Aprile 16, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il processo per frode elettorale dovrà aspettare: la Corte Suprema fissa la data per il processo Trump

Il processo per frode elettorale dovrà aspettare: la Corte Suprema fissa la data per il processo Trump

Il processo per frode elettorale dovrà aspettare
La Corte Suprema fissa la data per il processo a Trump

Ascolta il materiale

Questa versione audio è stata creata artificialmente. Maggiori informazioni | Invia la tua opinione

Donald Trump potrebbe essere perseguito penalmente per il suo ruolo nell’assalto al Campidoglio degli Stati Uniti? La decisione sulla sua immunità spetta alla Corte Suprema, che ha ora fissato una data per l'inizio dei negoziati. Carta vincente

Dalla fine di aprile la Corte Suprema degli Stati Uniti esaminerà la questione se Donald Trump, in quanto ex presidente, sia immune da procedimenti giudiziari. Secondo il calendario di aprile pubblicato dalla Corte, l'udienza sulla questione dell'immunità penale, che Trump invoca in quanto ex presidente, è prevista per il 25 aprile.

La Corte Suprema ha accettato di riesaminare il caso alla fine di febbraio e ha programmato le udienze per la settimana del 22 aprile. Ciò significa che il processo a Trump per frode elettorale, previsto per il 4 marzo, per ora è sospeso: i giudici hanno sospeso il procedimento finché non sarà chiarita la questione dell'immunità.

Trump ha ripetutamente chiesto che questo processo, ammesso che abbia inizio, non inizi prima delle elezioni presidenziali del 5 novembre. Pertanto, i suoi avvocati si affidano a tattiche dilatorie. La maggior parte dei commentatori ha considerato la decisione della Corte Suprema un successo per la loro strategia.

Il processo, che avrebbe dovuto iniziare all’inizio di marzo, ruota attorno ai tentativi dell’ex presidente di ribaltare la sconfitta elettorale contro Joe Biden nel 2020, in particolare con l’assalto al Campidoglio degli Stati Uniti da lui avviato. Il processo potrebbe essere iniziato nel bel mezzo delle primarie presidenziali repubblicane, in cui Trump è ora l’unico candidato. Tuttavia, il processo non può aver luogo senza previa chiarificazione della questione dell’immunità. La decisione della Corte Suprema non è prevista prima di giugno.

Una corte d'appello federale aveva precedentemente respinto la richiesta di immunità di Trump all'inizio di febbraio, aprendo inizialmente la strada al processo. Trump è stato accusato di quattro casi penali. Se verrà rieletto presidente a novembre, potrebbe ordinare alla magistratura federale di smettere di perseguirlo dopo il suo insediamento nel gennaio 2025.