Febbraio 1, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il produttore vuole aumentare la domanda: Tesla abbassa i prezzi in Germania

Stato: 13/01/2023 10:14

Tesla sta tagliando i prezzi per i suoi best-seller Model 3 e Model Y. In alcune parti dell’Europa e degli Stati Uniti, le auto elettriche costeranno fino al 20% in meno. Il produttore sta lottando per raggiungere i suoi obiettivi di vendita.

Il produttore statunitense di auto elettriche Tesla ha annunciato riduzioni di prezzo per i modelli chiave in Germania. A seconda della configurazione, i clienti in Germania dovranno pagare tra l’1 e il 17% in meno per le berline Model 3 e Model Y più vendute al mondo.

E così Tesla sta continuando la sua nuova strategia di tagli aggressivi dei prezzi dopo che il gruppo ha recentemente mancato le stime per le consegne.

Un cambiamento nella strategia di gruppo di Elon Musk

Tesla ha anche abbassato i prezzi in altre parti d’Europa – come Austria, Svizzera e Francia – e negli Stati Uniti. Negli Stati Uniti, calcola l’agenzia di stampa, gli acquirenti ora devono pagare tra il 6 e il 20 percento in meno Reuters risultato. Per il cliente statunitense che paga il prezzo più basso per il “Modello Y” e approfitta anche delle sovvenzioni del governo statunitense che entreranno in vigore questo mese, lo sconto arriva a un totale del 31%.

Tesla aveva già tagliato i prezzi in Cina, Corea del Sud, Giappone, Singapore e Australia la scorsa settimana e in ottobre. In Cina, il secondo mercato più importante dopo gli Stati Uniti, gli americani ora fanno pagare più del 10% in meno rispetto alla Model 3 e alla Model Y. Nella Repubblica popolare cinese, Tesla deve sempre più difendersi da sola contro la forte concorrenza interna di fornitori come BYD, Xpeng e Nio.

READ  Lievi perdite nel DAX: i primi segnali di debolezza

L’ondata di riduzioni dei prezzi in tutto il mondo segna un cambiamento nella strategia di Tesla. Entro il 2022, l’azienda aveva costantemente aumentato i prezzi grazie alle forti vendite. Tuttavia, nel quarto trimestre, la casa automobilistica ha calcolato male le stime degli analisti per il numero di veicoli consegnati. Tesla è stata rallentata dai continui problemi logistici e dal calo della domanda di veicoli sulla scia dell’aumento dei tassi di interesse e dei timori di una recessione.

Il prezzo delle azioni è sceso del 64% in un anno

Tesla ha venduto 405.278 veicoli in tutto il mondo nel quarto trimestre e ha nuovamente stabilito un nuovo record per l’intero anno. Tuttavia, l’aumento del 40% rispetto all’anno precedente non ha soddisfatto le elevate aspettative di analisti, investitori e della società stessa.Il capo di Tesla, Elon Musk, ha fissato l’obiettivo a lungo termine di offrire il 50% in più di auto ogni anno.

All’inizio di gennaio, dopo che i numeri sono stati rilasciati alla borsa Nasdaq Tech, le azioni della casa automobilistica sono crollate drasticamente di oltre il 14,66% e hanno avuto una giornata nera. Il titolo ha continuato la sua tendenza al ribasso. Ha perso circa il 64% del valore nell’ultimo anno. Il titolo è ancora lontano dai massimi del 2021.

I prezzi più bassi ora dovrebbero rilanciare la domanda e l’interesse degli investitori. Secondo gli analisti, possono anche aumentare la pressione sui concorrenti nazionali in Cina affinché offrano anche prezzi più bassi. Questo può portare alla lotta di un avversario.