Febbraio 27, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

A che livello lo zucchero nel sangue diventa pericoloso?

A che livello lo zucchero nel sangue diventa pericoloso?


I diabetici devono monitorare costantemente i livelli di zucchero nel sangue. Ma a quali livelli corri il rischio di mangiare troppo o troppo poco zucchero?

Diabete Non è più una malattia rara, ma piuttosto una realtà che colpisce la vita di milioni di persone in tutto il mondo. Secondo i dati della Deutsche Diabetes Hilfe Foundation, solo in Germania circa 11 milioni di persone sono affette da questa malattia. I primi segni di diabete prima della diagnosi possono includere aumento della sete, affaticamento e perdita di peso inspiegabile. Ma quando diventa effettivamente pericoloso per i diabetici, cioè quando il livello di zucchero nel sangue è troppo alto o troppo basso? Risponderemo a questa domanda in questo articolo.

Diabete: a che livelli è pericoloso?

Negli adulti sani, il livello di zucchero nel sangue a digiuno è di circa 8-10 ore senza mangiare, secondo Organizzazione sanitaria globale (da) tra 70 mg/dL (3,9 mmol/L) e 100 mg/dL (5,6 mmol/L).

Per chiarire: la concentrazione di glucosio nel sangue, nota anche come livello di zucchero nel sangue, può essere misurata in due diverse unità: “milligrammi per decilitro” (mg/dL) o “millimol per litro” (mmol/L). L’unità più comunemente utilizzata a livello globale è mmol/L. Il numero mg/dl indica il peso delle molecole di zucchero disciolte per volume, mentre il numero mmol/l calcola il numero di molecole di zucchero disciolte, cioè la quantità di sostanza per volume.

Di conseguenza, parliamo di diabete Portale informativo sul diabete Quando in laboratorio vengono misurati valori pari o superiori a 200 mg/dL (11,1 mmol/L), indipendentemente da se e quale cibo la persona ha mangiato in precedenza. Per fare una diagnosi, viene poi effettuata un’altra misurazione a digiuno, cioè quando la persona colpita non ha mangiato per 8-12 ore. Se il valore di una persona è pari a 126 mg/dL (7,0 mmol/L) o superiore, è probabile che abbia il diabete. Tuttavia, questi valori compaiono solo quando è probabile che sia presente il diabete. Ma a quali livelli diventa pericoloso per le persone con diabete di tipo 1 o di tipo 2?

I valori target per le persone con diabete di tipo 1 o di tipo 2 sono generalmente 100-125 mg/dl a stomaco vuoto. Tutto ciò che è al di fuori di questo spettro è indesiderabile. Le persone parlano ad alta voce di livelli elevati di zucchero nel sangue (iperglicemia) o bassi di zucchero nel sangue (ipoglicemia) nelle persone con diabete. diabinfo.de Con i seguenti valori:

  • Più di 140 mg/dL (7,8 mmol/L) e fino a 250 mg/dL (13,9 mmol/L) = lieve iperglicemia
  • Più di 250 mg/dL (13,9 mmol/L) = grave iperglicemia con segni di chetoacidosi, che può portare al coma diabetico
  • Meno di 70 mg/dL (3,3 mmol/L) = Basso livello di zucchero nel sangue

Diabete: cosa può succedere se hai troppo o troppo poco zucchero?

Quindi cosa succede quando una persona ha la glicemia alta o bassa? I sintomi di un alto livello di zucchero nel sangue sono forti gesundheitsinformation.de Non sempre si notano immediatamente e possono passare inosservati per anni. I segni includono sensazione di estrema sete, minzione frequente, affaticamento, mancanza di energia, nausea e vertigini. Nei casi più gravi, un’elevata concentrazione di zucchero nel sangue può portare a disturbi della coscienza e persino al coma diabetico. Per le persone a cui è già stato diagnosticato il diabete, questi sintomi possono indicare che il trattamento deve essere modificato. Ciò può includere la prescrizione o l’aggiustamento dei farmaci per abbassare i livelli di zucchero nel sangue e, in alcuni casi, potrebbe essere necessario il ricovero in ospedale per regolare lo zucchero nel sangue.

Leggi anche questo

L’ipoglicemia è, come suggerisce il nome, un grave calo dei livelli di zucchero nel sangue. I sintomi possono includere polso rapido, sudore freddo, pelle pallida, mal di testa, voglie, tremori, insonnia, nervosismo, difficoltà di concentrazione e persino confusione. gesundheitsinofrmation.de. Tuttavia, la gravità dei sintomi dipende dal livello di zucchero nel sangue dell’individuo e può variare.

L’ipoglicemia lieve di solito non è dannosa, ma l’ipoglicemia grave può causare perdita di coscienza ed essere pericolosa per la vita. In questi casi è importante agire rapidamente consumando zucchero sotto forma di glucosio o succo di limone per diabetici. Le persone con diabete di tipo 1 spesso hanno una siringa preriempita con glucagone, un ormone che stimola il fegato a rilasciare zucchero nel sangue, in caso di emergenza.

In generale, l’Associazione tedesca del diabete raccomanda ai malati di essere consapevoli dei sintomi e dei rischi di livelli di zucchero nel sangue alti e bassi e di controllare regolarmente i loro livelli di zucchero nel sangue per identificare e trattare tempestivamente potenziali problemi. Anche una dieta equilibrata e un’attività fisica regolare sono essenziali per mantenere i livelli di zucchero nel sangue entro l’intervallo target. L’Associazione tedesca del diabete raccomanda di aderire a un piano nutrizionale su misura per le esigenze individuali e di incorporare un regolare esercizio fisico nella vita quotidiana per aumentare la sensibilità all’insulina e stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue. Queste misure non solo aiutano a ridurre i rischi acuti, ma contribuiscono anche a migliorare la qualità della vita a lungo termine.

A proposito: il diabete si manifesta in modo diverso a seconda dell’età e del sesso. In effetti, i sintomi del diabete negli uomini sono diversi da quelli nei bambini. Troppo grasso addominale può anche indicare resistenza all’insulina.