Gennaio 23, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il tasso di vaccinazione dell’80% non basta: la variante Omikron si diffonde in Danimarca

A causa della nuova variante Omikron, lanciata per la prima volta alla fine di novembre In Sud Africa Scoperto, Colpo in Danimarca Il numero di casi è spaventosamente alto. Il paese ora appartiene alla Gran Bretagna e Norvegia Uno dei paesi più colpiti in Europa da Omikron.

La Danimarca ha ora più di 10.000 nuovi casi di infezione ogni giorno. Secondo il primo ministro Mette Frederiksen, più di un quinto dei casi è dovuto a Omicron. Lunedì erano stati rilevati un totale di circa 23.000 casi di omicron. Questo è un numero molto alto per un paese con una popolazione di appena 5,8 milioni. L’infezione di 7 giorni supera i 1000, rendendola una delle più alte in Europa. Per fare un confronto: nella Repubblica federale di Germania attualmente è 316.

Danimarca: il numero di casi è tre volte superiore rispetto a un anno fa

Per la Danimarca, questi numeri di casi sono piuttosto scioccanti, perché finora il paese è stato relativamente calmo durante la pandemia. Secondo Our World in Data, prima dell’attuale ondata di Omikron, il numero giornaliero più alto di casi è stato registrato nel dicembre 2020 con circa 3.500 casi. La corrente di picco è tre volte superiore a quella dell’epoca, anche a causa della variabile omicron. Ci sono attualmente 581 ospedali nel paese Corona66 pazienti in terapia intensiva.

Per contrastare questo sviluppo disastroso, il governo danese ha ora imposto un blocco parziale: teatri, cinema, zoo, parchi a tema e impianti sportivi hanno dovuto chiudere domenica. I ristoranti possono rimanere aperti solo fino alle 23:00 di sera. E questo in un Paese che pochi mesi fa, e più precisamente, solo il dieci settembre, ha revocato tutte le misure Corona.

READ  Flora intestinale disturbata: le cause più comuni

La ragione di ciò era il basso numero di infezioni e l’alto tasso di vaccinazione: quasi tutte le persone di età superiore ai 60 anni erano state vaccinate in quel momento. Attualmente, il tasso di vaccinazione della Danimarca è di circa l’80 percento, che è molto più alto del tasso tedesco, che è del 70,3 percento.

Contro Omicron . non basta la doppia vaccinazione

Purtroppo nemmeno questo basta a fermare Omikron. Poiché la variante non è solo più contagiosa, ma aggira anche la protezione vaccinale. Alcuni studi hanno ora dimostrato che da cinque a sei mesi dopo la seconda vaccinazione con Biontech/Pfizer e Moderna e dopo la vaccinazione incrociata con Astrazeneca e Biontech/Pfizer, non ci sono più sufficienti anticorpi contro il vaccino per neutralizzare Omikron.

Pertanto, le due vaccinazioni non sono sufficienti per prevenire l’infezione. Solo la terza vaccinazione fornisce il 25% in più di protezione vaccinale contro Omikron dopo tre mesi. Anche studi dal Sud Africa,
Israele
La Gran Bretagna conferma questi risultati preliminari: solo una vaccinazione di richiamo fornisce una protezione certa contro l’infezione contro la nuova variante. Quanto durerà, tuttavia, non è chiaro. Quindi anche le persone che hanno ricevuto tre vaccinazioni su Omicron non possono sentirsi completamente al sicuro.

La Danimarca ha avviato la campagna di vaccinazione: milioni di persone vengono rianimate rapidamente

Il fatto che le persone vaccinate possano trasmettere la variante più rapidamente di altre potrebbe essere dovuto al fatto che gli oomicroni si riproducono circa 70 volte più velocemente nei bronchi che nei delta. I ricercatori di Hong Kong lo hanno recentemente riportato in un rapporto ancora da segnalare Studio di revisione tra pari. Tuttavia, gli esperti sperano che le vaccinazioni continueranno a proteggere dalle malattie gravi.

READ  Gli anticorpi non sono l'unica arma contro il corona

Questo è il motivo per cui la Danimarca sta intensificando la sua campagna di vaccinazione. Due milioni di persone tra i 40 ei 65 anni saranno vaccinate entro la fine dell’anno per ridurre il più possibile l’onere per gli ospedali. Come in Germania, c’è principalmente una carenza di personale, perché molti lavoratori delle professioni mediche hanno lasciato il lavoro dopo la seconda ondata.

Ogni test positivo in Danimarca è sequenziato

Uno dei motivi dell’elevato numero di casi di Omikron in Danimarca è che i test vengono eseguiti lì. Perché ogni test positivo viene sequenziato automaticamente per verificare la variante.

In Germania vengono sequenziati solo i campioni sospettati di essere diagnosticati in laboratorio. Finora, il Robert Koch Institute ha pubblicato solo giovedì i numeri dei casi di Omikron nel suo rapporto settimanale: secondo questo, solo 112 casi di Omikron sono stati confermati dal sequenziamento del genoma e altri 213 casi sospetti con risultati della PCR per la variante sono stati trasmessi in Germania entro il 14 dicembre 2021. Ciò significa che il numero di casi non segnalati di infezione da Omikron in Germania è molto più alto.

La Danimarca ha esaurito le capacità di test – solo occasionali test PCR

A causa del numero crescente di casi, i centri di test in Danimarca hanno ormai raggiunto i limiti della loro capacità. Ann-Marie Fangstead, direttrice del centro di test, ha affermato che il gran numero di infezioni ha significato che un numero record di persone voleva essere sicuro prima di Natale di non avere il virus. “Il numero di test PCR che possiamo eseguire al giorno è limitato”.

READ  Cosa fanno i coronavirus: "Gli alveoli sono in gran parte distrutti, le pareti sono notevolmente ispessite"

D’ora in poi, solo le persone che hanno già sviluppato sintomi, o hanno avuto contatti con qualcuno che è risultato positivo o è risultato positivo al coronavirus, possono prenotare un test rapido. Se stai andando a Natale con la famiglia, ci sono altre opzioni come i test dell’antigene o gli autotest, ha detto Fangsted.

Oscure prospettive anche per la Germania, nonostante la spinta

Sulla base della situazione in Danimarca, ma anche in Norvegia, Olanda E la Gran Bretagna, dove l’incidenza degli oomicroni raddoppia ogni due o tre giorni, anche per la Germania le prospettive sono fosche. Gli esperti ipotizzano che l’incidenza dell’infezione da Omicron in Germania aumenterà rapidamente nelle prossime settimane. Ciò è dimostrato anche da vari modelli.

“Non va così male con un alto tasso di rinforzo, ma è probabile che il numero di infezioni aumenterà di nuovo”, afferma l’epidemiologo Haju Zeb dell’Istituto Leibniz per la ricerca sulla prevenzione e l’epidemiologia di Brema. “Purtroppo, significa anche che abbiamo ancora un picco di ricoveri pre-natalizi a causa di Delta, ma sfortunatamente non possiamo uscirne prima che sempre più omicroni raggiungano gli ospedali, il che non è una buona prospettiva”.