Maggio 20, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il personale si dimette – l’oligarca non può più pagare i dipendenti

Lo yacht di proprietà dell’oligarca russo Alisher Osmanu è bloccato nel porto di Amburgo, proprio come il suo proprietario. A causa delle sanzioni dell’UE contro gli imprenditori, non può pagare gli stipendi dell’equipaggio. Questa è ora ricercata distanza.

Di solito 80 persone lavorano come equipaggio sulla nave di proprietà dell’oligarca russo Alisher Usmanov. Con una lunghezza di 156 metri, “Delbar” è uno degli yacht più grandi del mondo. Ora deve licenziare il personale. Bloomberg ha riferito che l’ultimo membro dell’equipaggio è sbarcato lunedì.

“Abbiamo provato tutte le possibilità per trovare una soluzione per mantenere l’equipaggio in posizione e proteggere le nostre posizioni, ma siamo arrivati ​​al capolinea”, ha scritto il capitano di Delbar. Tim Armstrong Secondo Bloomberg in una lettera alla squadra.

Il capo della compagnia britannica Sarnia Yachts, che ha fornito l’equipaggio del “Dilbar”, ha rifiutato di commentare alcuni media. Come riportato da Forbes, l’equipaggio è stato informato via e-mail che la società non è in grado di continuare a pagare gli stipendi.

L’impatto delle sanzioni ha impedito a molte compagnie di supporto dell’equipaggio di continuare le loro normali operazioni.

Alisher Usmanov stringe la mano a Vladimir Putin. È direttamente colpito dalle sanzioni imposte a chi è vicino al presidente russo. (Fonte: Sputnik / Alexei Nikolsky / Cremlino / Reuters)

Amburgo: l’oligarca miliardario non può più pagare gli stipendi dell’equipaggio

con sanzioni Unione Europea E il Stati Uniti d’America Non solo la proprietà dell’uomo d’affari russo è stata congelata. Secondo un rapporto di Handelszeitung, citando il Tesoro degli Stati Uniti, non gli è più consentito assumere personale. Il miliardario non è nemmeno in grado di pagare in dollari.

READ  Guerra in Ucraina: aiuti militari dalla Cina alla Russia? L'UE ha "prove credibili"

Usmanov, proprietario dello yacht da 800 milioni di dollari che naviga sotto la bandiera delle Isole Cayman, è uno degli uomini più ricchi della Russia, secondo Focus.

In una dichiarazione, il 68enne russo ha descritto le misure come ingiuste. Le ragioni addotte per giustificare le sanzioni dell’UE sono una “catena di false accuse e diffamazione” che ledono il suo onore, la sua dignità e la sua reputazione negli affari.

Il cantiere mette a disposizione il proprio equipaggio per “Dilbar”

Invece di un piccolo equipaggio che lavora in un cantiere navale durante Amburgo Deve rimanere sulla nave, ora è cantiere sminuire Prenditi cura della sicurezza dello yacht da solo.

Lo stesso Lürssen non corre il rischio di entrare in conflitto a causa delle sanzioni imposte. La Società ha il dovere di diligenza per mantenere la sicurezza all’interno del cantiere e sugli yacht.