Febbraio 26, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il presunto assassino è stato estradato in Italia

Il presunto assassino è stato estradato in Italia

DSabato la Germania ha estradato in Italia Filippo Turetta, 21 anni, che avrebbe ucciso la sua ex fidanzata Giulia Sechettin. Una settimana dopo il suo arresto sulla A9 vicino a Lipsia, il presunto assassino è stato trasportato a Venezia con un aereo militare.

Domenica mattina la polizia ha fermato e arrestato Turetta, ha riferito l’agenzia di stampa italiana Anza, citando l’avvocato. Era quindi ricercato con mandato d’arresto europeo per il presunto omicidio. Secondo i media italiani si sarebbe lasciato arrestare senza protestare.

Negli ultimi giorni in diverse città italiane le persone si sono radunate per protestare. Da Torino a Palermo i partecipanti hanno fatto rumore, ad esempio lanciando chiavi, riferisce l’agenzia di stampa AP. In questo modo, non solo hanno attirato l’attenzione su questo atto, ma hanno anche attirato l’attenzione sulla violenza in corso contro le donne. Secondo l’agenzia di stampa italiana ANSA, Giulia Cecchettin è la 103esima donna uccisa quest’anno in un femminicidio. Le manifestazioni continuano anche sabato, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne e le ragazze.

È scomparso dopo aver incontrato la sua ex l’11 novembre

Giulia Sechetin è scomparsa dopo aver incontrato Filippo Turetta l’11 novembre. La discussione sarebbe avvenuta in un parcheggio a Vigonovo, Venezia, vicino all’appartamento di Sechetin. Questo è riportato da altri Francoforte Rundschau Citando i media italiani. Di conseguenza, la polizia ha trovato numerose tracce di sangue nel parcheggio. Sequestrato anche un coltello da cucina lungo circa 21 centimetri, sospettato di essere l’arma del delitto. Dopo qualche tempo, la polizia è riuscita a ricostruire lo svolgimento del delitto con l’aiuto di telecamere di sorveglianza e di indizi.

Una settimana dopo, il 18 novembre, la polizia ha trovato il corpo della donna in un burrone non lontano dal bacino idrico di Parsis, nel nord Italia. Ha esclamato il premier italiano Giorgia Meloni ANSA, la notizia è “straziante”. Ha annunciato un disegno di legge per proteggere le donne dall’omicidio.

Secondo l’ANSA, Cecchettin avrebbe abbandonato Duretta prima di ucciderlo. Le separazioni notificate o finalizzate aumentano significativamente il rischio di una donna di essere uccisa, dimostra una ricerca sul femminicidio. Il pensiero patriarcale dell’uomo si manifesta nell’uccisione delle donne. Non può accettare la perdita della donna che considera suo possesso. Ucciderlo sembra essere l’ultimo disperato tentativo di mantenere il controllo sul suo (ex) partner.

Come quello Rete editoriale Germania Citando la cerchia di amici e familiari della defunta, temeva che il suo ex fidanzato Guilia Sechet potesse perseguire i suoi sogni personali e professionali mentre si avvicinava alla fine dei suoi studi.