrato anche Putin

Anche il primo ministro ungherese Orban ha incontrato Putin a Pechino. Secondo quanto riportato dai media russi, durante l’incontro Putin ha espresso la sua soddisfazione per il fatto che l’Ungheria e alcuni altri paesi europei continuino a mantenere le loro relazioni con la Russia nonostante la guerra in Ucraina. È molto “soddisfacente” che la Russia continui a mantenere le sue relazioni con “molti paesi europei”. “Uno di questi paesi è l’Ungheria”, ha detto Putin.

Orban ha detto a Putin durante l’incontro che il suo Paese vuole continuare le relazioni con Mosca e la cooperazione economica. “L’Ungheria non ha mai voluto uno scontro con la Russia. L’Ungheria è sempre stata desiderosa di espandere i contatti”.

I media statali russi hanno anche mostrato filmati del ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjártó che abbraccia calorosamente il CEO di Gazprom Alexei Miller. Orban ha ripetutamente criticato le sanzioni imposte dai paesi occidentali alla Russia a causa della guerra aggressiva della Russia contro l’Ucraina.