Febbraio 26, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

In esclusiva per la Formula 1: la pagella della grande squadra dell’esperto Danner

In esclusiva per la Formula 1: la pagella della grande squadra dell’esperto Danner

I cronometri si sono fermati, la stagione 2023 di Formula 1 è storia ed è tempo di bilanci. In collaborazione con l’esperto di Formula 1 Christian Danner, sport.de rilascia un certificato a tutti i piloti e ai team. Già 22 piloti hanno ricevuto elogi e critiche, ora è il turno dei 10 team da corsa.

  • Decimo posto: Haas, 12 punti

La vettura del team americano a volte è stata troppo veloce sul giro singolo, come ha dimostrato in particolare Nico Hulkenberg con alcuni giri di qualifica impressionanti. Tuttavia, nelle corse, il VF-23 si è rivelato uno spietato mangiatore di pneumatici. Hülkenberg e Kevin Magnussen sono stati superati senza alcuna possibilità. “Con il suo concetto di base – comprare tutto dalla Ferrari – la Haas è al limite in termini di prestazioni. Due ottimi piloti, ma semplicemente deve esserci di più dalla vettura”, afferma Danner. Ma è discutibile se la Haas cambierà le cose la prossima stagione. Finora è emerso che l’aggiornamento completo che il team di Gunther Steiner ha apportato alla vettura con un obiettivo per il 2024 si è rivelato un fallimento.

  • Nono posto: Alfa Romeo 16 punti

Mentre Andreas Seidl si preparava a entrare in Audi in background, per lo svizzero in pista non è successo quasi nulla. “Molto deludente”, dice Danner. “In effetti, niente ha funzionato tranne il caso.”

  • Ottavo posto: AlphaTauri, 25 punti

L’esperto di Formula 1 ha anche criticato il fatto che il team junior della Red Bull abbia deluso su tutta la linea “fino a poco prima del traguardo”. “Solo quando hanno introdotto un brutale aggiornamento, basato direttamente sulla Red Bull, hanno fatto progressi significativi. Anche allora, la squadra era molto indietro rispetto alle aspettative e in alcuni casi è arrivata all’ultimo posto”, analizza Danner. Evidenza statistica: il Team Faenza ha totalizzato 20 punti su 25 nelle ultime cinque gare.

  • Settimo posto: Williams, 27 punti

All’inizio della stagione sembrava che l’orgoglioso team tradizionale (9 titoli mondiali) avrebbe portato ancora una volta la lanterna rossa – anche perché la Williams era l’unica squadra (per ragioni di costo) a non testare i nuovi pneumatici. Tuttavia, la squadra corse è migliorata notevolmente nel corso della stagione e, grazie all’eccellente pilota Alex Albon, è riuscita a raccogliere punti importanti per le casse della squadra, vale a dire milioni. Danner vede la Williams sulla strada giusta: “Sono sostanzialmente una sorpresa positiva. James Vowles, il nuovo capo della squadra, ha portato una boccata d’aria fresca. Ma dimostra anche che il suo predecessore Jost Capito ha fatto tutto bene dal punto di vista tecnico, perché in anno Il primo decide sempre l’esito della stagione in questione. I predecessori di Fowles hanno fatto molto bene e lui è riuscito a farlo molto bene. Il prossimo passo ora è cruciale per la Williams. “

  • Sesto posto: Alpino, 120 punti

Il team ufficiale francese inizia ogni anno con grandi aspettative, per poi deluderle gravemente. “Le Alpi si sono messe nei guai nei modi più stupidi. Tutto è iniziato l’anno scorso con il disastro dei Piastri e continua quest’anno con i vari licenziamenti di Otmar Szafnauer e la mancanza di decisioni fondamentali davvero efficaci. Si gira in tondo in le Alpi “In realtà sarà necessario fare una grande pulizia per analizzare: ‘Cosa ci fai veramente qui? Perché ha molto meno valore'”, critica Danner. In parole povere: Alpine non solo ha costruito una carota zoppa e un motore mediocre, ma ha anche costruito un telaio (o nessun telaio) che dovrebbe essere dimenticato.

  • Quinto posto: Aston Martin 280 punti

Dopo due anni deludenti con Sebastian Vettel, la squadra ufficiale ha iniziato davvero bene l’inizio della stagione grazie ad un Fernando Alonso in forma, che ha raccolto punti e podi sulla catena di montaggio. Nel corso della stagione, l’AMR23 si deteriorò visibilmente, quindi alla fine dell’anno l’Aston Martin fu “ricostruita” e presto l’auto guidò di nuovo meglio. “Quando i team crescono così tanto, devono prima mettere in pratica la loro tecnologia più recente in modo che venga applicata alla macchina. Questo richiede tempo. Gli errori che si sono verificati con la macchina erano chiaramente visibili. È stato solo quando abbiamo guidato la ho provato e testato di nuovo la concept car che tutto andava di nuovo bene e c’era anche Lance Stroll”, Danner spiega il processo.

  • Quarto posto: McLaren, 302 punti

A inizio anno Lando Norris e Oscar Piastri erano ancora irrimediabilmente indietro a causa di “un disegno completamente sbagliato” (Danner). Grazie a numerosi e massicci aggiornamenti, il team di Woking ha ottenuto una trasformazione radicale. Nella seconda metà della stagione, la McLaren è stata spesso la prima inseguitrice della Red Bull. “Il fatto che siano riusciti a rendere la loro vettura un’auto di fascia relativamente alta attraverso gli aggiornamenti, ma anche comprendendo il tutto, è un risultato fantastico per il team”, gli addetti ai lavori della F1 hanno elogiato il team guidato dall’ingegnere capo James Key. Questa prestazione dà a tutti i fan della McLaren la speranza che la tradizionale scuderia sarà di nuovo in prima linea per tutto l’anno nel 2024.

  • Terzo posto: Ferrari, 406 punti

Almeno la Scuderia era a Singapore quando la Red Bull era debole. Il terzo posto non si avvicina nemmeno lontanamente alla detronizzazione della squadra di Tifosi. “Ancora una volta, quello della Ferrari è un caso con molti punti interrogativi. Le prestazioni sono state molto variabili. La Ferrari è molto lontana dalla stabilità di cui questa squadra ha bisogno, dato che hai una macchina con cui puoi scendere in pista e fondamentalmente funziona”. .” Danner si lamenta. L’esperto vede un “compito enorme” che deve svolgere il leader della squadra Fred Vasseur. “Non so come voglia risolvere questo problema in termini di personale. Non penso che possa farlo a livello organizzativo, ma tecnicamente, non lo so.”

  • Secondo posto: Mercedes, 409 punti

L’ex campione del mondo della serie ha chiaramente mantenuto le sue aspettative nel 2023, e c’è ancora un grande divario rispetto alla Red Bull. “All’inizio dell’anno ho commesso l’errore fondamentale di competere nuovamente con il vecchio concetto di vettura: una decisione assolutamente disastrosa. Come sia potuta accadere una cosa del genere è per me un mistero. Non lo capisco – Non ho capitoDanner era sbalordito.

Quando la Silver Arrows passò ad un nuovo concetto, l’auto era “un po’ meno tossica”. “Ma non era nemmeno più veloce”, dice l’ex pilota di Formula 1. “Se consideri il numero di persone, il numero di menti incredibilmente buone, che lavorano a Brackley, devi chiederti: cosa ci fanno lì?! Qualcuno deve capire come ottenere i parametri importanti giusti in modo che l’auto sia stabile sulla strada.” Tutti e tre Top. Se la McLaren può farlo, dovrebbe farlo anche la Mercedes. “Sono stati una grande delusione.”

  • Primo classificato: Red Bull, 860 punti

Per mettere in prospettiva quanto saranno bravi la squadra e Max Verstappen nel 2023: la Red Bull avrebbe potuto fare a meno di Sergio Perez completamente e diventare comunque con sicurezza campione del mondo costruttori. “Il Dr. Marko ha fatto di tutto per dire che l’auto non è molto migliore di altre auto, ma Verstappen è molto più veloce”, dice Danner. “Questo non corrisponde del tutto ai fatti. L’auto era in gran parte “Avevano un soluzione per tutti i settori importanti – usura degli pneumatici, aerodinamica – che ha portato alla vittoria”. Non c’è fine al dominio in vista.


Alla persona:

Christian Danner (65) fece il salto in Formula 1 nel 1985 vincendo il Campionato Europeo di Formula 3000. Fino al 1986, ha guidato nella classe regina per diversi piccoli team e ha ottenuto quattro punti in campionato in 36 Gran Premi. Ha poi guidato nella American IndyCar Series ed è diventato il primo pilota tedesco a segnare punti in Formula 1 e IndyCar. Danner ha vinto cinque gare nel campionato DTM tra il 1988 e il 1996 e si è ritirato dagli sport motoristici nel 1997. Dal 1998 al 2022, il bavarese ha commentato la Formula 1 su RTL insieme a Heiko Wasser. Danner lavora come esperto televisivo e istruttore di sicurezza di guida Puoi seguire Christian Danner su Instagram qui!