Maggio 17, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Impegno ‘verbale’ ai colloqui: Kiev denuncia la concessione di Mosca in trattativa

Un impegno “verbale” nelle conversazioni
Kiev ha riferito della concessione di Mosca nei negoziati

Le parti in guerra accetteranno un compromesso dopo settimane di negoziati? Il capo negoziatore ucraino, Arashamiya, parla di un successo iniziale: la Russia ha accettato almeno verbalmente i colloqui di pace. L’idea del risparmio è un referendum.

Secondo Kiev, la Russia ha “verbalmente” accettato le principali richieste ucraine nei colloqui di pace. Il capo negoziatore di Kiev, David Arashamia, ha detto sabato alla TV ucraina che Mosca aveva accettato le proposte dell’Ucraina, ma non c’era ancora alcun accordo sullo status della Crimea, che la Russia ha annesso nel 2014. Ma ha ammesso che non c’è ancora una “conferma scritta ufficiale” dal parte russa.

I negoziati tra le parti in guerra si sono arenati nelle ultime settimane. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato giovedì di non aver ancora visto alcun risultato tangibile dai colloqui con la Russia. “Sì, c’è un processo di negoziazione in corso”, ha detto in un videomessaggio. “Ma finora sono solo parole. Niente di concreto”.

Arashamiya ha affermato che durante i colloqui, Mosca ha convenuto che tenere un referendum sulla pretesa della Russia allo status neutrale dell’Ucraina fosse “l’unica via d’uscita da questa situazione”. Alla domanda su cosa accadrebbe se gli ucraini avessero rifiutato lo status neutrale del loro paese, Arashamiya ha affermato che ciò comporterebbe o un ritorno a uno “stato di guerra” o nuovi negoziati.

Finora, Putin ha rifiutato di parlare con Zelensky

Arashamiya ha affermato che dopo i recenti colloqui tra le parti in conflitto a Istanbul, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha contattato la parte ucraina e il presidente del Cremlino Vladimir Putin. Erdogan si è offerto di ospitare un possibile vertice. Putin deve ancora rispondere alle richieste del presidente ucraino Volodymyr Zelensky per un incontro personale.

“Non si conosce né la data né il luogo, ma pensiamo che il luogo sarà molto probabilmente Ankara o Istanbul”, ha detto il capo negoziatore ucraino a proposito di un possibile incontro tra i due presidenti.

READ  Vertice online con Xi Jinping: Biden avverte del conflitto con la Cina